I Redentoristi Migrant Ministry Outreach (PAHUNCH) e la Commissione Arcidiocesana per i Migranti (AMC) di Mumbai aiutano i migranti tribali

0
57

MUMBAI, India – I cattolici di tutto il mondo hanno celebrato la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato il 25 settembre e l’arcidiocesi di Bombay ha colto l’occasione per impegnarsi nuovamente ad aiutare i migranti tribali all’interno della grande Mumbai.

La maggior parte dei migranti in India proviene da altre parti del paese, ma le differenze di lingua, religione e cultura significano che devono affrontare molti degli stessi problemi che colpiscono le persone che attraversano i confini internazionali. Ciò è particolarmente vero per i lavoratori a giornata, che spesso provengono dalle comunità tribali e dalit emarginate dell’India.

Il cardinale Oswald Gracias di Bombay ha detto a Crux che nel processo sinodale arcidiocesano – condotto in vista del Sinodo dei Vescovi del prossimo anno – “abbiamo parlato della necessità che la Chiesa sia più inclusiva e l’arcidiocesi di Bombay può dare la guida e rispondere a i segni dei tempi”.

All’inizio di quest’anno, la Commissione Arcidiocesana per i Migranti (AMC) ha lanciato l’AMC Crisis Outreach per fornire un rifugio temporaneo alle donne e alle ragazze migranti che hanno subito abusi fisici, sessuali o emotivi sul lavoro o che sono state costrette a lasciare il lavoro.

Suor Sarita Kerketta, un membro della comunità tribale di Odisha, lavora con l’AMC e aiuta anche con il Redemptorist Migrant Ministry Outreach (PAHUNCH) nell’elegante sobborgo di Chembur a Mumbai, dove molti migranti tribali lavorano nel servizio domestico.

“Questa linea di assistenza viene fornita per rendere servizio ai migranti tribali di Chotanagpur e per fornire loro un riparo immediato in tempi di angoscia di qualsiasi tipo. Inoltre, due consulenti attrezzati e due esperti legali offriranno assistenza”, ha detto a Crux.

“Abbiamo già aiutato due giovani migranti tribali in difficoltà e in una situazione vulnerabile. Stavano lavorando come collaboratrici domestiche a Mumbai ed entrambe sono state espulse dal lavoro e dalle case senza preavviso. Uno è stato licenziato dal suo lavoro, per aver chiesto un salario equo e giusto, e l’altro tribale è stato cacciato di casa con accuse infondate di essere inadatta ai lavori domestici”, ha detto.

(cruxnow.com)

PAHUNCH
Rendere i migranti tribali responsabili e autosufficienti

Formazione scolastica
Aiutare a sviluppare il desiderio e la capacità di pensare e conoscere il mondo circostante e di imparare a sviluppare relazioni che consentano loro di lavorare tra loro.

Mezzi di sussistenza
Consentire alle persone di affrontare e riprendersi dalle loro lotte e sfide occupazionali e migliorare il loro benessere e quello delle generazioni future.

Sviluppo della comunità
Promuovere il valore di conoscersi, aiutarsi a vicenda, mantenere una buona comunicazione, inculcare capacità di leadership, sviluppare un ambiente di supporto alla comunità. Fornire servizi essenziali (sociali, legali e medici) e rafforzare la sensibilizzazione alle emergenze.

(pahunch.org))

Print Friendly, PDF & Email