Padre Meyasser Behnam: un missionario redentorista a Baghdad

0
640

(Baghdad, Iraq) – Padre Meyasser Behnam è un redentorista iracheno, appartenente alla Provincia di St. Clemens, nelle Fiandre. In realtà, appartiene alla casa di Baghdad, in Iraq, ed è parroco della chiesa caldea di St. Georges nella stessa città. È stato ordinato sacerdote nel suo villaggio natale, Qaraqosh, nel 2007, e quando è stato mandato a Roma per i suoi studi, è stato accolto in modo speciale dal precedente Padre Generale J. Tobin.

Dal 2010 è entrato a far parte dei padri redentoristi a Baghdad, dove ha iniziato a insegnare esegesi nel Babel College for Philosophy and Theology. Fu nominato dal Patriarca caldeo, ora cardinale, Mar Louis Raphael Sako, come parroco nella chiesa del Sacro Cuore e successivamente a St. Georges. Dall’anno scorso ha iniziato incontri speciali con leader musulmani, sciiti e sunniti. Il patriarca caldeo è stato molto contento delle sue numerose iniziative e lo ha inviato come suo rappresentante in diversi incontri ufficiali. In alcune di queste occasioni, è stato onorato con un riconoscimento particolare. Il 23 dicembre 2018, ha assistito a un incontro tra il Cultural News Center dell’Iraq e del Kurdistan, e tra 20 persone è stato scelto come persona irachena eccezionale dell’anno 2018.

Poi, il 1 ° gennaio 2019, ha frequentato l’Unione mediorientale delle organizzazioni per i diritti umani e la libertà, che ha sede a Parigi, e ancora una volta è stato scelto tra 100 persone dal Medio Oriente per essere onorato per il suo eccezionale spirito nazionale e la difesa di il buon rapporto tra le diverse religioni, in modo speciale l’Islam. Infine, il 4-5 febbraio 2019, ha rappresentato il Patriarca caldeo, il cardinale Louis Raphael Sako a Vienna, in Austria, sul colloquio internazionale dell’organizzazione Kaisit, sul progresso in una relazione tra diverse religioni, in particolare. con i musulmani, sotto il motto: “Ama il tuo prossimo”. Tra le delegazioni dell’Est e dell’Ovest, insieme a due sceicchi musulmani, i suoi amici, ha parlato della convivenza nello stesso territorio.

Vincent van Vossel

Print Friendly, PDF & Email