La preghiera dei Redentoristi a mensa

1
1201

icon-ms-wordClicca qui per scaricare il testo in formato Microsoft Word.

pdf_iconClicca qui per scaricare il testo in formato Adobe PDF.

******************

Escudo2

a cura di
Serafino Fiore, C.Ss.R.

Roma 2008

Introduzione

La mensa è stata uno dei luoghi privilegiati della missione di Gesù Redentore: a tavola egli ha perdonato i peccati, ha incontrato gli amici, ha istituito l’eucaristia, ha manifestato la sua gloria.

La mensa è un momento forte della vita apostolica dei Redentoristi. A tavola essi si incontrano come comunità, accolgono gli ospiti, alimentano la gioia della vita fraterna, si alimentano delle risorse necessarie per la missione, rendono grazie a Dio per le sue meraviglie.

Da parte loro, le Costituzioni e Statuti della Congregazione continuano ad essere una miniera praticamente inesauribile di spiritualità, al servizio di ogni aspetto e momento della nostra vita apostolica, inclusa la condivisione dei pasti. Le preghiere riportate in questo testo attingono a questa miniera e a quella ancor più inesauribile della Parola di Dio, nella speranza di rendere un servizio utile alle comunità Redentoriste nel mondo, ma anche – con i dovuti adattamenti – a quelle famiglie religiose e agli stessi laici che condividono la nostra spiritualità e missione.

Lo schema prevede una preghiera introduttiva a pranzo e una a cena, per ciascun giorno del mese, mentre la preghiera conclusiva è uguale sia per pranzo che per cena. Ogni comunità può armonizzare questi testi con le sue consuetudini: ad esempio premettendo la recita del Padre nostro, leggendo una pagina biblica, eseguendo un breve canto, ecc.

Nella prima parte di questo opuscolo sono riportate preghiere per ognuno dei giorni del mese. La seconda parte invece propone testi alternativi per le domeniche dei tempi ordinari, per i tempi liturgici di Avvento, Natale, Quaresima e Pasqua, come per occasioni speciali della tradizione e del calendario liturgico Redentorista.

Divider1

Parte prima

Preghiere
per ogni giorno del mese

Giorno 1

Pranzo [Sal. 27,8; Cost. 81]
Tu sei forza del tuo popolo, o Signore, rifugio di salvezza per i tuoi consacrati. Benedici il cibo che stiamo per prendere e fa’ che, nutriti abbondantemente della tua Parola, meditiamo assiduamente il mistero della salvezza, affinché i problemi del mondo trovino eco nei nostri cuori e risposta nella nostra azione. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Sal. 27,9; Rm. 5,5; Cost. 8151>]
Salva il tuo popolo e benedici la tua eredità, o Signore. Tu ci sostieni col cibo che anche oggi poni sulla nostra mensa. Alimenta anche il nostro spirito col tuo vangelo, perché, mossi da una speranza viva e luminosa, fondiamo la nostra vita nella carità che non delude. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Mt. 6,25; Cost. 83]
Signore Gesù, tu ci hai insegnato che la vita vale più del cibo: fa’ che tutta la nostra vita sia alimentata dalla sapienza del tuo Vangelo, affinché sappiamo testimoniarlo e annunciarlo fedelmente agli uomini e alle donne del nostro tempo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider1

Giorno 2

Pranzo [Cost. 2]
Grazie, Signore, per farci sperimentare a questa tavola la gioia della comunione che, fondata nella nostra professione religiosa, fa’ di tutti noi un unico corpo missionario. Benedici questi alimenti, perché oggi e sempre cerchiamo in te il motivo vero della nostra fraternità. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 6]
Sia lodato in eterno il tuo nome, o Signore. Sii benedetto per questo cibo che oggi ci offri, e rendici ogni giorno servi umili e audaci del vangelo di Gesù Cristo, Redentore e Signore, principio e modello dell’umanità rinnovata. Egli vive e regna con te e lo Spirito Santo per i secoli dei secoli.

Conclusione [1Re. 19,8; Cost. 27]
Anche per noi, o Signore, come per i tuoi profeti, il cibo sia alimento per un rinnovato servizio al tuo Regno. Concedici di cercare tracce di te nella nostra vita di ogni giorno e nei grandi segni della salvezza, perché ora e sempre compiamo la tua volontà. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 3

Pranzo [Dt. 2,7; Cost. 20]
Tu benedici, Signore il lavoro delle nostre mani, e segui il nostro cammino nel deserto del mondo. Benedici questo cibo, perché forti nella fede, lieti nella speranza, ferventi nella carità, ardenti nello zelo, coscienti della nostra debolezza e perseveranti nella preghiera, seguiamo con gioia il Salvatore Gesù, e annunziamo con semplicità di vita e di parola il suo mistero. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Sal. 113,26; Cost. 19]
Noi, i viventi, ti benediciamo, Signore ora e sempre. Ti rendiamo grazie per il dono di questa mensa. Donaci anche la tua grazia, perché sappiamo annunciare a tutte le persone di buona volontà che, seguendo Cristo, uomo perfetto, anche esse realizzano in pienezza la loro vocazione. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Conclusione [2Cor. 4,10; Cost. 41,1]
Grazie, o Padre, per gli alimenti che abbiamo condiviso. Concedici il dono della libertà interiore che dà unità e armonia a tutta la nostra esistenza: così, per amore e sull’esempio di Cristo, daremo anche noi la vita per i fratelli. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 4

Pranzo [1Gv. 4,10; Ap. 21,1; Cost. 6]
Grazie, o Padre, per l’abbondanza della tua Redenzione, per averci amati per primo e per aver mandato il tuo Figlio nel mondo come vittima di espiazione per i nostri peccati. Benedici questo cibo, e fa’ che col tuo aiuto possiamo anche noi trasfigurare tutti i beni in Cristo e con lui camminiamo verso una nuova terra e un nuovo cielo. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 15]
Siano lode e gloria a te, a Padre, per questo cibo che poni sulla nostra tavola. Donaci di essere liberi e pronti per la tua opera di salvezza, nella ricerca continua di nuove iniziative apostoliche, nell’intento di portare il tuo Vangelo a ogni creatura. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [1 Cor. 9,22; Cost. 49]
Ti ringraziamo, o Dio onnipotente, per averci nutriti con i doni della tua provvidenza; accompagnaci ancora con la tua grazia perché, rinunciando a noi stessi e a quanto possediamo, diventiamo discepoli del Cristo e ci facciamo tutti a tutti. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 5

Pranzo [Cost. 1]
Sii benedetto, Signore, per questo cibo che stiamo per condividere. Con esso tu sostieni il nostro corpo e rendi più generosa la nostra partecipazione alla missione della Chiesa, sacramento universale di salvezza. Rinnovaci nel nostro fervore missionario, perchè possiamo annunziare ai più poveri le meraviglie del tuo amore. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Sal. 135, 25; Cost. 118]
Eterna, o Signore, è la sua misericordia, per questo tu dai il cibo ad ogni vivente. Benedici questo pasto. Confermaci come “apostoli della conversione”, perché con forza e dolcezza aiutiamo gli uomini e le donne del nostro tempo a una scelta radicale in favore di Cristo, che con te e lo Spirito Santo regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 2]
Siano rese grazie a te, Signore, per averci chiamato ad essere soci e ministri di Gesù Cristo nella grande opera della Redenzione. Concedi a noi lo stesso spirito degli Apostoli, rendici zelanti sull’esempio dei nostri santi e Beati, perché – attenti ai segni dei tempi – possiamo meglio servirti nei nostri fratelli. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 6

