2018 Triduo della Madonna del Perpetuo Soccorso a Toronto

0
635

(Toronto, Canada) – “Ecco tua madre”. Queste quattro semplici parole furono pronunciate dal Nostro Signore all’amato discepolo il venerdì Santo. Sebbene fossero dette ad un individuo, furono veramente pensate per tutte le persone. In un punto critico della sua passione, Gesù stava dando a tutti i discepoli un potente difensore: sua madre. La Chiesa primitiva la riconobbe e abbracciò Maria, la Madre di Dio, come un potente intercessore e modello.

Nel corso dei secoli, Maria ha svolto questo ruolo sotto molti titoli. Noi Redentoristi abbiamo avuto il privilegio di onorarla con il nome di Madonna del Perpetuo Soccorso. La parrocchia di San Patrizio ha iniziato le devozioni al Perpetuo Soccorso subito dopo che i redentoristi erano arrivati a Toronto nel 1881. Continuiamo questa tradizione oggi, che ogni anno culmina in un santo triduo in onore della nostra Benedetta Madre.

Per tre sere la chiesa di San Patrizio è stata piena zeppa di devoti provenienti da tutta la grande area di Toronto – persino riversandosi in Neumann Hall, dove era stato allestito un video per la folla. Quest’anno abbiamo avuto due predicatori ospiti – il Superiore provinciale P. Mark Miller CSsR e il vescovo ausiliare Robert Kasun CSB. Il vescovo Kasun è un vecchio amico dei Redentoristi ed è stato parroco della parrocchia di Sant’Alfonso a Edmonton dopo che siamo venuti via diversi anni fa.

il vescovo ausiliare Robert Kasun CSB

Ognuna delle tre sere ha avuto un tema diverso. Lunedì notte abbiamo celebrato la famiglia. La seconda sera ci siamo concentrati sulla missione di guarigione della Chiesa. La terza sera, il giorno della festa della Madonna del Perpetuo Soccorso, è iniziata con una testimonianza di Margarette Almonte, che ha parlato in modo eloquente del ruolo che Maria ha avuto nella sua vita. Poi il vescovo Kasun ha presieduto e predicato su Maria come modello di discepolato cristiano. Il vescovo ha evidenziato tre importanti modi  con cui Maria ci chiama: crescita interiore (santità), crescita esterna (servizio agli altri) e atteggiamento di gratitudine. Ha anche fatto i complimenti alla folla per la loro devozione e fervore e li ha incoraggiati a perseverare nella pratica della loro fede.

Come negli anni precedenti, alla celebrazione liturgica formale è seguita una celebrazione più informale della comunità, una fiera internazionale del cibo con piatti provenienti da tutto il mondo. Qui c’è stata la possibilità di assaggiare cibi saporiti e di salutare vecchi e nuovi amici. Un buon finale per tre giorni straordinari!

P. Ed Eherer, C.Ss.R.

Pubblicato da The Edmonton-Toronto Province, luglio 2018

Print Friendly, PDF & Email