In Messico, l’icona di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso è ora tra gente

0
1460

“Farla conoscere in tutto il mondo”, con questa esortazione Papa Pio IX è affidata al Superiore Generale della Congregazione del Santissimo Redentore, i Redentoristi, padre Nicholas Mauron (1888 – 1893), l’icona miracolosa della Madre del Perpetuo Soccorso. E’ stato l’11 dicembre 1865 nella Chiesa di Sant’Alfonso in via Merulana a Roma.

150 anni dopo, il 27 giugno 2015, in occasione della festa liturgica di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso, il Superiore Generale dei Redentoristi, padre Michael Brehl è aperto ufficialmente l’Anno Giubilare dedicato alla sacra icona che si chiuderà poi il 27 giugno 2016. Nella lettera che istituisce la Giubileo, P. Michael Brehl ha sottolineato come il mandato di fare conoscere l’icona di Maria ha accompagnato la vocazione missionaria dei Redentoristi, rivolto verso i più abbandonati e specialmente i poveri. A volte addirittura ci ha preceduto con la grazia e tenerezza: “Più di portare questa icona di Maria al mondo, Maria ci ha portato nel suo tenero abbraccio del Perpetuo Soccorso”.

Le icone appositamente preparate e benedette da Papa Francesco sono state destinate per le visite alle diverse Unità nelle Conferenze. Attualmente, queste icone stanno percorrendo le varie comunità in tutto il mondo.

In Messico, l’icona di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso è già tra la gente:

4 febbraio – Chiesa de la Santísima, Puebla.

11 febbraio – Parrocchia de Juquila, Veracruz.

17 febbraio – La Cappella del Perpetuo Socorro e Rectoría de la Divina Providencia, Xalapa, Veracruz.

18 febbraio – Chiesa del Santissimo Redentore, Guadalajara.

25 febbraio – Chiesa di Santa Anita, Irapuato.

4 marzo – Chiesa del Perpetuo Socorro, San Luis Potosí

11 marzo – Chiesa de Dolores e Perpetuo Socorro, Monterrey

18 marzo – Chiesa de Fátima, Ciudad Obregón

25 marzo -Chiesa del Perpetuo Socorro, Torreón

29 marzo – Generale Casa de las Misioneras del Perpetuo Socorro

Print Friendly, PDF & Email