Pranzo [Cost. 3]
O Signore, sono ancora numerosi gli uomini e le donne che non hanno conosciuto la tua salvezza; sono tanti coloro che mai hanno ascoltato il tuo messaggio, o non lo accolgono più come “buona notizia”; benedici gli alimenti che riceviamo oggi dalla tua bontà, perché anche il nostro servizio missionario sia più generoso. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Lc. 4,18; Cost. 3]
Signore Gesù, più volte e in diversi modi tu hai cercato i poveri, i deboli, gli oppressi, ad essi hai annunciato un anno di grazia, con essi hai voluto identificarti. Ti chiediamo di benedire questo cibo, ma aiutaci anche a riconoscerti ogni giorno nei nostri fratelli più abbandonati. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 38]
Grazie, Padre buono, per averci riuniti a questa tavola fraterna. Unisci le nostre volontà in Cristo e rafforza la nostra reciproca stima, affinché realizziamo con gioia quanto richiesto dal bene comune, al servizio della carità fraterna e del lavoro missionario. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 7

Pranzo [Cost 1]
Ti ringraziamo, o Padre, per averci chiamato a condividere la missione del tuo figlio Gesù Cristo, per predicare ai poveri la tua Parola di salvezza. Benedici il cibo che stiamo per prendere, perché esso ci aiuti per un servizio più generoso alla tua Chiesa. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Mt 18, 20; Cost. 34]
Signore Gesù, tu hai detto: “Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro”. Alimenta con questo pasto anche l’amicizia evangelica che anima la nostra comunità apostolica, e rendici segno fedele del tuo amore nel mondo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [1Gv. 4,19; Cost 56]
O Signore, tu non permetti che a nessuno dei tuoi figli manchi il pane quotidiano; donaci la forza dello Spirito Santo, perché non ci stanchiamo di tendere al dono totale di se stessi, per meglio rispondere a te che ci hai amati per primo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider1

Giorno 8

Pranzo [Lc. 15,2; Cost. 12]
Molto spesso, Signore Gesù, ti sei seduto a mensa con i peccatori per annunciare loro la misericordia di Dio. Ti ringraziamo per condividere con noi questo pasto, che benediciamo nel tuo nome. Fa’ che per mezzo dei sacramenti della riconciliazione e dell’eucarestia noi celebriamo il tuo amore, edificando così la comunità cristiana, segno della tua presenza nel mondo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 10]
Sii lodato, o Padre, per averci chiamato a collaborare al mistero della redenzione: donaci, insieme a questo cibo che benediciamo nel tuo nome, il tuo Spirito Santo, lui che dispone ogni cosa e suggerisce le parole più adatte per la nostra missione, quelle che aprono le vie del cuore. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Sal. 143,2; Cost. 60]
Grazie, Signore, nostra grazia e fortezza, nostro rifugio e nostra liberazione. Anche oggi hai alimentato il nostro corpo. Colma anche il nostro spirito della tua presenza, perché amandoci come veri fratelli siamo fedeli alla nostra consacrazione a te, che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider2

Giorno 9

Pranzo [Rm. 8,29; Cost. 7]
Signore, pur essendo noi peccatori, tu ci hai eletti, salvati e riuniti in Cristo. Grande è la missione a cui ci hai chiamati: annunciare l’altissima vocazione della persona e del genere umano. Benedici questo cibo che oggi condividiamo, e donaci con esso la gioia di cercarti dove tu già ti trovi ed in modo misterioso agisci. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Sal 103,7; Cost. 9]
Ogni vivente attende da te, o Signore, il cibo in tempo opportuno. Ti ringraziamo per questi doni che oggi condividiamo, e fa’ che essi ci rendano sempre più prossimo ad ogni fratello. Col tuo aiuto, nella pazienza, con prudenza e fiducia, prepareremo le vie al tuo Figlio che viene. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 13]
Sii lodato, o Signore, per questo pasto che abbiamo condiviso. Fa’ che esso ci aiuti a realizzare anche la nostra opera missionaria con serio impegno e con iniziative coraggiose. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 10

Pranzo [Cost 5]
Sii benedetto, o Padre, per il cibo che anche oggi poni sulla nostra mensa. Sostenta con esso la nostra opera di evangelizzazione, perché non ci stanchiamo di liberare e salvare con il tuo aiuto tutta la persona umana. E facendoci solidali con i poveri, promuoviamo i loro diritti fondamentali alla giustizia e alla libertà. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Sal 110, 5; Cost 10]
Giorno dopo giorno tu ti ricordi della tua alleanza, o Signore, e dai il cibo a chi ti teme. Benedici questo nostro pasto, perché esso ci aiuti a realizzare la nostra missione nella Chiesa: la proclamazione esplicita della tua Parola in vista della conversione a te, che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [1Pt. 2,5; Cost. 12]
Grazie, Signore, per il cibo che ci hai dato. Donaci anche la tua grazia, affinché promuoviamo e consolidiamo comunità di fedeli, capaci di vivere degnamente la loro vocazione di sacerdoti, re e profeti insieme al tuo figlio Gesù Cristo, che con te e lo Spirito santo vive e regna nei secoli dei secoli.

Divider1

Giorno 11

Pranzo [Sal. 22,5; Cost. 14]
Anche oggi hai preparato per noi una mensa, Signore. Sii tu lodato per questo cibo, e fa’ che esso ci confermi nel dinamismo missionario che caratterizza la nostra vocazione, rendendoci ogni giorno attenti al grido di salvezza che si eleva dal mondo, soprattutto dai più poveri ed abbandonati. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 16]
Grazie, Signore, per questo cibo che benediciamo nel tuo nome. Grazie per averci chiamato a questa famiglia religiosa, capace di realizzare un immenso lavoro missionario lungo i secoli. Rendici degni di tanta eredità, perché oggi e sempre annunciamo al mondo il tuo amore. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 62]
Ti ringraziamo, Signore, per gli alimenti che abbiamo condiviso, dono della tua bontà e segno della nostra vita fraterna. Donaci lo stesso spirito che animava la prima comunità dei tuoi apostoli, perché mettendo in comune i nostri beni testimoniamo al mondo che tu sei Padre e hai cura di tutti i tuoi figli. Per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 12

Pranzo [Cost. 19]
Discenda, o Padre, la tua benedizione su questo cibo che stiamo per prendere. Rendici solidali con i problemi che travagliano gli uomini e le donne del nostro tempo, perché scopriamo in essi i veri segni della tua presenza e del tuo disegno di salvezza, e possiamo meglio servire la tua Chiesa col nostro lavoro. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Lc.11,3; Cost. 41,1]
Signore Gesù, tu ci hai insegnato a chiedere ogni giorno il pane necessario per il nostro sostentamento; benedici questi alimenti. Aiutaci a vincere ogni forma di egoismo e ad aprire il nostro cuore verso i fratelli, realizzando così in pienezza la nostra vocazione apostolica. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Sal 110,4-5; Cost. 64]
Anche oggi ci hai dato un segno dei tuoi prodigi, Signore buono e misericordioso. Mentre ti ringraziamo per questi alimenti, ti preghiamo: rendici attenti alla legge del lavoro, perché adempiamo al nostro dovere e provvediamo con le nostre forze al sostentamento nostro ed altrui. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 13

Pranzo [Gv. 6,27; Cost. 19]
Sia magnificato il tuo amore per noi, o Padre. Anche oggi ci doni un pasto da condividere. Fa’ che cerchiamo anche il cibo che non perisce, il tuo Verbo incarnato, il cui mistero illumina la vocazione vera di ogni uomo e donna. Egli vive e regna con te e lo Spirito santo per i secoli dei secoli.

