Filippine: Inizio dell’anno di Noviziato Inter-Provinciale a Lipa

0
83

Il 16 giugno scorso, presso la cappella del Noviziato del Divino Amor, il Noviziato Interprovinciale San Gerardo Majella della Conferenza dell’Asia-Oceania ha celebrato il Rito di Installazione del Maestro dei Novizi e il Rito di Accettazione dei novizi del corso formativo 2024-2025. Il p. Yohakim Rambaho Ndelo CSsR, coordinatore della Conferenza Asia-Oceania, è stato il celebrante principale della celebrazione eucaristica insieme a p. Raymond Urriza CSsR, Superiore della Viceprovincia di Manila, mentre alcuni dei nostri confratelli hanno concelebrato in questo evento significativo. I concelebranti sono stati p. Teodolo Holgado, Rettore della Comunità di Lipa, p. Jerome Abila, Direttore della Formazione della Viceprovincia di Manila, p. Mhel Dacillo, Formatore del Postulandato, p. Mark Benedicto, Responsabile delle Vocazioni e p. Gervasius Patiola Kenoba, della Provincia di Indonesia.

Il Rettore della Comunità Missionaria di Lipa, p. Holgado CSsR, ha dato un messaggio di benvenuto durante l’evento. Ha paragonato la comunità a una “fattoria” dove i novizi possono crescere, con ogni membro che agisce come elemento essenziale di un ecosistema che sostiene la crescita reciproca. Li ha invitati ad abbracciare l’ambiente tranquillo e naturale di questa casa canonica e della comunità, soprattutto nel momento della transizione verso la professione temporanea di missionario redentorista. In seguito, p. Urriza ha dichiarato l’apertura formale dell’anno di noviziato e il riconoscimento dell’arrivo dei novizi.

P. Ndelo, CSsR, ha condiviso esplicitamente un’omelia ispirata, incentrata sulla “Parabola del granello di senape”. Ha sottolineato tre punti.

  1. Tutti noi iniziamo come semi di senape, piccoli, ordinari, insignificanti, “stupidi” e umili. Da qui si passa dall’essere uno “stupido novizio” a confratelli intelligenti e bravi. C’è anche un richiamo a non comportarsi già come sacerdoti e superiori.
  2. Cresciamo nella speranza, che è diversa dall’ottimismo. Ha condiviso un’esperienza personale di ritardo nella professione finale.
  3. Cresciamo nel terreno della grazia. È solo attraverso e in Dio che continuiamo nella nostra vocazione.

Nella sua omelia, ha esortato i nuovi novizi a rimanere fiduciosi, fedeli e concentrati sul loro cammino di noviziato. Ha sottolineato l’importanza di aderire alla Costituzione e di rimanere fedeli al loro cammino religioso senza distrazioni.

Dopo l’omelia, il Maestro dei Novizi p. Brian Espejo CSsR e p. Mario Yolus CSsR hanno fatto il rinnovo dei voti. Poi sono stati accettati ufficialmente i nuovi novizi per il 2024-2025: Thivanon Vihokpaiwan e Anuwat Wangkeelee della Provincia di Thailandia, Jose M. Deloeste Jr. della Provincia di Cebu, Clyde Cedo, Luke Gealogo, Angelito Ryan Balagbis e Jeric Gajonera della Viceprovincia di Manila e Gene Vincent Lam, della Viceprovincia di Malesia-Singapore.

Ai novizi sono state consegnate le croci e il libretto di Ratio Novitiatus. Essi hanno letto la promessa dei candidati mentre si inginocchiavano davanti al Superiore. Successivamente, il Superiore li ha affidati alle cure del loro Maestro dei Novizi e del Socius dei Novizi.

L’occasione ha visto la presenza della famiglia di p. Brian Espejo, che si è unita alla celebrazione e ha condiviso il pranzo dopo la messa. Inoltre, i dodici novizi uscenti hanno partecipato alla celebrazione per trasmettere le loro esperienze al nuovo gruppo.

Questa doppia celebrazione ha segnato un’altra pietra miliare per il Noviziato Comune di San Gerardo Majella e per la Comunità Missionaria Redentorista di Lipa, simboleggiando sia la continuità che gli inizi pieni di speranza. La comunità attende con ansia di nutrire i nuovi novizi, di guidarli nel loro cammino spirituale e di assistere alla loro crescita e al loro sviluppo nel prossimo anno.

Copiosa Apud Eum Redemptio!

Brian Espejo, CSsR.