Pietro Donders in mezzo a – gli altri Santi, Beati e Venerabili del Brabante

0
85
La cattedrale di San Bavone ad Haarlem

Oggi è il 27 ottobre, l’anniversario della nascita del Beato Pietro Donders, che secondo la tradizione a Tilburg viene celebrato con una messa e, da alcuni anni, con un’ulteriore attività, come l’inaugurazione di una nuova mostra temporanea nel padiglione nel Peerke Donders Park. A causa della chiusura dovuta al Covid, le due precedenti mostre sono state prorogate, per cui si può visitare la mostra “Beati e Santi del Brabante” solo un anno dopo il previsto. Questa mostra non solo mette in luce la vita e il significato di Santi e Beati che hanno le loro radici nella provincia del Brabante (o appena oltre il suo confine), ma presenta anche alcune persone per le quali il processo di canonizzazione è meno avanzato o addirittura è stato chiuso prematuramente.

Sant’Oda del VII secolo è la più antica di tutti e una delle due donne presentate. La seconda donna è la martire Sr. Marie Adolphine (Kaatje Dierkx). È lei che sta accanto al Beato Pietro Donders nell’abside della nuova cattedrale di San Bavone ad Haarlem, nell’Olanda Nord. Entrambi stanno lì a rappresentare l’emancipazione dei cattolici nei Paesi Bassi protestanti.

La cattedrale di San Giovanni a ‘s-Hertogenbosch

La mostra presta attenzione anche al Beato Eustachio van Lieshout, anch’egli ottocentesco, la cui statua si trova accanto a quella del Beato Pietro Donders nella cattedrale di San Giovanni a ‘s-Hertogenbosch. Egli lavorò come missionario in Sud America 80 anni dopo Pietro Donders ed è stato beatificato nel 2006.

Per la celebrazione dell’anniversario della nascita del Beato Pietro Donders sono stati invitati in particolare i rappresentanti dei numerosi istituti religiosi nel Brabante, dai quali provenivano molte delle persone presentate.

C. Peters, vicepostulator@peerkedonders.nl

Print Friendly, PDF & Email