Il Papa saluta la diocesi di Añatuya e chiede di ricordare il vescovo redentorista Gottau

0
191

In Argentina, il 1 ottobre 1961, il redentorista Jorge Gottau prese possesso di Añatuya, creata da papa Giovanni XXIII, diventando così il primo vescovo di questa nuova diocesi di Santiago.

In una delle zone più povere del Paese, l’opera pastorale di Mons. Gottau ha lasciato un segno ineludibile per affrontare la povertà di fronte all’abbandono dei diversi governi al potere.

La provincia di Santiago del Estero è pastoralmente coperta da due diocesi: la più antica dell’Argentina, Santiago del Estero, e Añatuya, autorizzata 60 anni fa. Ecclesialmente, entrambe fanno parte della regione nord-occidentale dell’Argentina (NOA).

Papa Francesco ha inviato i suoi saluti alla comunità diocesana di Añatuya per il 60° anniversario della sua creazione.

Ha inviato i suoi saluti a tutta la comunità diocesana per questa celebrazione giubilare. Ha citato “il grande vescovo Jorge Gottau”, al quale ha riconosciuto la sua missione “come un grande missionario che ha sollevato la diocesi e l’ha portata avanti”.

«Voglio esservi vicino», ha detto il Pontefice. E ha ringraziato Dio per tutto quello che ha fatto lì in quella comunità. Infine chiese loro: “Pregate per me, non dimenticate; Ma andati avanti, fate l’evangelizzazione nel nome di Gesù e sempre sotto la protezione di Maria. Dio vi benedica”.

(vidanuevadigital.com)

Print Friendly, PDF & Email