Cena [1Cr. 29,10-11; St. Gen. 01]
Tua, Signore, è la grandezza, la potenza, la gloria, lo splendore e la maestà, perché tutto, nei cieli e sulla terra , è tuo. Tuo è anche il cibo che oggi ci offri: fa’ che esso ci aiuti a realizzare la nostra missione, perché, posti nel mondo come fermento evangelico, ci dedichiamo con efficacia all’annunzio della salvezza. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Sal. 118,12-14; Cost. 583]
Benedetto sei tu, Signore. Nel seguirei tuoi ordini è la nostra gioia, più che in ogni altro bene. Consacrandoci a te abbiamo condiviso il tuo amore per il mondo. Colma il nostro cuore della tua presenza, perché, intenti solo alle cose tue, meglio serviamo e amiamo il nostro prossimo. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 14

Pranzo [Gen. 24,27; Cost. 18]
Sii benedetto I1 Signore, Dio del nostro padre Abramo, perché non cessi di usare benevolenza e fedeltà verso di noi. Benedici il cibo che stiamo per prendere, e aiutaci a servire Cristo nei fratelli, perché collaborando con la Chiesa locale e universale edifichiamo un mondo come a te piace. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 43]
Discenda la tua benedizione, Signore, su questo cibo. E rendi la nostra comunità aperta al mondo, affinché, attraverso i contatti umani, scopriamo i segni dei tempi e dei luoghi e ci rendiamo più disponibili alle esigenze dell’evangelizzazione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [2Cor. 8,9; Cost. 61]
Mentre ti ringraziamo per questi alimenti, ti preghiamo, Signore: conservaci fedeli allo spirito e al voto di povertà, a imitazione di Gesù, che “da ricco che era, si è fatto povero per noi, perché noi diventassimo ricchi per mezzo della sua povertà”. Egli è Dio, e vive e regna con te e lo Spirito Santo per i secoli dei secoli.

Divider2

Giorno 15

Pranzo [Sal 144,16; St. Gen. 09]
Tu apri la tua mano, Signore, e sazi la fame di ogni vivente . Grazie per il cibo che oggi ci offri. Fa’ che non lasciamo inascoltato il grido dei poveri e degli oppressi, ma cerchiamo tutti i mezzi per venire in loro aiuto, affinché essi possano superare i mali che li affliggono. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 43]
Signore, che nutri ogni vivente, benedici il cibo che stiamo per consumare. E donaci la tua grazia, affinché riusciamo a partecipare agli altri la gioia del Vangelo, e diveniamo fermento del mondo e testimoni viventi della speranza. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Tt. 2,12-13; Cost. 42]
Mentre ti ringraziamo dei doni che ci hai elargito, concedici, Signore, di vivere in sobrietà, giustizia e pietà in questo mondo, convertendo incessantemente i nostri cuori alla tua Parola di salvezza. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider3

Giorno 16

Pranzo [Sal. 103,15; St. Gen 015]
Grazie, Signore, per il vino che allieta il cuore dell’uomo, olio che fa brillare il suo volto, e il pane che sostiene il suo vigore. Insieme a questo cibo donaci la forza per educare il tuo popolo alla fede, aiutaci a superare le difficoltà che incontriamo nelle situazioni della vita odierna. E che mai ci scoraggiamo, anche quando i nostri sforzi ci appaiono inutili. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Mc. 3,14; At. 2,42-45; 4,22; Cost. 22]
Vieni, o Signore Gesù, a condividere questo cibo con noi, come hai fatto diverse volte con i tuoi discepoli. Alimenta un rapporto di sincera amicizia tra noi, affinché mettendo insieme preghiere e propositi, lavori e dolori, successi e insuccessi, e anche i beni materiali, meglio serviamo il tuo Vangelo. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 71]
Ti ringraziamo, o Padre, per la tua generosità. Concedi anche a noi di mettere a disposizione dei fratelli le energie della mente e della volontà, i doni ricevuti dalla natura e dalla tua grazia, affinché adempiamo con fedeltà ai compiti a noi affidati. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 17

Pranzo [Cost. 23]
Benedici, o Signore, il cibo che stiamo per prendere. Esso ci dia la forza necessaria per continuare la missione redentrice di Cristo nel mondo, facendo della sua persona il centro della nostra vita e sforzandoci di aderire a lui sempre più saldamente. Te lo chiediamo per lo stesso Cristo nostro Signore.

Cena [Mt. 6,26-28; Cost. 55]
O Signore, tu nutri con sapienza gli uccelli del cielo e i gigli del campo. Benedici il nostro cibo e la nostra comunità, perché non smettiamo di sentirci veri missionari ad ogni età ed in ogni occasione: quando stiamo bene e quando siamo infermi, nella comunione e nella solitudine. Sia il tuo Spirito a rendere fecondo ogni nostro gesto per la salvezza del mondo. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Tob 8,5; Cost. 59]
Benedetto sei tu, Dio dei nostri padri, e benedetto per tutte le generazioni è il tuo nome. Ti benedicano i cieli e tutte le creature per i secoli. Ti benediciamo noi per i doni che ci hai elargito. E ti ringraziamo per averci chiamato alla castità perfetta. Fa’ che ti chiediamo ogni giorno questo dono e lo custodiamo, affinché meglio rispondiamo al tuo amore. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 18

Pranzo [Tb. 13,18; Cost. 24]
Benedetto sia tu Dio d’Israele, e benedetti siano coloro che lodano il tuo santo nome. Con questi alimenti tu sostieni il nostro corpo. Ravviva in noi anche lo spirito di contemplazione, perché sappiamo cogliere nella sua vera luce il tuo disegno di salvezza, distinguendo la realtà dall’illusione. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Mt. 4,4 Cost. 24]
Sia lode a te, Signore, per il cibo che sostenta il nostro corpo. Donaci di vivere anche di ogni Parola che esce dalla tua bocca, perché con l’aiuto del tuo Spirito ti riconosciamo presente nelle persone e nelle vicende di ogni giorno. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 41,1]
Grazie, Signore, per averci manifestato la tua bontà dandoci questo cibo. Concedici anche i doni della fedeltà e della vigilanza, perché purificando continuamente il nostro modo di giudicare e di agire, cerchiamo in tutto la tua volontà. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 19

Pranzo [Sal. 27,8, Fil. 2,5 ss; Cost. 25]
Ti benediciamo, Signore, forza del tuo popolo e rifugio di salvezza dei tuoi consacrati. Sii lodato per gli alimenti che allietano la nostra mensa. E ti ringraziamo perché con l’aiuto del tuo Spirito Santo tu non cessi di operare per conformarci a Cristo, suscitando in noi gli stessi suoi sentimenti. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Rom 14,17; St. Gen. 021]
Il tuo regno, o Padre, non è questione di cibo o di bevanda , ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo. Mentre ti ringraziamo per questi alimenti, fa’ che essi ci aiutino a operare per la salvezza integrale delle persone, producendo quelle opere che favoriscono la promozione umana e sociale, specialmente dei più poveri. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Gv. 6,38; Mt. 20,28; Cost. 71]
Signore Dio, creatore dell’universo, per tua grazia ogni stagione produce il suo frutto. Ti ringraziamo per il pasto che abbiamo condiviso. Concedici anche il tuo aiuto, perché sull’esempio di Cristo compiamo la tua volontà e diamo la vita per la redenzione di molti. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Divider1

