Storici Redentoristi si incontrano a Oconomowoc

0
469

(Oconomowoc, Stati Uniti) – L’ottava conferenza triennale ospitata dall’Institute for Redemptorist Historical Studies of North America si è svolta dal 21 al 24 ottobre 2019 presso il Redemptorist Retreat Center di Oconomowoc, Wisconsin. Il tema della conferenza di quest’anno, “Redentoristi e razza”, ha discusso della storia pastorale dei redentoristi che ha coinvolto vari gruppi culturali e razziali. Le lezioni della settimana sono state un mix di ricerca storica e autoriflessione dei presentatori redentoristi, con ogni lezione che parlava della presenza dei redentoristi in una particolare popolazione.

La prima giornata intera di eventi è iniziata il 22 ottobre e consisteva in tre lezioni e due brevi presentazioni serali. Padre Glen Parker, C.Ss.R. e Nicholas Rademacher, Ph.D. (Cabrini University) hanno aperto la conferenza con interventi sulla “Risposta pastorale redentorista agli afroamericani”. A seguito di p. Parker, la valutazione sulla presenza dei Redentoristi nel sud americano e le sue riflessioni come confratello afroamericano, la presentazione del dottor Rademacher si concentrò sulla Chiesa della Santissima Trinità e su Christ the King Church di Orangeburg, nella Carolina del Sud, una città in prima linea nella desegregazione razziale . La sua ricerca, condotta in gran parte presso l’Archivio Redentorista di Filadelfia, in Pennsylvania, ha rivelato i decenni di lavoro della parrocchia per superare le barriere razziali e sociali.

Susan Bayles-Ridgley, Ph.D., professore all’Università del Wisconsin, ha presentato “La storia dell’integrazione a Newton Grove, nella Carolina del Nord”. La lezione di Bayles-Ridgley è stata derivata da una serie di interviste di storia orale con membri del Newton Ricerche della comunità e dell’archivio Grove condotte presso l’archivio redentorista di Filadelfia. Insieme, queste fonti hanno raccontato la storia della prima parrocchia integrata cattolica della nazione – una transizione che ha profondamente disturbato la comunità affiatata della parrocchia e alla fine ha costretto i Redentoristi a una lunga pausa nel fornire assistenza pastorale lì.

A nord degli Stati Uniti, il vescovo Jon Hansen, C.Ss.R., ha discusso della “Risposta pastorale redentorista ai popoli indigeni del Canada”. Alla luce del coinvolgimento della Chiesa cattolica nel sistema scolastico residenziale canadese per i bambini indigeni, il vescovo Jon ha parlato su questa storia problematica e come i Redentoristi stanno attualmente lavorando per costruire relazioni e offrire servizi pastorali alle popolazioni indigene canadesi in località remote, in particolare la sua diocesi di Mackenzie-Fort Smith, nei Territori del Nord-Ovest.

Nel secondo giorno pieno di eventi della conferenza, i padri Gary Lauenstein, C.Ss.R. e Gil Enderle, C.Ss.R., hanno aperto con una presentazione su “Risposte pastorali redentoriste agli ispanici”. Lauenstein fornì un’ampia panoramica delle parrocchie redentoriste aperte alle comunità ispaniche. Fr. Enderle ha seguito una discussione sulla sua esperienza lavorando con i parrocchiani ispanici e imparando lo spagnolo per soddisfare i bisogni delle comunità che ha servito. Ha scelto i padri Tom O’Connell e Elmer Toups come formatori per lui e gli altri. Michael J. Truongluan Nguyn di Extra-Patrium, C.Ss.R. ha seguito la presentazione mattutina con la sua conferenza sulle “Risposte pastorali redentoriste ai vietnamiti in America”, che ha esaminato la storia della provincia ed esaminato le varie influenze culturali che incidono sui servizi pastorali per i vietnamiti.

La conferenza finale della conferenza è stata la combinazione degli sforzi di Patrick J. Hayes, Ph.D. e Rev. Ako Walker, C.Ss.R., che hanno entrambi discusso di “Risposte pastorali redentoriste al ministero afro-caraibico”. La presentazione consisteva in un sondaggio sul lavoro missionario redentorista relativo a varie popolazioni dei Caraibi, nonché una riflessione sulle storie e le differenze culturali che compongono i popoli delle Isole dei Caraibi.

Padre Enderle è stato uno dei due destinatari del Premio Beato Francesco X. Seelos di questo incontro per l’eccezionale servizio alla storia dei Redentoristi. L’altro destinatario è un collaboratore di lunga data ed emerita archivista della provincia di Edmonton-Toronto, M-C Havey.

Brittnee Worthy, Archivista, Provincia di Denver

Print Friendly, PDF & Email