Sulla Famiglia: un Sinodo dei Vescovi veramente ‘Straordinario’

3198
13510

Il Sinodo dei Vescovi, conclusosi di recente, che aveva come suo tema “Sfide Pastorali sulla Famiglia nel contesto dell’Evangelizzazione”, fa parte solamente di una fase di un lungo cammino, senza precedenti, per un accurato discernimento ecclesiale, che riguarda l’impegno della Chiesa Cattolica per trovare strade per accrescere le sue preoccupazioni e la sua cura pastorale per tutti i suoi figli e figlie, compreso coloro che vivono in periferia. Questo processo, iniziato da Papa Francesco, nel suo vivo desiderio di arrivare a tutti i figli della Chiesa, per quanto concerne la loro vita familiare e matrimoniale, arriverà al culmine ad ottobre 2015, quando il Sinodo Ordinario dei Vescovi si riunirà a Roma per continuare a discernere, discutere e proporre strade per arrivare ad ogni famiglia cattolica del mondo contemporaneo. Naturalmente, la dichiarazione finale ufficiale sul risultato di questo processo  sarà la consueta scrittura di una Esortazione Apostolica, da parte del Papa, alla fine del prossimo Sinodo.

 Questo particolare Sinodo Straordinario che si è concluso a Roma, durante questo mese di ottobre 2014, non è solamente “straordinario” in senso tecnico/ecclesiale, ma anche in tutti gli altri significati. In questo articolo sono stati discussi sei di questi significati sotto i seguenti sottotitoli:

  • La Famiglia costituisce una fondamentale preoccupazione per la Chiesa
  • La Chiesa Madre nei riguardi dei suoi membri nella Pastorale
  • La Partecipazione in crescita dei Vescovi al Sinodo
  • Un Sinodo collegiale
  • Un Sinodo non conclusivo
  • Il Carisma del Papa

Sfortunatamente, alcune notizie, che sono apparse sui mass media secolari popolari, hanno portato ad una visione distorta  di ciò che è esattamente accaduto nel Sinodo. Naturalmente, ci sono state differenze di opinioni, e, persino, differenze marcate, per questo. Ma è stato proprio il venire a galla e la libera espressione di tali differenze, da parte dei Vescovi provenienti da tutto il mondo cattolico, che ha reso questo Sinodo straordinariamente ricco, in confronto ai molti altri sinodi dell’era post-Vaticano II. Invece di rendere pubbliche solo le opinioni con la sua propria forza , grazie alla guida unica e carismatica di Papa Francesco,alla fine del Sinodo, ci sono stati compromessi e, persino complimenti, nei riguardi di queste opinioni, come possiamo vedere nella Relatio Synodi, che ci ricorda moltissimo il Concilio Vaticano Secondo e le sue dichiarazioni dottrinali. Inoltre, l’attuale Papa ha reintrodotto il modo collegiale tradizionale di funzionare, così tipico della Chiesa Cattolica, nel non prendere decisioni unilaterali ma cercando di partecipare a quello che lui definisce “un viaggio” che tenga conto non solamente dei Vescovi Cattolici sparsi nel mondo, ma anche degli altri membri della Chiesa, ed in particolare della sua componente laica. E’ precisamente con questo spirito che la Relatio Synodi, nata solamente per questo Sinodo “straordinario”,  è stata posta di fronte al mondo intero per una ulteriore riflessione e discernimento, sempre con l’aiuto dello Spirito Santo. E’ precisamente questo genere di processo ecclesiale onnicomprensivo, “un viaggio”, che rende questo recente Sinodo molto “straordinario” per la recente storia della Chiesa.

Per leggere l’intero articolo sul Sinodo di P. Vimal Tirimanna, C.Ss.R., si prega di cliccare qui: Family-SYNOD

  (Traduzione: Annalisa Pinca)

Print Friendly, PDF & Email

3198 COMMENTS


    Fatal error: Allowed memory size of 134217728 bytes exhausted (tried to allocate 3592192 bytes) in /web/htdocs/www.cssr.news/home/wp-includes/comment-template.php on line 2102