Giorno 20

Pranzo [Tb. 3,11; Cost. 21]
Benedetto sei tu, Dio misericordioso, e benedetto è il tuo nome nei secoli. Ti benedicano tutte le tue opere per sempre. Ti benediciamo, mentre ci apprestiamo a consumare questo cibo, in forza di quella legge fondamentale della nostra vocazione che è la comunità. Concedici di cercare in essa non solo l’unione materiale delle persone, ma anche la comunione fraterna delle anime. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 53]
O Signore, che non fai mancare il cibo ai tuoi figli, benedici questa nostra mensa: e conservaci uniti a te perché ricerchiamo costantemente ed unicamente la tua gloria nella carità missionaria. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 23]
Sia lode e gloria a te, Signore, per il cibo che anche oggi hai posto sulla nostra tavola. Rendi presente nel cuore della nostra comunità lo stesso Redentore, perchè col suo Spirito di amore egli la formi e la sostenga. Quanto più stretta sarà la nostra unione con Lui, tanto maggiore sarà l’unione fraterna tra di noi. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Divider2

Giorno 21

Pranzo [Sap. 17,26; Cost. 28]
Grande è il dono del cibo che anche oggi ci permetti di condividere, Signore. Ma grande è anche il dono della tua Parola, con cui offri alla tua Chiesa un valido sostegno, e per tutti noi il cibo dell’anima, una sorgente pura e perenne di vita spirituale. Donaci di assimilare questa Parola, perché sia per tutti noi principio di vita nuova. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 47]
Sii benedetto, o Signore, che nell’unico pane spezzato rendi più solida l’unità dei tuoi figli. Confermaci nella gioia della consacrazione battesimale e della professione religiosa, perché quali ministri del Vangelo rendiamo più efficace la stessa missione di Cristo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Sal. 67,36; Cost. 26]
Ti ringraziamo, Signore Dio d’Israele, dai forza e vigore al tuo popolo. Concedici, insieme a questo cibo, anche il dono della preghiera incessante, lo stesso che animò il nostro fondatore sant’Alfonso, perché sul suo esempio mettiamo le nostre energie al servizio del tuo Regno. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

Giorno 22

Pranzo [Gv. 6,27 Cost. 29]
Benedici, o Signore, gli alimenti che anche oggi riceviamo dalla tua generosità. Aumenta la nostra fede e il nostro amore per l’eucaristia, cibo che dura per la vita eterna. Fa’ che in essa, sorgente e culmine di tutta la vita apostolica e segno di solidarietà missionaria, incontriamo e riviviamo il mistero di Cristo, Salvatore degli uomini. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Gv. 4,34; Cost. 31]
Effondi, o Signore, la tua benedizione su questi alimenti. Nutri anche la nostra vita col tuo Spirito, perché soprattutto attraverso la preghiera mentale e la contemplazione dei misteri della nostra Redenzione, facciamo della tua volontà il nostro cibo, a imitazione di Cristo tuo Figlio, che con te e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Mt. 10,38; Cost. 51]
Siano rese grazie a te, Signore, dispensatore di ogni bene; confermaci nella totale dedizione alla missione di Cristo, perché facendo nostra la sua croce, nella verginale libertà di cuore ci rendiamo disponibili per la salvezza del mondo. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 23

Pranzo [Cost. 46]
Benedici, Dio di bontà, noi e questi tuoi doni; e rendici sempre più fedeli alla scelta definitiva con cui abbiamo dedicato tutta la nostra vita all’annunzio del Vangelo e all’esercizio di una più perfetta carità apostolica. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Sap. 16,20; Cost. 41,1]
Sii benedetto, o Dio dei nostri padri, che sfamasti il tuo popolo nel deserto con la manna, cibo degli angeli. Sii benedetto anche per questi alimenti, e fa’ che non ci manchi il tuo aiuto, perché ogni giorno ci sforziamo di rivestire l’uomo nuovo, fatto a immagine di Cristo crocifisso e risorto dai morti. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Lc. 1,68; Cost. 73,1]
Benedetto sei tu Signore Dio d’sraele, perché hai visitato e redento il tuo popolo, e perché anche oggi hai saziato il nostro corpo. Imploriamo da te il dono dello Spirito Santo, perché mediante il dialogo fraterno ricerchiamo la tua volontà che parla con la voce degli uomini e i segni dei tempi, e ci sforziamo di compierla. Per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 24

Pranzo [Sap. 11,26; Cost. 52]
Tutte le cose sono tue, Signore, amante della vita. Ti benediciamo per il cibo che anche oggi ci offri. Rendi sempre più solida la nostra carità apostolica, principio unificatore di tutta la nostra vita, perché seguendo Cristo Redentore adempiamo alla tua volontà per la salvezza del mondo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Gv. 3,27; Cost. 11]
Nessuno può prendersi qualcosa che non gli stata data dal cielo. Perciò ti ringraziamo, Padre, per questi doni, segno della tua bontà. Donaci con essi lo zelo missionario, affinché con la nostra predicazione sappiamo spingere con forza e dolcezza gli uomini e le donne a mettersi dalla parte di Cristo, mediante una scelta di vita radicale e decisiva. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Conclusione [Dn. 3,26; Cost. 65]
Benedetto sei tu, Signore Dio dei nostri padri. Degno di lode e gloriosoè il tuo nome per sempre. Grazie per questo cibo che abbiamo consumato. Confermaci nella carità missionaria ed in un tenore di vita povero, perché facendoci solidali con i poveri diventiamo per loro un segno di speranza. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider3

Giorno 25

Pranzo [Col. 4, 3; 1Pt. 3, 15; Cost. 10]
Benedici, o Signore, questi alimenti. E donaci la tua sapienza, perché sappiamo discernere il momento in cui tu ci apri la porta della predicazione e siamo sempre pronti a testimoniare quella speranza che è in noi, Cristo tuo Figlio che con te e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli.

Cena [Gv. 1,3; St. Gen. 035]
Tutto ciò che esiste è dono della tua provvidenza, Signore. Benedici questo cibo, e ricompensa con la tua grazia tutti coloro che ci hanno fatto e continuano a farci del bene: genitori, parenti, collaboratori, amici e benefattori della Congregazione. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Sir. 32,13; Cost. 83]
Ti benediciamo, o Signore, che ci hai creato e ci colmi dei tuoi benefici. Fa’ che la nostra fede, nutrita dalla tua Parola, ci aiuti a cercare sempre te, a riconoscere i segni dei tempi, a vedere Cristo in tutti gli uomini e a giudicare rettamente i valori del mondo. Te lo chiediamo per lo stesso Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 26

Pranzo [Tb .4,19; Cost. 10]
In ogni circostanza ti benediciamo, Signore, e ti chiediamo di essere guida nelle nostre vie. Sii benedetto anche ora per il dono di questi alimenti. Assistici con la tua grazia, perché sappiamo annunciare con fiducia e costanza il mistero di Cristo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Gv. 3,17; Cost. 19]
Padre, tu hai mandato il tuo Figlio tra noi non per giudicare il mondo, ma perché esso si salvi per mezzo di lui. Donaci, insieme a questi alimenti che benediciamo nel tuo nome, la sapienza per conoscere e dialogare col mondo, e così collaboriamo al tuo ministero di redenzione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Sal. 27,7; Cost. 82]
In te Signore nostra forza e nostro scudo, noi poniamo la nostra fiducia; ti rendiamo grazie per questa mensa. E donaci di vivere la nostra parte di responsabilità nella Congregazione, che tutta intera si forma e si sviluppa senza sosta, in risposta alle esigenze dell’umanità. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 27

