Con 50 milioni di visite, il portale dei Redentoristi ad Aparecida ha un nuovo direttore

0
128
Jonas Luiz de Pádua

È attraverso l’A12, un portale di notizie e uno dei più grandi veicoli di produzione di contenuti di ispirazione cattolica in Brasile, che i devoti di Nossa Senhora Aparecida e il pubblico interessato alla Chiesa, alla formazione umana e cristiana accedono ai contenuti del Santuario Nazionale, Radio e TV Aparecida, Missionari Redentoristi e Editora Santuário, tra gli altri siti ufficiali collegati al gruppo.


Da più di 10 anni on line, il portale ha ora una nuova direzione. Fratello Jonas Luiz de Pádua si assume il lavoro e la missione, con la responsabilità di dirigere la missione nel veicolo di comunicazione che cresce e trasforma di più. Oggi il Portale conta circa 50 milioni di visite all’anno e un team composto da 33 professionisti, provenienti da diverse aree. Sono giornalisti, designer, videografi, analisti di social media, dati, area web, supporto tecnico e tecnologico.

Fratello Jonas Luiz de Pádua

Riguardo l’immediato futuro, il neo direttore ha detto:
“È una missione che non si realizza da soli, ma con tante persone in diversi settori, con i loro doni, carismi e professionalità. Mi auguro che nei prossimi anni saremo più dialogici e ponti di convergenza mediatica: radio, TV e internet (Portale A12), come ci invita la Rete Aparecida di Communicazione, comprendendo le lingue di ogni veicolo e, allo stesso tempo, ottimizzando strutture, persone, progetti comuni e produzioni.”

Riguardo le prospettive e le sfide della comunicazione cattolica su internet, Jonas ha detto:
“Credo che, come Chiesa e comunicazione cattolica su Internet, siamo timidi o sottovalutiamo il potere della comunicazione digitale. Pensiamo ancora ai processi comunicativi in ​​modo analogico. Inoltre, c’è l’idea che, per comunicare su Internet, sia sufficiente creare un profilo o canale sui social network, o inserire contenuti pensati per altre piattaforme su siti web, ma non è proprio così. Internet, essendo “online”, ha un proprio linguaggio di comunicazione che differisce dai media tradizionali che conosciamo, come la radio e la televisione, “offline”.

Radio Aparecida

Pertanto, una grande sfida è pensare strategicamente alla convergenza dei mezzi di comunicazione che conosciamo, al fine di lavorare insieme, poiché la prospettiva è digitalizzare i veicoli per continuare ad agire. Ciò avverrà non solo con buone infrastrutture o buoni dispositivi tecnologici, ma anche, e soprattutto, con la formazione della coscienza e della cultura, per quanto riguarda il modo di fare comunicazione.”

(a12.com/Scala News)

Print Friendly, PDF & Email