Incontro di COREAM e CARP a Roma

0
170

(Roma) – L’incontro della COREAM e CARP (Commissione per il Piano Apostolico e di Ristrutturazione) si è svolto dal 28 febbraio al 2 marzo 2019 presso la Curia generale di Roma. Hanno partecipato all’incontro i seguenti membri: p. Mike Brehl (Superiore Generale), p. Nicolas Ayouba (Consultore generale), p. Joao Pedro (Commissione per la ristrutturazione), p. Tryvis Moyo (Commissione per la ristrutturazione), p. Noel Sottima (Coordinamento Team), p. Raphael Kitheka (Commissione per la ristrutturazione), p. Zéphirin Luyila (coordinatore COREAM). Il p. Gerry O’Connor (gruppo di coordinamento e direttore dell’Ufficio di solidarietà redentorista per l’Africa e il Madagascar) non ha potuto  essere presente all’incontro.

L’agenda per l’incontro è stata presentata da p. Nicolas e i membri hanno anche concordato la discussione sulle nuove idee che sarebbero potute emergere durante l’incontro. Nel suo intervento, il Padre Generale Michael Brehl, ha affermato che in vista del prossimo incontro del Mid-Sexennium a Nairobi (dal 28 luglio all’11 agosto) come Commissione il nostro lavoro è enorme e quindi dobbiamo lavorare molto duramente. Questa è in particolare la proposta sul piano apostolico COREAM, il piano di riconfigurazione, il piano strategico COREAM e l’agenda della riunione del Mid-Sexennium. Il Padre Generale ci ha ricordato le domande fondamentali che dovrebbero essere nelle nostre menti mentre continuiamo con le nostre discussioni:

· Perché dobbiamo impegnarci in questo processo di ristrutturazione?

· In che modo ciò influenzerà e trasformerà la nostra relazione con le Province madri?

· Il Padre Generale ha sottolineato che il dialogo con le province madri durante la consolidazione della rete per l’Africa, che probabilmente si svolgerà prima della riunione di metà- sessennio, sarà molto importante in vista del processo di riconfigurazione.

· La questione delle finanze è anche un aspetto importante su cui dobbiamo concentrarci maggiormente durante questo incontro. Un altro aspetto importante che viene da varie assemblee delle nostre Unità e richiede particolare attenzione in questo incontro è la formazione (iniziale e permanente).

Dopo le osservazioni di apertura del padre Generale, la Commissione ha esaminato le risposte di varie Unità della Conferenza sul processo di riconfigurazione e piano apostolico. Poi ci sono state le discussioni sui passi necessari dell’intero processo per organizzare fin da ora l’incontro del Mid-Sexennium e dopo le discussioni su Formazione, Missione, Leadership, Amministrazione, Relazioni con le Province Madre e Finanze. Sono state discusse varie sfide, difficoltà, paure e possibili soluzioni.

Per attuare tutto ciò, il coordinatore ha introdotto l’ulteriore aspetto del Piano strategico come uno strumento importante per la realizzazione del nostro piano apostolico. Ha detto che l’attuale piano strategico 2016-2019 deve essere rielaborato e aggiornato per aiutarci ad attuare il piano apostolico del 2019-2022.

Pertanto, ha sottolineato che è necessario vedere come integrare le priorità apostoliche del nuovo piano apostolico nel piano strategico. Questo compito contribuirà a chiarire tutte le cose al fine di facilitare l’attuazione dell’intero processo all’interno della Conferenza dei Redentoristi dell’Africa e del Madagascar (COREAM).

Padre Zephirin Luyila, CSsR,
Coordinatore del COREAM

Print Friendly, PDF & Email