Pranzo [Tb. 4,19; Cost. 17]
Sei tu, Signore, che elargisci ogni bene e permetti che i nostri desideri giungano a buon fine. Effondi la tua benedizione su questo cibo. E donaci il coraggio necessario per rinnovare i nostri metodi apostolici, ritenendo quelli ancora validi, correggendo i difettosi, eliminando gli inutili, affinché possiamo meglio rispondere alle attese della Chiesa e del mondo. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Gv. 15,11; 2Tm. 3,16; Cost. 28]
Signore Gesù, tutto hai detto ai tuoi discepoli perché la tua gioia fosse in loro e la loro gioia fosse piena. Sii anche oggi presente alla nostra mensa, e ravviva la nostra fede perché al pari degli apostoli siamo pronti per ogni opera buona. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Lc. 10,2 Cost. 80]
Grazie a te, Signore, fonte di ogni dono, per questa mensa. Donaci anche il tuo Spirito, affinché sappiamo discernere il dono della vocazione con cui tu continui a chiamare molti giovani. E tu che sei il Padrone della messe provvedi operai alla tua Chiesa, perché molti scelgano di seguire le orme di Cristo Redentore. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider3

Giorno 28

Pranzo [Tb. 8,16; Cost. 144b]
Tu sei benedetto, Signore, perché ci rallegri e ci tratti secondo la tua grande misericordia. Effondi la tua benedizione su questa mensa, e concedici che mentre ci procuriamo i mezzi necessari per il sostentamento e le opere, teniamo lontana ogni eccessiva preoccupazione, affidandoci alla tua provvidenza di Padre. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Lc. 20,38; St. Gen. 036]
Tu o Signore, non Dio dei morti, ma dei vivi, poiché tutti Jvivono per te. Benedici questi alimenti che sostentano il nostro corpo, e dona la vita eterna ai confratelli defunti che ci hanno preceduto nel cammino della fede e hanno dato la vita per la redenzione abbondante. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Sal. 23,6; Cost. 142]
Ecco la generazione che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe. Noi ti rendiamo grazie per questo pasto. Infondi in noi la tua sapienza, perché sappiamo trattare in fraterna unione di mente e di cuore i problemi della nostra vita, per trovare una soluzione comune che sia di maggiore utilità alla Chiesa. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

Giorno 29

Pranzo [Dt 8,3; Cost. 139]
Tu hai fatto provare la fame al tuo popolo, o Signore, e poi lo hai nutrito di manna, per fargli capire che l’uomo non vive soltanto di pane, ma di quanto esce dalla tua bocca. Benedici questo cibo. E suscita nei nostri Superiori la sapienza e la mitezza del Buon Pastore, e in ciascuno di noi lo spirito di servizio, perché tutti uniamo le nostre forze per la diffusione del Vangelo. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Cena [Fil. 2,7; Cost. 48]
Discenda, o Signore, la tua benedizione su questi alimenti. E confermaci nella carità pastorale, a imitazione di Cristo che “spogliò se stesso assumendo la condizione di servo”, e assoggettandosi alla tua volontà compì con tutta la sua vita l’opera della redenzione. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [St. Gen. 011a]
Grazie, o Signore, che con i frutti della terra e del nostro lavoro sostieni la nostra vita. Donaci anche la tua grazia, perché sentiamo come nostro primo e più grande dovere quello di predicare il Vangelo a quanti non conoscono ancora il messaggio di Cristo e la tua misericordia salvatrice. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Divider2

Giorno 30

Pranzo [Sal. 71,12; St. Gen. 044]
Tu o Signore, liberi il povero che grida e il misero che non trova aiuto. Ti benediciamo per questa mensa, e ti preghiamo: concedici di rimanere sensibili alla povertà e ai gravi problemi sociali che oggi travagliano l’umanità, e di fare nostre le legittime aspirazioni dei poveri. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [St. Gen. 046,1]
Non ti diciamo mai abbastanza grazie, o Signore, per la comunità che ci offre il necessario per vivere. Benedici questo cibo, e ravviva la comunione fraterna con tutti i Redentoristi del mondo, perché dovunque essi rendano gloria a te che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [1Ts. 5,19; 1Cor. 12,31; St. Gen. 049a]
Grandi e meravigliose sono le tue opere, o Signore. Anche oggi non ci hai fatto mancare il necessario per vivere. Donaci la tua sapienza, perché esaminiamo ogni cosa e riteniamo ciò che è buono, ricordando che i doni più grandi sono ordinati alla carità, come alla “via migliore di tutte”. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider3

Giorno 31

Pranzo [Lc 12,42; Cost. 90]
Nella tua bontà, o Signore, distribuisci a tempo opportuno larazione di cibo. Benedici questa mensa, e donaci di migliorare ogni giorno la nostra attività missionaria, accompagnandola con un costante rinnovamento della nostra vita spirituale, scientifica e pastorale. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Lc 22,30; 1Cor 12,7; Cost. 92]
Signore Gesù, tu hai promesso ai tuoi discepoli di farli sedere alla mensa nel regno. Rimani oggi e sempre con noi, aiutaci a prendere parte attiva e responsabile nella vita della Congregazione, rendendo disponibile per l’utilità comune la manifestazione particolare dello Spirito a noi affidata. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Gv. 4,34; Cost. 103]
Signore Gesù, tu hai detto: “Mio cibo è fare la volontà di colui che mi ha mandato, e compiere la sua opera ”. Infondi in noi il tuo Spirito, perché ci esaminiamo sul concetto esatto che abbiamo del nostro ufficio in seno alla comunità e sul modo adeguato di compierlo al servizio della missione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider2

Parte seconda
Testi alternativi

Per tempi e
ricorrenze particolari

Nel tempo di Avvento

Pranzo [Tt. 2,12-13; Cost. 40]
Donaci, o Padre, insieme a questi alimenti che benediciamo nel tuo nome, di vivere con sobrietà, giustizia e pietà, perché la nostra comunità si rinnovi incessantemente, nell’attesa della beata speranza e della venuta del tuo Figlio Gesù. Egli è Dio e vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 68]
Benedici, o Signore, questo cibo. Ci assista la tua grazia, affinché ci prepariamo alla venuta del tuo Figlio nella povertà di spirito, con un genere di vita sobrio, laborioso e distaccato dalle ricchezze, e al di sopra di tutto cerchiamo e sperimentiamo il tuo amore di Padre. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Sal. 26,8; Cost. 45,2]
Tutta la nostra vita è attesa di te, o Signore. Mentre ti ringraziamo per questi alimenti, ti chiediamo che i vari momenti delle nostre giornate, il lavoro e la preghiera, il silenzio e il dialogo fraterno, lo studio, il riposo e la festa ci aiutino a cercare sempre il tuo volto. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

Nel tempo di Natale

Pranzo [Cost. 74]
Sia lode a te, Signore Gesù, che nascendo hai voluto farti nostro fratello. Benedici questo cibo che stiamo per prendere. E confermaci fedeli alla regola suprema della nostra Congregazione, che è seguire te, Verbo di Dio fatto carne e redentore dell’uomo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 10]
Signore, Dio onnipotente, che nel tuo Verbo fatto carne hai fatto risplendere sul mondo la tua luce di salvezza, benedici il cibo che stiamo per prendere, e rendici annunciatori coraggiosi del mistero di Cristo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Gv. 6,38; Cost. 74]
Ti rendiamo grazie, o Padre, per averci dimostrato anche oggi la tua provvidenza. Ti lodiamo e benediciamo per aver mandato tuo Figlio nel mondo per redimere il mondo. Donaci di compiere la sua stessa missione, di lui che è disceso dal cielo, non per fare la sua volontà, ma la volontà di te che lo hai mandato. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider2

Nel tempo di Quaresima

Pranzo [Cost. 42]
Donaci di vivere, o Signore, questa quaresima come tempo di penitenza e conversione. La tua benedizione discenda su questa mensa, e rendi sempre più generosa la nostra risposta alla tua Parola. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli

Cena [Cost. 3]
Sia il nostro cammino quaresimale guidato dalla tua presenza, o Padre. Sii benedetto per questa mensa che condividiamo nel tuo nome. E dona a noi e ai destinatari della nostra missione la forza della fede e la gioia della conversione, perché testimoniamo nella vita di ogni giorno il tuo amore di Padre. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 37]
Ti ringraziamo, o Padre, per questo cibo. Nutri anche la vita e il fervore della nostra comunità, perché questo tempo quaresimale ci prepari a celebrare degnamente la Pasqua del tuo Figlio, che vive e regna nei secoli dei secoli.

