CONGO: La missione redentorista in Africa è stata il focus dell’Assemblea COREAM a Kola.

0
91

Dopo la riunione della rete a Kola, nella Viceprovincia di Matadi – CONGO (RDC), i confratelli e la rappresentante laica presente (Lady Judith Agu) hanno dato inizio all’ASSEMBLEA COREAM. Si è trattato di un momento importante in cui i membri si sono riuniti per pianificare e intensificare la missione della Congregazione in Africa e in Madagascar. Durante questi quattro giorni di riflessione e di deliberazioni, è stato lanciato un appello urgente a risvegliare la forza missionaria della COREAM: “La giovinezza della Conferenza deve essere trasformata in creatività e zelo pastorale per la missione”.

In uno spirito di responsabilità condivisa, hanno valutato il piano strategico della COREAM rivedendo i passi compiuti dalle diverse zone proposte, perfezionando quelli che sono stati compiuti e trovando le ragioni di quelli che non sono stati attuati in materia di ristrutturazione e riconfigurazione.

L’Assemblea ha anche studiato e rivisto attentamente gli Statuti COREAM, ha approfondito le implicazioni canoniche delle nuove Unità proposte e ha valutato l’attuazione del Piano d’Azione Sessennale COREAM. In seguito sono state presentate diverse relazioni: l’ufficio di solidarietà e la partecipazione e il contributo dei laici alla nostra missione.

P. Rogerio Gomes, Superiore Generale, ha esortato i membri alla chiusura dell’Assemblea: “Siamo un’orchestra che segue la bacchetta del direttore del Redentore. Siamo un corpo missionario e ognuno di noi svolge un ruolo vitale in questa missione. Insisto sul fatto che il COREAM deve recuperare le sue forze e le sue possibilità”.

Padre Francis Sila CSsR – Missione del Kenya