L’Immacolata Concezione – la nostra festa patronale

0
98

Il 8 dicembre, come Redentoristi, festeggiamo in modo speciale. Quando San Alfonso Liguori fondò la Congregazione missionaria nel 1732, pose la nostra famiglia religiosa sotto il patrocinio della Beata Vergine Maria, l’Immacolata Concezione. Oggi la veneriamo particolarmente e ci dedichiamo a lei come figli, proprio come fece San Alfonso Liguori.

Costituzione 32: 

I Redentoristi si prendano come modello e patrona la Vergine Maria. Ella, procedendo nel cammino della fede e abbracciando con tutta l’anima il disegno salvifico di Dio, consacrò totalmente se stessa in qualità di ancella del Signore alla persona e all’opera del Figlio suo. Perciò ha sempre collaborato e continua a collaborare al mistero della Redenzione, soccorrendo perpetuamente, in Cristo, il popolo di Dio. L’amino, dunque, come Madre, con tenerezza filiale.

Diffondano con zelo specialmente il suo culto liturgico e celebrino le sue feste con particolare fervore.

Seguendo la tradizione alfonsiana, tutti i congregati onoreranno ogni giorno la B. Vergine. Si raccomanda a tutti la recita del S. Rosario per ricordare con gratitudine e rivivere i misteri di Cristo ai quali ella intimamente partecipò.

Statuto 05:

I Redentoristi onorano il Santissimo Redentore come titolare della Congregazione; la Beata Vergine Maria sotto il titolo dell’Immacolata Concezione come Patrona ufficiale e sotto il titolo di Madre del Perpetuo Soccorso, di cui la Santa Sede ci ha affidato la propagazione del culto; san Giuseppe, i Santi Apostoli; sant’Alfonso, Fondatore, modello e padre di tutti i congregati; san Clemente, propagatore insigne della Congregazione; san Gerardo, modello specialmente dei fratelli coadiutori; san Giovanni Neumann, modello di zelo pastorale, il Beato Pietro Donders che ha prestato il suo servizio missionario alla redenzione di tutto l’uomo, il Beato Gaspare Stanggassinger che si è dedicato instancabilmente alla promozione di vocazioni religiose e sacerdotali, e ultimamente il Beato Gennaro Maria Sarnelli, fedele compagno di sant’Alfonso.

Print Friendly, PDF & Email