Divider3

Nel tempo di Pasqua

Pranzo [1Pt. 1,3; Cost. 73,1]
Sia lode a te, Signore, che nella tua grande misericordia ci hai rigenerati, mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, per una speranza viva . Benedici questo cibo che condividiamo, e rendici sempre più corresponsabili e solidali nel compiere la missione apostolica della Congregazione. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 71]
Benedici, Signore, questa mensa. E concedici di partecipare intimamente al mistero pasquale di Cristo che è mistero di ubbidienza, e uniti alla tua volontà sappiamo cercare il tuo Regno sopra ogni cosa. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Cost. 50]
Grazie, Signore, per averci chiamato a percorrere la stessa via battuta dal Cristo, via di verginità, povertà, e ubbidienza, via di servizio e di immolazione fino alla morte. Donaci di partecipare al suo mistero pasquale, perché non esitiamo a offrire le nostre energie nella edificazione del tuo Regno. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Divider1

Per le domeniche del tempo ordinario – I

Pranzo [Cost. 4]
O Signore, che per mezzo dell’eucarestia domenicale convochi alla tua mensa tutti i popoli della terra, benedici questi nostri alimenti, e fa’ che soprattutto ai poveri e agli oppressi non manchi il necessario per una vita dignitosa. Per Cristo nostro Signore.

Cena [St. Gen. 028a]
O Signore, tu hai scelto il pane e il vino, frutto del nostro lavoro, per farne il segno dell’eucarestia, mistero della fede. Benedici il cibo che stiamo per prendere, e donaci, sull’esempio del nostro fondatore e degli altri nostri santi e beati, una devozione profonda e amorosa verso il Santissimo Sacramento. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [St. Gen. 017a]
Sii benedetto, o Padre, in questo giorno in cui celebriamo la vittoria del Cristo sul peccato e sulla morte. E mentre ti rendiamo grazie per questa mensa, ti preghiamo: donaci di collaborare generosamente alla Redenzione che il tuo Figlio Gesù, per mezzo dei tuoi ministri, continua a operare ininterrottamente nel mondo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Divider2

Per le domeniche del tempo ordinario – II

Pranzo [Cost. 12]
Benedici o Padre questi alimenti, che consumiamo in questa domenica a te consacrata. Tu che per mezzo dell’Eucaristia costruisci la tua Chiesa, donaci di essere in mezzo al tuo popolo segno della tua presenza e annunciatori forti e miti della Parola che salva. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 27]
Sia lode a te, Padre, che risuscitando dai morti il tuo Figlio Gesù hai dato al mondo una speranza che non tramonta. Benedici questo pasto nel giorno memoriale della sua morte e resurrezione, e alimenta la nostra vita comunitaria con la dottrina evangelica, con la sacra liturgia e in special modo con l’Eucaristia. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Conclusione [Mt. 5,13-14; Cost. 54]
Grazie, Signore, per il dono della domenica, in cui il tuo popolo celebra solennemente l’opera di salvezza da te operata in Cristo. Alimenta la carità pastorale che dà unità e forma alla nostra vita, e suscita sempre nuovi ministri in mezzo al tuo Popolo, perché la Chiesa continui ad essere sale della terra e luce del mondo. Per Cristo nostro Signore.

Divider3

Per le domeniche del tempo ordinario – III

Pranzo [Cost. 36]
In questo giorno memoriale della tua Pasqua di risurrezione, tu ci inviti o Signore, alla gioia e al riposo. Rallegra con la tua presenza anche la nostra mensa, perché accogliendoci e rispettandoci reciprocamente, sappiamo vivere rapporti veramente fraterni. Lo chiediamo a te che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 87]
Nella liturgia tu offri al tuo popolo, o Signore, la fonte e il culmine della vita cristiana. Sii benedetto per questo cibo che prendiamo in questo giorno memoriale della tua pasqua. E rendici sempre più conformi all’immagine di Cristo, sommo ed eterno Sacerdote. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 12]
Sii benedetto, Signore Gesù, per aver confermato la fede degli apostoli spezzando il pane con loro dopo la tua resurrezione. Sii benedetto per questo cibo e per la tua presenza in mezzo a noi. Nutrici con la tua Parola perché ti rendiamo testimonianza con la generosità degli apostoli. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider1

Per le domeniche del tempo ordinario – IV

Pranzo [Cost. 51]
Anche oggi o Signore, hai convocato la tua Chiesa per celebrare il memoriale della Pasqua di Cristo. Benedici questi nostri alimenti, e fa’ che, mentre annunziamo la vita nuova ed eterna, siamo segni e testimoni della potenza della risurrezione di Cristo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 81]
Grazie, o Signore, per aver spezzato anche oggi il pane dell’eucarestia al tuo popolo, nella memoria della Pasqua del tuo figlio Gesù. Benedici questo cibo e rendi incrollabile la nostra fede, perché prevedendo le tentazioni della solitudine e le incertezze del ministero apostolico, rendiamo più solida la nostra unione fraterna nell’attesa che venga il tuo Regno. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [St Gen. 028,1]
Riconosciamo il tuo amore per noi, Signore, che anche oggi non hai fatto mancare la tua provvidenza. Il mistero di morte e resurrezione che la tua Chiesa ha celebrato oggi nella liturgia domenicale esprima e costruisca attraverso l’eucarestia quotidiana la nostra comunità. Tu vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider2

In occasione della visita di ospiti

Pranzo [St. Gen. 031]
Sia lode a Te, o Cristo, che per operare la salvezza ti sei fatto ospite e pellegrino in mezzo a noi. Benedici questo cibo che stiamo per condividere, rendici premurosi gli uni verso gli altri, soprattutto verso chi è in difficoltà. E mentre ti ringraziamo per la visita di questo nostro fratello N.N., aiutaci a costruire ogni giorno una comunità fraterna e solidale. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Lc. 10,38]
Ti ringraziamo, Signore Gesù, per essere oggi in mezzo a noi come condividesti un giorno la mensa dei tuoi amici a Betania. Grazie per il dono del pane e della fraternità. Grazie per la visita che questo nostro fratello N.N. oggi ci fa, sii con lui (loro) e con noi, oggi e sempre. Tu che vivi con il Padre e lo Spirito Santo per i secoli dei secoli.

Conclusione [Ef. 1,3; St. Gen. 03213>]
Benedetto sii, Padre del Signore nostro Gesù Cristo, che ci hai benedetti con ogni benedizione spirituale nei cieli, in Cristo. Siano lode e grazie a te per questo cibo e per gli ospiti con cui l’abbiamo condiviso. E confermaci tutti nei rapporti personali di amicizia evangelica, con cui edificare la comunità e la Chiesa. Per Cristo nostro Signore.

