Celebrazione della festa annuale della Madonna del Perpetuo Soccorso, Bangalore

0
799

(Bangalore, India) – Il 28 gennaio 2018, I redentoristi ed I fedeli della Holy Ghost Church, Bangalore hanno celebrato la festa annuale della Madonna del Perpetuo Soccorso. Il 18 gennaio la bandiera della Madre del Perpetuo Soccorso è stata issata dal Superiore Provinciale P. Arulanandam, CSsR. Come ogni anno al giorno della festa sono seguiti nove giorni di novena nel Santuario. La novena è stata condotta in tre lingue: inglese, tamil e kannada. Nella lingua tamil ci sono state due sessioni al giorno mentre in inglese e kannada c’è stata una sessione ciascuna. La novena in inglese è stata predicata da P. Clement Joseph CSsR., in tamil da P. I Xavier CSsR e in kannada da altri due predicatori. La tradizione alfonsiana è stata mantenuta dando la dovuta importanza alla predicazione della Parola di Dio. La Madonna del Perpetuo Soccorso è una devozione ben nota dove migliaia di devoti, indipendentemente dalla casta e dal credo, visitano il santuario e pregano Maria. Durante la novena sono state inviate centinaia di petizioni e ringraziamenti al Santuario della Madonna del Perpetuo Soccorso.

I fedeli, i sacerdoti e i religiosi hanno partecipato durante i nove giorni della novena. I devoti si sono alternati per decorare l’icona della madre del Perpetuo Soccorso per mostrare la loro grande devozione e rispetto. E’ stata davvero una festa comunitaria. Il pomeriggio di domenica 28 l’immagine rivestita di fiori della Madonna del Perpetuo Soccorso che è stata benedetta dal Rev. P. Edward, il vicario della provincia, è andata in processione dove hanno partecipato migliaia di devoti. L’icona è arrivata tra il mare di persone provenienti da varie parrocchie, città e tradizioni religiose. L’arcivescovo di Bangalore, S.E.R. Mons. Bernard Moras, D.D., ha concluso il programma della cerimonia con la benedizione finale.

La Chiesa dello Spirito Santo appartenente ai Redentoristi, Provincia di Bangalore, è un capolavoro architettonico costruito dai Redentoristi irlandesi nel 1952. La forma di tutto l’edificio è quella di una Colomba, il simbolo dello Spirito Santo, da cui il nome della Chiesa: “HOLY GHOST”, inglese antico per lo Spirito Santo. Nel 1950 non esisteva nulla oltre la Chiesa, era solo un cimitero. Ora il panorama circostante è cambiato con gli edifici e le strutture tutto intorno.

James Kumar, CSsR.

Print Friendly, PDF & Email