L’Amore di Sant’Alfonso per i più deboli

0
1883

(Pagani, Italia) – “L’Amore di Sant’Alfonso per i più deboli”, così il titolo de servizio speciale trasmesso per TV2000, la mattina del 30 marzo 2017, in collegamento dal Santuario di Sant’Alfonso Maria de Liguori a Pagani (SA) Padre Luciano Panella ha raccontato alcuni momenti della vita di Sant’Alfonso e Padre Paolo Saturno ha fatto vedere alcune stanze della casa del santo dei Redentoristi.

Durante la trasmissione, Padre Paolo Saturno, spiega il museo di San Alfonso a Pagani, gli oggetti appartenuti a Sant’Alfonso Maria di Liguori, le stanze, i luoghi dove ha scritto 110 libri, ecc. La stanza studio, allestita per vivere, scrivere, pregare, sempre pregare: “Chi prega si salva, chi non prega si danna”, diceva Sant’Alfonso.

Padre Luciano Panella, Superiore Redentorista di Pagani racconta la figura di Alfonso nel suo momento storico, colui che riuscì a dare un’apertura nuova alla chiesa, il suo offrirsi alla comunità dal suo mestiere: avvocato, scrittore, sacerdote.
Alfonso ha cercato sempre di avvicinare la gente a Dio, con i suoi scritti, con le sue canzone, mettendo a Maria come mediatrice, cosa che ancora non era solito predicare.
Alfonso ha anche studiato letteratura, architettura, arti, ha disegnato il convento e perfino gli abiti che portiamo, dice padre Luciano.

Print Friendly, PDF & Email