Divider3

Nelle feste in onore della
Beata Vergine Maria

Pranzo [Lc. 1,46; Cost. 32]
Sia magnificato il tuo amore per noi, o Signore, in questo giorno dedicato alla Vergine Maria. Benedici il cibo che stiamo per prendere, e concedici di procedere come lei nel cammino della fede e di abbracciare con tutta l’anima il tuo disegno di salvezza. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Cost. 32]
Signore Gesù, che nascendo da Maria vergine ti sei fatto nostro fratello, rimani con noi mentre consumiamo questo pasto. E sull’esempio di Maria tua madre concedici di consacrare totalmente noi stessi alla tua opera di salvezza. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [Cost. 32]
Ti ringraziamo, Signore, per questo pasto che abbiamo consumato nella festa della tua madre Maria. Concedici che sperimentando il suo tenero amore di madre, possiamo collaborare con efficacia al mistero della Redenzione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider1

5 Gennaio – San Giovanni N. Neumann

Pranzo [Cost. 5]
Benedici, o Signore, questo cibo nella festa del santo vescovo Giovanni Nepomuceno Neumann. Donaci sul suo esempio di rispondere alle istanze pastorali più urgenti, e di trovare la nostra ragione d’essere nella Chiesa nell’evangelizzazione dei poveri. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [St. Gen. 05]
Ti ringraziamo, Signore, per aver suscitato nella Chiesa san Giovanni Nepomuceno Neumann, modello di zelo pastorale. Benedici questo pasto, e sul suo esempio e per sua intercessione donaci il coraggio necessario per dare anche noi la vita per i fratelli. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Cost. 5]
Grazie, o Signore, per il cibo che abbiamo consumato in questo giorno dedicato alla memoria di san Giovanni Nepomuceno Neumann. Donaci di essere come lui capaci di dinamismo missionario, segno distintivo della nostra fedeltà alla vocazione ricevuta. Per Cristo Nostro Signore.

Divider2

14 Gennaio – Beato Pietro Donders

Pranzo [Sal. 74,2]
Noi invochiamo il tuo nome e raccontiamo le tue meraviglie, Signore. Ti diciamo grazie per il pasto che consumiamo oggi, nella memoria del beato Pietro Donders, che consacrò la sua vita al servizio degli schiavi, dei lebbrosi e degli emarginati. Sul suo esempio donaci energie sempre nuove per una missione generosa. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 4]
Sii lodato o Signore per il cibo che oggi poni sulla nostra mensa. Donaci, sull’esempio del beato Pietro Donders, di cercare con sempre maggiore premura i poveri, i deboli, gli oppressi, con i quali Cristo ha voluto in qualche modo identificarsi, perchè annunciamo ad essi il tuo Vangelo. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione
Grazie, Signore, per il pasto che anche oggi ci ha permesso di condividere. Per l’intercessione del beato Pietro Donders rendici attenti non solo ai bisogni spirituali, ma anche alle necessità materiali dei nostri fratelli. Per Cristo nostro Signore.

Divider3

15 marzo – San Clemente M. Hofbauer

Pranzo [Sal. 131,15; St. Gen. 055]
Tu benedici, o Signore, tutti raccolti, e sazi di pane i tuoi poveri. Benedici anche questa mensa nel giorno in cui facciamo memoria di san Clemente Maria Hofbauer, propagatore insigne della Congregazione. E rendici come lui attenti alle esigenze dei nostri fratelli più abbandonati. Per Cristo nostro Signore.

Cena [St. Gen. 09a]
Grazie, o Padre, per aver chiamato alla nostra Congregazione san Clemente. Benedici questo pasto, e donaci sul suo esempio di saper indagare con diligenza quali sono gli uomini più bisognosi di aiuti spirituali, specialmente se poveri, deboli e oppressi, e di servirli con carità pastorale. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [St. Gen. 010]
Dio creatore e provvidente, che anche oggi hai alimentato il nostro corpo, fa’ che sull’esempio di san Clemente sappiamo ascoltare il grido di salvezza, anche quello che viene dalle città sotto forma di solitudine, di nuove povertà e di abbandono. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

27 Giugno – Madonna del Perpetuo Soccorso

Pranzo [Lc. 1,46; Gv. 2,1 ss]
La nostra anima magnifica il tuo nome, Signore, in questo giorno di festa in onore di Maria, Madre del Perpetuo Soccorso. Benedici il cibo che stiamo per prendere e concedi anche a noi, come agli invitati di Cana, di godere della sua intercessione materna. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [At. 1,14; St. Gen. 056]
Scenda la tua benedizione, o Padre, su questa mensa, nel giorno in cui veneriamo Maria sotto il titolo di Madre del Perpetuo Soccorso. E dona a noi, come agli apostoli e a Maria nel cenacolo, la tua grazia, perché serviamo la tua Chiesa con tutte le nostre forze. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [St. Gen. 05]
Ti ringraziamo, o Signore, per questo cibo che oggi abbiamo condiviso. Ti ringraziamo anche per aver dato alla nostra Congregazione il privilegio di propagare la devozione a Maria Madre del Perpetuo Soccorso. Fa che sperimentiamo, nei momenti propizi e nelle avversità, la potenza della sua intercessione. Per Cristo nostro Signore.

Divider2

28 Giugno – Beato Nicola Charnetsky
e compagni

Pranzo [2Ts. 1,4]
Tu hai reso feconda la tua Chiesa, o Signore, col sangue dei martiri. Benedici questo cibo nel giorno in cui facciamo memoria dei beati Nicola, vescovo, e compagni martiri Basilio, Zenone e Ivan. E donaci per loro intercessione fermezza nella fede e in tutte le tribolazioni. Per Cristo nostro Signore.

Cena [Ap. 12,11]
Benedici, o Signore, questo pasto che consumiamo nel tuo nome nel giorno in cui facciamo memoria del beato Nicola Charnetsky e compagni martiri. Essi che per mezzo del sangue dell’Agnello hanno partecipato della sua vittoria sul peccato e sulla morte, intercedano per noi e ci ottengano una missione feconda. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [St. Gen. 034]
Ti ringraziamo o Signore per questo cibo, nel giorno in cui ricordiamo il martirio del beato Nicola Charnetsky e compagni. Con il loro aiuto rendici sempre più attenti ai nostri confratelli più anziani e infermi, e a chi cerca in noi la testimonianza del tuo amore. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider3

30 Giugno – Beato Gennaro M. Sarnelli

Pranzo [St. Gen. 05]
Sia lode a te, o Signore, in questo giorno di festa per il beato Gennaro Maria Sarnelli, fedele compagno di sant’Alfonso. Donaci, insieme a questo cibo che benediciamo nel tuo nome, la gioia dell’amicizia evangelica al servizio dell’unica missione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena
Sia per noi motivo di festa e di gioia questo pasto che benediciamo nel tuo nome, o Padre, nella memoria del beato Gennaro Maria Sarnelli. E rendici come lui attenti alle sempre nuove urgenze che richiedono dedizione missionaria. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione
Anche oggi la tua provvidenza non ci ha fatto mancare il cibo necessario, o Dio onnipotente e misericordioso. Dona anche a noi, come al beato Gennaro Maria Sarnelli, di sperimentare il tuo aiuto mentre ti serviamo nei nostri fratelli. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

III domenica di luglio – Santissimo Redentore

Pranzo [2Ts 1,3]
Dobbiamo sempre ringraziare te, o Padre, perché fai crescere la nostra fede e rendi abbondante la nostra carità. Ma oggi ti diciamo grazie per averci dato in Gesù il Redentore, la luce delle genti e il riscatto dal peccato e dalla morte. Fa che questo pasto che consumiamo nel tuo nome sia motivo di gioia fraterna e di gratitudine a te che ci hai chiamati a questa Congregazione. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [St. Gen. 05]
Benedici o Signore questo cibo nel giorno in cui festeggiamo il Santissimo Redentore, titolare della nostra Congregazione. Donaci di comprendere sempre più profondamente il mistero della nostra salvezza, perché sappiamo annunciarlo con tutte le nostre forze ai nostri fratelli. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [St. Gen. 023]
Sii lodato o Padre per questo cibo che oggi abbiamo condiviso nella festa del Santissimo Redentore. Donaci anche la passione per lo studio delle scienze divine e umane, perché sappiamo dare al tuo popolo, nella vita di ogni giorno, il nutrimento necessario alla salvezza. Per Cristo nostro Signore.

