Interessante immagine di Maria nella cultura musulmana

3363
40984

Quando Papa Pio IX affidò l’antica icona della Madonna del Perpetuo Soccorso ai redentoristi nel 1866, i tessitori musulmani di quell’epoca stavano creando un arazzo con la sua immagine in una fabbrica di proprietà Americana nella città di Kerman, nel sud-est dell’Iran.

“E’ interessante il fatto che più di 100 anni fa, un’altra cultura ha onorato e rispettato la Madonna del Perpetuo Soccorso e ricreato l’immagine come meglio potevano,” ha spiegato un appassionato collezionista di belle tessiture che desidera rimanere anonimo. Egli ha portato il suo inestimabile tesoro all’Ufficio Provinciale di Denver dopo avere riconosciuto la Madonna del Perpetuo Soccorso sulla copertina del numero di Maggio 16-19 del Denver Catholic.

In realtà, l’Islam venera Maria – un essere umano divinamente scelto per fare nascere  Gesù da una vergine –  su tutte le altre donne. Ella è menzionata 34 volte nel Corano, e un intero capitolo porta il suo nome. Ma i Musulmani non creano immagini di personaggi religiosi, cosicché questo arazzo che ha mostrato il collezionista è un pezzo di arte raro.

Mary1

L’influenza musulmana è evidente. “Invece di includere gli angeli, I tessitori hanno scelto di incorporare una giardino con alberi, uccelli e fiori – una versione del paradiso musulmano, o della vita dopo la morte,” ha spiegato. “E’ sicuramente un’immagine bizantina di quell’era del Medio Oriente, identificata da occhi molto prominenti. I colori sono spettacolari, specialmente lo sfondo rosso, che proviene da una pianta che cresce in quella zona del Medio Oriente.”

Mentre il sandalo d’oro che scivola dal piede del bambino Gesù è interpretato generalmente come caratteristico della divinità e  la sua umiltà nell’assumere la nostra umanità, il collezionista ha offerto una visione diversa. “Dal momento che è un bambino, Gesù stava giocando nei campi. Alzò gli occhi al cielo e vide l’immagine di se stesso crocifisso sulla croce. Si spaventò così tanto che corse verso sua madre più veloce che poteva, e balzò fuori del suo sandalo e andò nelle sue braccia,” ha detto. “Si noti che Gesù sta ancora guardando la sua immagine nel cielo, ma gli occhi di Maria stanno guardano in un posto diverso. Dio non permette a Maria di vedere la crocifissione.”

Kristine Stremel

Mentre il sandalo d’oro che scivola dal piede del bambino Gesù è interpretato generalmente come caratteristico della divinità e  la sua umiltà nell’assumere la nostra umanità, il collezionista ha offerto una visione diversa. “Dal momento che è un bambino, Gesù stava giocando nei campi. Alzò gli occhi al cielo e vide l’immagine di se stesso crocifisso sulla croce. Si spaventò così tanto che corse verso sua madre più veloce che poteva, e balzò fuori del suo sandalo e andò nelle sue braccia,” ha detto. “Si noti che Gesù sta ancora guardando la sua immagine nel cielo, ma gli occhi di Maria stanno guardano in un posto diverso. Dio non permette a Maria di vedere la crocifissione.”

Kristine Stremel

Print Friendly, PDF & Email

3363 COMMENTS


    Fatal error: Allowed memory size of 134217728 bytes exhausted (tried to allocate 4075520 bytes) in /web/htdocs/www.cssr.news/home/wp-includes/comment-template.php on line 2102