Incontro della Commissione di Comunicazioni a Roma

0
289

(Roma) – La Commissione di Comunicazione del Governo Generale si è riunita dal 5 al 6 aprile per vedere i progressi compiuti nelle varie Conferenze nell’ultimo anno. Erano presenti alle riunioni p. Biju Madathikunnel, presidente, p. Evaldo Sousa (Sud America), p. Charles Kumar (Oceania), Daniel Primo (Europa) e p. Charlie Wehrley (Nord America). Erano anche presenti dal Governo Generale p. Brendan Kelly, p. Sebastian Ani, p. Pedro Lopez e p. Manny Rodriguez e p. Cristian Bueno dei segretariati della Formazione ed Evangelizzazione. Erano presenti anche P. Sanjay Tirkey e il signor Carlos Espinoza dell’ufficio generale delle comunicazioni, così come p. Gregory Ruszaj della Polonia. P.  Marc Toguyeni della Conferenza di Africa e Madagascar non ha potuto essere presente all’incontro.

Sebbene la Commissione non abbia compiuto i progressi sperati, nel 2018 ci sono state circostanze al di fuori del nostro controllo, come l’elezione di nuovi governi provinciali in tutto il mondo, che hanno rallentato il processo di nomina ufficiale alle nuove posizioni di direttore delle comunicazioni in ciascuna Conferenza. Ad oggi, p. Charlie Wehrley del Nord America è l’unico direttore delle comunicazioni ufficialmente nominato. Ci sono commissioni delle comunicazioni attive e funzionanti, tuttavia, sia in Europa che in Oceania. E una squadra di tre persone, tra cui p. Evaldo Sousa, dovranno iniziare a lavorare insieme in Sud America.

Durante l’incontro è stato sottolineato che dobbiamo essere tutti pienamente impegnati, credendo nell’importanza delle comunicazioni digitali interne (C.Ss.R.) e esterne, se vogliamo andare avanti con la creazione di commissioni a livello di Conferenza e Unità. Oltre ai membri della Commissione generale che assumono la responsabilità, dobbiamo autorizzare le commissioni a livello di conferenza e unità a prendere anche la responsabilità di promuovere le comunicazioni digitali interne ed esterne.

Dopo aver valutato a che punto siamo attualmente, è stato sottolineato che dobbiamo prendere il piano strategico della Commissione e renderlo accessibile in ciascuna delle Conferenze e Unità. Varie Unità avranno esigenze diverse e quindi renderemo il piano strategico flessibile per soddisfare le esigenze di tutti. Le quattro aree essenziali del piano sono Consapevolezza, Formazione, Networking e Ministero. Il piano strategico costituirà un quadro per ogni conferenza e unità su cui basarsi per creare comunicazioni digitali che raggiungeranno sia il mondo redentorista che il mondo che ci circonda.

Una volta che ogni Conferenza / Unità è in grado di accedere alle sue esigenze, sarà in grado di progettare, costruire e gestire un programma funzionante per promuovere le comunicazioni digitali. Tutto questo lavoro migliorerà il nostro progresso nell’adempiere alla nostra missione di Redentoristi.

L’obiettivo era di essere in grado di presentare un profilo di ogni Conferenza entro la fine di novembre 2019. I nostri compiti principali saranno: 1) attivare le commissioni, 2) stabilire le persone di contatto, 3) il dialogo con i coordinatori della conferenza (in particolare sul nostro essere in grado di affrontare ogni assemblea quest’anno), 4) preparare un questionario di valutazione entro la fine di maggio, 5) raccogliere dati fino a novembre 6) creare un profilo della Conferenza entro novembre, e 7) avere una riunione Zoom  come Commissione generale in dicembre per discutere i nostri progressi.

P. Biju è stato rieletto presidente della Commissione generale e il nostro prossimo incontro a Roma sarà  ad aprile 2020.

Charlie Wehrley, C.Ss.R.

Print Friendly, PDF & Email