Divider2

1 agosto – Sant’Alfonso M. de Liguori

Pranzo [Cost. 79]
Grazie, Signore, per aver chiamato al tuo servizio il nostro fondatore sant’Alfonso, di cui oggi celebriamo la festa liturgica. Benedici il cibo che stiamo per prendere, e confermaci nella stima e nell’amore per la nostra missione, perché sentiamo il dovere di promuovere le vocazioni per la nostra famiglia religiosa. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Cena [Cost. 1]
Sia lode a te, Signore, per il cibo che stiamo per condividere, in questo giorno di festa del nostro fondatore. Donaci di comprendere la ricchezza della nostra vita apostolica, perché per intercessione di sant’Alfonso viviamo in pienezza la nostra dedizione a te e la nostra azione missionaria. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Cost. 33]
Sii benedetto, o Dio, per questo cibo che anche oggi hai posto sulla nostra mensa. E donaci, di fronte alle necessità del nostro tempo, di imitare lo zelo apostolico del nostro Fondatore al servizio della Chiesa. Te lo chiediamo per Cristo nostro Signore.

Divider3

25 agosto – Beato Metodio Domenico Trcka

Pranzo [1Pt. 5,1]
Sii benedetto, o Signore, per il cibo che ci apprestiamo a consumare in questo giorno, memoria del beato Metodio Domenico Trčka. Tu che con la tua grazia lo hai reso testimone delle sofferenze di Cristo, rendi tutti noi partecipi della sua stessa gloria. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [St. Gen. 015]
Sia lodato il tuo amore per noi, o Padre, che con questi alimenti non ci fai mancare il necessario per vivere. Tu che hai sostenuto il beato Metodio Domenico Trčka in mezzo alle indicibili sofferenze del martirio, dona anche a noi forza e perseveranza nelle difficoltà. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione
Grazie, o Signore, per il cibo che abbiamo consumato come fratelli. Donaci, per intercessione e sull’esempio del Beato Metodio Domenico Trčka, di sperimentare il tuo amore paterno anche nei momenti difficili del nostro ministero. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider1

26 settembre – Beato Gaspare Stanggassinger

Pranzo [Sal. 112,3; St. Gen. 05]
Dal sorgere del sole al suo tramonto sia lodato il tuo nome, o Signore. Grazie per questo cibo che consumiamo nella memoria del beato Gaspare Stanggassinger, e donaci sul suo esempio di dedicarci instancabilmente alla promozione di vocazioni religiose e sacerdotali. Per Cristo nostro Signore.

Cena
Grazie, o Padre, perché con questo cibo ci permetti di servirti con sempre nuova generosità. Sull’esempio del beato Gaspare Stanggassinger donaci di annunciare a tutti, a cominciare dai giovani, il tuo amore che sostiene ogni esistenza. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [1Cr. 29,13]
Ti ringraziamo e lodiamo il tuo nome glorioso, Signore nostro Dio. Il cibo che anche oggi hai posto sulla nostra mensa, ci permetta di servirti in semplicità di vita e con zelo incessante, sull’esempio del beato Gaspare Stanggassinger. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Divider2

5 ottobre – Beato Francesco Saverio Seelos

Pranzo [Cost. 1]
Grande è la provvidenza con cui tu accompagni la nostra vita, o Padre. Ti benediciamo per questo cibo, e ti ringraziamo per averci dato nel beato Francesco Saverio Seelos un esempio e un intercessore. Fa’ che seguendo come lui il Cristo nostro Redentore, sappiamo dare anche noi la nostra vita per i fratelli. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Cena [Sal 64,10; St. Gen. 013]
Creatore dell’universo, che visiti la terra e la ricolmi delle tue ricchezze, benedici questi alimenti in questa memoria del beato Francesco Saverio Seelos. Per sua intercessione donaci spirito di servizio, sincera abnegazione, umiltà e mansuetudine, perché cooperiamo ad una redenzione sempre più abbondante. Per Cristo nostro Signore.

Conclusione [Mt 9,36; St. Gen. 011a]
Sia lode a te, o Signore, per il cibo che abbiamo consumato nella memoria del beato Francesco Saverio Seelos. Per l’intercessione e sull’esempio dei nostri Santi e Beati donaci di sentire compassione per le folle bisognose della tua Parola. E rendici generosi di fronte al molto lavoro, che nel campo missionario resta ancora da compiere. Per Cristo nostro Signore.

Divider3

16 ottobre – San Gerardo Maiella

Pranzo [Cost. 89]
Effondi o Signore la tua benedizione su questo cibo, dono della tua bontà, in questo giorno di festa dedicato a san Gerardo Majella. Donaci come lui di vivere intimamente il mistero di Cristo, perché meglio sappiamo annunciarlo con le opere e la testimonianza ai nostri fratelli e sorelle. Per lo stesso Cristo nostro Signore.

Cena [Ef. 4,7; 1Cor. 12,4; Cost. 25]
Benedici o Padre questi alimenti. E donaci che, guidati dall’unico Spirito, viviamo sull’esempio di san Gerardo al servizio della comunità, rendendo operosi i talenti che ci hai affidato secondo la misura del dono di Cristo. Egli vive e regna nei secoli dei secoli.

Conclusione [St. Gen. 05]
Ti ringraziamo, Signore, per la mensa che abbiamo condiviso, e anche per averci dato in san Gerardo un modello per i fratelli coadiutori Redentoristi nel passato e nel presente. Chiama ancora oggi giovani generosi ad essere fratelli nella nostra Congregazione, e donaci di essere fratelli gli uni degli altri. Per Cristo nostro Signore.

Divider1

8 dicembre – Immacolata Concezione di Maria

Pranzo [Sal 144,10; St. Gen. 05]
Ti lodino, Signore, tutte le tue opere e ti benedicano i tuoi fedeli, in questo giorno solenne in cui celebriamo l’Immacolata Concezione di Maria. Ti ringraziamo per aver posto il nostro Istituto sotto la sua materna protezione. Benedici il cibo che stiamo per prendere, e donaci insieme ad esso il tuo amore. Per Cristo nostro Signore.

Cena [St. Gen. 05]
Sii benedetto o Padre, per averci dato in Maria Immacolata la patrona ufficiale della nostra famiglia religiosa. Concedici di consumare questo pasto nella gioia fraterna e di rendere in ogni cosa gloria a te, che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Conclusione [St. Gen. 011a]
Grazie o Signore, per questi alimenti. Tu che per singolare privilegio hai esentato dal peccato la Vergine Maria, concedici per sua intercessione di lottare contro ogni forma di male e di annunciare al mondo la tua misericordia salvatrice. Per Cristo nostro Signore.

Divider2

Print Friendly, PDF & Email

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here