Morte di Mons. Antonio Napoletano, CSsR

0
345

(Pagani, Italia) – Il 25 marzo è morto Mons. Antonio Napoletano, CSsR, vescovo emerito di Sessa Aurunca, dopo il ritorno dall’ospedale, che si era trasferito per ottenere un controllo medico.

E’ nato a Nocera Inferiore – Sarno il 18 giugno 1937. Ha professato come Redentorista il 29 settembre 1953. È stato ordinato sacerdote il 19 marzo 1961. Ha svolto un lavoro instancabile come missionario, insegnante e Superiore Provinciale della Provincia di Napoli. Il 19 novembre 1994 è stato nominato vescovo della diocesi di Sessa Aurunca, e consacrato il 6 gennaio 1995. Il 25 giugno 2013 divenne vescovo emerito, si ritirò al vescovado di Teggiano-Policastro, su richiesta di Mons Antonio de Luca, CSsR.

I funerali Mercoledì 27 marzo, si sono celebrati nella Basilica di San Alfonso de Pagani, presieduti dal cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, e alla presenza di 16 Vescovi della Conferenza Episcopale della Campania, Redentoristi sono arrivati ​​da tutte le comunità, più di 150 sacerdoti, diaconi e seminaristi, la famiglia, gli amici e le autorità.

A nome del Governo Generale era presente P. Pedro Lopez, Consultore Generale, che ha letto una lettera del Superiore Generale, che non è potuto viaggiare da Roma perché partecipa alla riunione dei Superiori Maggiori di lingua inglese. D. Gennaro Sorrentino, Vicario provinciale di Napoli, ha letto una lettera inviata da P. Serafino Fiore, Superiore Provinciale, assente per la morte di sua sorella.

La celebrazione del funerale, è stata guidata dal Coro San Alfonso e il suo direttore P. Paolo Saturno, CSsR, ed è stata particolarmente emotiva, chiaro segno della espressione di affetto che nostro confratello Antonio Napoletano ha risvegliato in tutta la sua vita pastorale e missionaria. Riposa in pace.

Print Friendly, PDF & Email