Incontro della Pastorale Giovanile Vocazionale Redentorista d’Europa

0
240

In questo periodo di pandemia siamo privati ​​dell’incontro personale. In tutte le nostre comunità redentoriste stiamo soffrendo la difficoltà di non poter vivere la fede in comunità, ma ci sono anche tante iniziative che ci aiutano a continuare il cammino di Speranza che Gesù ci propone nel Vangelo.

Sabato 5 dicembre si sono incontrati i rappresentanti della Pastorale Giovanile Vocazionale Redentorista di tutte le Province che fanno parte della Conferenza Redentorista d’Europa. È stato un incontro virtuale, ed è per questo che hanno potuto partecipare 37 giovani e religiosi di tutto il continente.

L’incontro è iniziato con un saluto e una preghiera, preparati da Brendan Dineen (Provincia di Dublino), membro della commissione CRE PJVR. Quindi, il Coordinatore per l’Europa, P. Johannes Romelt, ha ringraziato tutti per la loro partecipazione, oltre a sottolineare lo sforzo della commissione che stava preparando l’Incontro Europeo dei Giovani Redentoristi a Bratislava. Uno sforzo che verrà raccolto dai nuovi responsabili di questo meeting, che sarà a Torun (Polonia) nel 2022.

Le diverse unità hanno offerto una testimonianza del loro lavoro durante il corso pastorale. Padre Pedro López, Consigliere Generale, ha ricordato che il PJVR è una priorità per l’intera Congregazione nel suo intervento.

Uno dei punti centrali dell’incontro è stata la preparazione dell’Incontro Europeo dei Giovani Redentoristi a Torun 2022. In precedenza, tutti i giovani potranno fare un percorso verso l’incontro attraverso 5 catechesi preparatorie. Sono stati discussi anche dettagli come il programma, eventi e celebrazioni, nonché dettagli organizzativi e logistici. Nel dialogo, ha evidenziato l’idea di facilitare lo scambio culturale tra i giovani.

Il secondo punto centrale dell’incontro è stata la convocazione di un incontro online di giovani europei in primavera: “La speranza in tempo di crisi”. Sarà nel marzo 2021 e offrirà un momento di preghiera, riflessione e l’opportunità di dialogare in gruppi linguistici. I partecipanti dovranno registrarsi online e si pensa che ci saranno 10 giovani per ogni provincia.

CRE PJVR team

Print Friendly, PDF & Email