Esplorare il significato della vita attraverso il Cammino di Penitenza dei Giovani in Indonesia

0
146

Martedì 26 marzo 2024, insieme ai giovani, abbiamo organizzato la Marcia della Penitenza della Gioventù Cattolica (con le sigle OMK). Sono state 42 le persone coinvolte con grande entusiasmo. Lo scopo di questa attività è favorire la coesione e la cura dei giovani verso se stessi, gli altri e la natura. Questo fa parte delle attività di tutoraggio dei giovani durante la Missione a Lambanapu.

Il cielo sembrava molto luminoso attorno a Lambanapu e Panda. Alcuni giovani cattolici del gruppo OMK della Stasi Santa Elisabeth Lambanapu hanno iniziato ad arrivare alla Cappella Maria Panda, che si trova in cima a una collina. Da lì possiamo vedere le bellissime colline circostanti e la distesa della città di Waingapu fino al mare.

L’attività escursionistica del Pentimento è stata organizzata in forma interattiva. C’erano 42 partecipanti divisi in 6 gruppi. La Scrittura era il manuale principale che li guidava nelle loro attività. L’esperienza del Tabor è stata il punto di riflessione iniziale.

Dalla cima del “Tabor”, i partecipanti dovevano scendere e camminare verso la “realtà” della vita. Durante il pellegrinaggio hanno incontrato le diverse dinamiche della vita, le famiglie nei villaggi e nelle zone residenziali e la natura.

L’incontro con la realtà della vita esige che i giovani continuino a prendere posizione nell’affrontarla con atteggiamento di ferma fede.

Il territorio e l’atmosfera che si attraversa rappresentano le dinamiche della vita, che vanno su e giù, agrodolci, buone e cattive, belle e brutte.

Le tappe del pellegrinaggio sono state tre. Ad ogni fermata c’è sempre una dinamica di gruppo che inizia con la lettura del testo scritturale, la discussione e i giochi. Tutto ciò è finalizzato a costruire e sviluppare la consapevolezza dei valori della fede e della vita cristiana.

Infine, il pellegrinaggio si è concluso con il servizio del Sacramento della Riconciliazione.

P. Willy Ng Pala CSsR