Al Capitolo la voce dei laici

0
999

Il giorno dopo la elezione del Superiore Generale, il momento successivo alla preghiera del mattino proposta dalle due Vice Province di Perù è occupato dal riscontro ricevuto dal p. Brehl nelle ultime ore: non solo il messaggio augurale fatto pervenire dal Cardinale Tagle, ma anche quello inviato da tanti confratelli, suore OSSR e laici. Tutti assicuravano non solo la loro preghiera ma anche il fatto che stanno seguendo il Capitolo grazie ai vari canali digitali.

Poi la parola passa ai laici. Stamattina la agenda è riservata a loro. Interessante e coinvolgente la metodologia: si comincia con l’invito rivolto da uno di essi, Malcolm (Sud Africa) a pensare concretamente a uno o più laici delle nostre Unità per verificare cosa è positivo e cosa fa problemi.

Prende la parola la canadese Anne Walsh, che per introdurre la sua conferenza passa la parola a ognuno dei cinque laici venuti qui a Pattaya. In poche parole ognuno di essi racconta ciò che più di tutto li ha coinvolti nel carisma Redentorista.

Anne prosegue rievocando il cammino iniziato 25 anni fa (una cifra che già provoca di suo!) con la apertura dei Redentoristi ai laici, intesa nella nuova modalità di coinvolgimento nella missione. Questa memoria storica permette anche di ravvisare alcuni problemi, stagnazioni, equivoci che la buona volontà dei Superiori e i vari documenti non hanno aiutato a superare o prevenire.

Le domande proposte dai laici sono affrontate poi nei gruppi linguistici.

Segue la pausa e si torna in aula.

I cinque laici invitati salgono al tavolo di presidenza e interagiscono a turno con l’assemblea rispondendo alle varie domande e ai temi sottoposti dai vari Capitolari.

30853108596_7e7113c327_kNe viene fuori un quadro a tinte chiaroscure. Qui e là la collaborazione procede con chiarezza di intenti, altrove prevalgono diffidenze e chiusure. In generale da parte del Capitolo c’è la convinzione che il mondo dei laici rappresenta un bel ponte verso il mondo, un ponte al servizio della missione che non sempre è stato percorso come si doveva. Ad esempio con la pista chiara e preziosa del volontariato, spazio proprio per crescere in una visione universale e al di là del provincialismo.

30889385375_573b329997_kIl Generale esprime il ringraziamento del Capitolo ai laici venuti per questa condivisione.

Il tutto termina alle 12,30 per il pranzo e la pausa di mezza giornata.

Serafino Fiore cssr

Print Friendly, PDF & Email