Grande dose di inaspettata gentilezza da parte della St. Alphonsus School, Bangalore

0
419

(Bangaluru, India) – Gli studenti della St Alphonsus School, Bengaluru, la modesta istituzione educativa gestita dalla Society of Sadasahaya Sangham a Richards Town, sono rimasti sorpresi mentre il Covid-19, la pandemia globale, era in pieno svolgimento. La direzione della scuola, su iniziativa del suo direttore e corrispondente Rev. Dr. John Mathew, ha avviato una serie di iniziative di beneficenza per le famiglie dei loro studenti, la maggior parte delle quali rientrano nel gruppo a basso reddito.

A causa del Covid-19 e il blocco che limita il lavoro giornaliero di quelle persone senza alcun reddito, padre John Mathew insieme al suo organo di governo composto da membri selezionati della Congregazione del Santissimo Redentore si sono resi conto che “la fame ucciderà persino le famiglie dei loro studenti prima del Covid-19″. Così, hanno colto l’occasione e, grazie ai fondi della scuola, hanno prima distribuito due chilogrammi di riso e un chilo di dal a tutti i genitori dei loro oltre 400 studenti. In seguito a questo impulso iniziale, la scuola ha anche dato un “pacchetto di 10 cibi” definito come “il pacchetto di sopravvivenza” costituito da 10 generi alimentari quotidiani importanti per mantenere le famiglie sopravvissute fino all’estensione del blocco che termina il 3 maggio.

Lakshmi Mary, una vedova il cui figlio è uno studente della classe 10 alla St Alphonsus School, testimonia con gioia: “Non avevo provvigioni quando la scuola ha distribuito quelli essenziali alle famiglie dei loro studenti. Questo aiuto è stato molto tempestivo e ha portato molto sollievo”.

La scuola ha anche rinunciato agli enormi arretrati di importi non pagati sulle tasse per questo anno accademico e ha deciso di ridurre le tasse scolastiche annuali per il prossimo anno accademico di un  50%. Con la collaborazione di Dream India, una ONG gestita in città, la scuola ha anche distribuito circa 1000 pacchetti di pranzo caldo a molti abitanti delle baraccopoli che circondano l’area cantonale della città, tra cui Bagalur Layout, DJ Halli, Pottery Road e Tannery Road .

Insieme ai servizi delle suore di San Giuseppe a Tarbes e di altri volontari, il Direttore John Mathew ha contribuito a coinvolgere la direzione della scuola in queste misure di soccorso. L’aiuto tempestivo ha illuminato la vita dei beneficiari oltre a portare gioia a tutti coloro che sono coinvolti nell’aiutare. Come ha affermato Arun, un uomo d’affari che ha aiutato a comprare le provviste e al loro imballaggio, “È stata un’esperienza profondamente soddisfacente fare qualcosa durante questa crisi senza aspettarsi nulla in cambio”. Anche nel mezzo di una pandemia, la gentilezza sta davvero portando sorrisi alle persone!

Dorothy Victor

www.deccanherald.com

Print Friendly, PDF & Email