“Ho lasciato l’Italia con la sensazione che avevo toccato lo spirito di S. Alfonso”: p. David Louch, C.Ss.R.

0
1065

Nel febbraio 1977 ho partecipato al primo corso sulla Storia e Spiritualità Redentorista offerto in lingua inglese a Roma. E’ stato organizzato e guidato da padre Joe Oppitz (della provincia di Baltimora). Negli anni successivi il Governo Generale della Congregazione ha istituito il Centro di Spiritualità Redentorista presso la nostra casa madre a Roma. Ci sono state molte ricerche in corso sulle nostre origini redentoristi e carisma dal 1977, e per diversi anni il Centro di Spiritualità ha offerto in inglese e in spagnolo un corso di 3 settimane per condividere i frutti di tale ricerca con i confratelli provenienti da tutto il mondo.

Arrivato ad un punto della mia vita in cui il mio entusiasmo e zelo per la Vita Apostolica Redentorista ha iniziato a calare, avevo bisogno di essere ringiovanito nella mia vocazione Redentorista. Ho pensato che il corso spiritualità mi potrebbe dare lo stimolo necessario, così ho chiesto al Provinciale se potevo partecipare questo estate.

Questo è stato il primo corso di Spiritualità Redentorista ad essere guidato dal nuovo direttore del Centro di Spiritualità – P. Piotr Chyla (provincia di Warwaw) – e ha fatto un ottimo lavoro! La sua passione per la Vita Apostolica Redentorista e per la Congregazione si è sentita nelle tre settimane che siamo stati insieme. Fin dall’inizio, Peter ci ha ricordato che questo non era solo un corso, è stato un pellegrinaggio! Peter è stato assistito da padre George Pathenpura (provincia di Bangalore) – un confratello gentile, con grande senso umoristico e un ottimo insegnante.

Ho imparato molte cose nuove e apprezzato tutte le presentazioni. I miei preferiti sono state quelli di P. Peter sulle quattro personalità nella fondazione della Congregazione del Santissimo Redentore e Padre Enrique Lopez (Consultore Generale dal Paraguay) sulla Teologia Morale come elemento costitutivo del Carisma redentorista. I quattro personaggi fondatori, naturalmente, sono Liguori, Gennaro Sarnelli, Maria Celeste Crostarosa e Tomasso Falcoia. Non avevo mai considerato la parte importante che Sarnelli ha giocato nella nostra fondazione; e, per me, la presentazione di Pietro è stata una riabilitazione di Crostarosa. Dopo la presentazione di Enrique gli ho detto che se fossi 20 anni più giovane vorrei chiedere di fare la licenza in Teologia Morale!

Redemptorist-Spirituality-3Ancora più importante è stato visitare i luoghi delle nostre origini (Scala, Ciorani, Deliceto, Muro Lucano, Materdomini, S. Agata dei Goti, Napoli e Pagani). Per vedere e avere un’idea di luoghi ‘abbandonati’ e delle persone. E’ stata un’esperienza commovente camminare sulle orme di S. Alfonso, S. Gerardo ei primi Redentoristi, e sentire la loro presenza. Questo è stato particolarmente vissuto a Deliceto (San Gerardo), presso la grotta di Scala dove Alfonso ebbe la visione di Maria, e profondamente a Pagani presso la tomba di S. Alfonso, e anche nella stanza dove ha trascorso gli ultimi anni della sua vita e dove è morto. Normalmente i visitatori possono solo guardare in quella stanza, ma il rettore (padre Luciano) ci ha permesso di entrare effettivamente nella stanza (a patto di non toccare nulla, dal momento che è tutto molto fragile). Appena ho attraversato la soglia, ho sentito le lacrime a miei occhi. Era la prima volta che io abbia mai sentito così vicino a Alfonso.

Così il Corso di Spiritualità Redentorista 2016 ha soddisfatto le mie speranze e aspettative. Torno alla mia vita e lavoro in Nord America rinnovato e ringiovanito, e pregando per il dono di zelo.

(altro nell’originale inglese)

Print Friendly, PDF & Email