Immersi nella biosfera e nella mediasfera

0
221

«Todo está conectado». Questo è il titolo del libro del prof. Martín Cabajo Nuñez, OFM presentato giovedì 27 febbraio presso l’Aula Magna dell’Accademia Alfonsiana. Ricordava il prof. Jules Mimeault, C.Ss.R., vicepreside dell’Accademia, che questo titolo esprime non soltanto un tema oggi di moda, ma anche un impegno che ci fa pensare alla tematica ecologica.

Da sinistra a destra: Prof. M. Boies C.Ss.R., Fr. J. Campos O.F.M., Prof. M. Faggioni O.F.M., Prof. M. Cabajo Nuñez O.F.M., Prof. A. Amarante C.Ss.R., Prof. J. Mimeault C.Ss.R.

Il prof. Mario Boies, C.Ss.R., moderatore dell’incontro, ha parlato della gioia di essere in rete, tema sollevato da questo nuovo scritto. Il prof. Maurizio Faggioni, OFM, e Fr. Jaime Campos, OFM, sono stati i due relatori intervenuti alla presentazione. Fr. Campos, OFM, ha mostrato l’esperienza di una pagina Facebook che opera nel web per il bene di tutta la rete, cioè un social media che diventa un luogo privilegiato per diminuire le distanze e favorire il dialogo. Si tratta di un gruppo di giovani in rete denominato JPIC (Giustizia, Pace e Integrità del Creato). Ogni giovane di questo gruppo tramite internet promuove «la vita della rete e la rete della vita», secondo le parole del prof. Maurizio Faggioni.

Sempre Faggioni ha affermato che il libro in questione ci offre l’occasione di riflettere su due realtà ben diverse fra loro: la biosfera e la “mediasfera”. In altre parole, questo libro ci invita a pensare alle due modalità che strutturano l’esistenza umana. Il network, ha ricordato ancora Faggioni, è una forma di agire umano, un modo di essere con l’altro. Il punto di partenza è l’ottica francescana: la comunione e l’armonia, quindi una visione olistica della realtà. In questo senso, ha detto ancora Faggioni, «la consapevolezza diventa prendersi cura con responsabilità di se stessi e del rapporto con gli altri, dell’altro e della natura». Il libro è il secondo di una trilogia, iniziata con Sorella Madre Terra e conclusasi con San Francesco nell’era digitale. Il testo oggetto della presentazione è composto di tre parti, che corrispondono al metodo: “vedere, giudicare e agire”. Ogni parte è divisa in due capitoli, ciascuno quadripartito in sezioni (Dio, sé, l’altro, la natura).

Gli studenti della Accademia

Si tratta di un’ottima lettura francescana del tema ecologico in dialogo con le scienze della comunicazione. Alla fine il prof. Jules Mimeault ha giustamente affermato che «questo libro, più che portare una realtà alla moda, ci aiuta a pensare». Concludiamo con un invito a leggere questo pregevole lavoro: Todo está conectado. Ecologia integral y comunicacion en la era digital.

Luiz Albertus Sleutjes

Print Friendly, PDF & Email