Fatela Conoscere in Tailandia

3169
8627

Settan’anni fa, i missionari redentoristi arrivarono a Siam – una terra immersa in un misticismo buddista con una cultura della persecuzione cattolica. P. Leo Travis si è unito a loro 8 anni più tardi, nel 1956. Ora è ai suoi ottant’anni, P. Leo ha servito in varie funzioni in Tailandia per 59 anni. Egli ha gentilmente accettato di condividere come la devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso si è diffusa in quel paese.

Le devozioni alla Madonna del Perpetuo Soccorso avvengono abbastanza facilmente in Tailandia. I nostri Padri Fondatori, il vescovo Clarence Duhart e il P. Roger Godbout, erano entrambi stati predicatori della Madonna del Perpetuo Soccorso negli Stati Uniti prima di venire in Tailandia nel 1948. Quando giunsero al villaggio di Xang Ming nel nord est della Tailandia, essi scoprirono che un piccolo santuario era già nella chiesa. Essi iniziarono a parlare della Madonna del Perpetuo Soccorso, e a diffondere la voce. I Padri posero una immagine della Madonna del Perpetuo Soccorso nella chiesa, ed iniziarono a prendersi cura degli altri villaggi vicini. I Pastori amavano l’immagine, e la gente l’accettò e ne parlarono alla loro famiglia e ai loro amici. La gente amava I padri, ed amavano la devozione alla Madre del Perpetuo Soccorso.

Nell’area che la Santa Sede diedero alla cura ai Redentoristi, non vi erano chiese – erano state tutte distrutte durante la persecuzione. In tutti i villaggi dove c’erano cattolici a sufficienza, I Padri costruirono chiese! Un santuario e un’immagine della Madonna del Perpetuo Soccorso fu posta in ogni santuario e, iniziarono le devozioni settimanalmente. I tailandesi stavano aumentando dalla persecuzione e amavano la devozione. Il Vescovo e altri redentoristi aiutavano le missioni parrocchiali e parlavano della Madre del Perpetuo Soccorso nelle altre diocesi. Mano a mano che le devozioni prendevano piede, i Padri Godbout e Cotant iniziarono a costruire la Chiesa del SS. Redentore a Bangkok. Le devozioni iniziarono immediatamente, e la gente iniziò a parteciparvi. Le missioni parrocchiali portarono la devozione in molte chiese in Tailandia. Fin o ad oggi, parecchi servizi di novena – alcuni in Inglese ed altri in Tailandese – continuano ogni mercoledì nella Chiesa del SS. Redentore a Bangkok.

OMPH-Thailand

Attribuisco molte benedizioni speciali alla Madonna del Perpetuo Soccorso, ma ne condividerò solo due. Il Vescovo George Phimphisan desiderava costruire un seminario a Udon. Non aveva soldi, così gli chiesi di quanto aveva bisogno. “Tutto quello che ho sono 50 dollari,” mi disse, che era l’inizio di un fondo di costruzione. Il vescovo George scrisse a tre grandi agenzie in Europa – una a Roma – che avevano la fama di aiutare le diocesi di missione. Tutte esse risposero,dicendo che erano dispiaciute ma che non potevano aiutare. Tutte avevano fermato le costruzioni di finanziamento,e tutti I soldi con I quail contribuivano venivano usati per aiutare la gente povera. Quando tristemente ci siamo resi conto della situazione, avevo le devozioni alla Madonna del Perpetuo Soccorso nella Cattedrale. Avevo letto la sezione del Profeta Aggeo, dove Dio parlava ad Aggeo,dicendogli di costruire la sua Chiesa, perché egli stava per scuotere la terra per l’oro e l’argento, legno ecc.. Nel mio sermone, menzionavo che noi dobbiamo pregare la Madonna di sussurrare a suo Figlio, Gesù,che è tempo di scuotere di nuovo la terra. Due mesi più tardi, il vescovo iniziò a ricevere lettere da ognuna delle agenzie che egli aveva precedentemente contattato. Miracolosamente, tutte avevano cambiato idea riguardo alla sua richiesta e stavano inviando contributi! Il vescovo George costruì il seminario, che aprì nel 1982. Ora ci sono circa 20 sacerdoti diocesani.

Un’altra interessante storia dell’intercessione della Madonna del Perpetuo Soccorso avvenne nella chiesa del SS. Redentore a Bangkok. Avevo preparato una coppia – una giovane signora cattolica e un uomo buddista – per il matrimonio. Per tutta la loro preparazione e pratica, il matrimonio doveva essere un’unione di persone di due differenti religioni. Non vi fu menzione alcuna circa l’interesse di convertire al cattolicesimo da parte dell’uomo buddista. Finimmo la pratica il mercoledì e la novena del Perpetuo Soccorso era nella sessione: una chiesa piena, musica, incenso e benedizione.

La signora suggerì al suo fidanzato di fermarsi nella chiesa solo per un momento. Gli diede un opuscolo e si inginocchiarono. Osservò e osservò. Uscendo fuori della chiesa, chiese se le nozze potevano aspettare. “Voglio essere un cattolico come te,”disse. Il giorno seguente mi chiamò per disdire qualsiasi visita per le dispense, e si organizzò per lezioni di catechismo e divenne un cattolico straordinario. Lo chiamo il mio miracolo di matrimonio! L’uomo ora è morto, dopo una vita di fede come cattolico.

P. Leo Travis, CSsR

Print Friendly, PDF & Email

3169 COMMENTS


    Fatal error: Allowed memory size of 134217728 bytes exhausted (tried to allocate 3706880 bytes) in /web/htdocs/www.cssr.news/home/wp-includes/comment-template.php on line 2102