Dalla Bolivia: due sacerdoti redentoristi e altri eventi

0
1287

I missionari redentoristi in Bolivia, con riconoscimento condividono la gioia di avere vissuto una settimana di particolare grazia attraverso tre eventi  significativi per la Congregazione del Santissimo Redentore:

 Assemblea Annuale dei missionari redentoristi, incontro che permette di focalizzare alcuni punti che sono fondamentali per vivere la vita da religiosi secondo il carisma alfonsiano ricevuto. Questo anno per la prima volta questo incontro è stato aperto alla partecipazione delle Sorelle Co-redentoriste e le missionarie redentoriste ed alcuni laici e laiche che condividono la spiritualità redentorista. Dal momento che la Congregazione sta cercando di aumentare sempre di più la presenza dei laici nella famiglia redentorista. Un’occasione per conoscere meglio il lavoro pastorale che queste religiose e laici realizzano con la vocazione ricevuta; allo stesso tempo vi è la possibilità di vedere il modo di unire le forze e la creatività per portare avanti la missione in modo congiunto.

Ritiro Spirituale. Questi incontri con il Signore e tra tutti i confratelli delle diverse comunità della Bolivia, sono stati guidati dal P. José Ulysses Da Silva, C.Ss.R., della Provincia di Recife, Brasile. Ha puntualizzato soprattutto i fondamenti della spiritualità redentorista, toccando punti centrali come l’incarnazione, l’eucarestia e la passione, tenendo come asse trasversale l’agape, la Kénosis e il Kerigma.

Ordinazione sacerdotale di P. Juan Carlos Urzagaste Urzagaste  e P. Alexis Rearte Pérez, momento culmine della settimana è stato sabato 29 aprile con l’ordinazione sacerdotale di questi confratelli, che con la loro testimonianza di scelta per il Signore ed entusiasmo per la missione, arricchiscono la famiglia redentorista. Hanno ricevuto il presbiterato  per mano di Sua Eccellenza, Mons. Jorge Saldías Pedraza, O.P., vescovo ausiliare della arcidiocesi di La Paz.

La gente che ha partecipato era numerosa e felice che questi due nuovi  sacerdoti tarijeños si “riceveranno” nella terra che li ha visti crescere nel loro cammino di fede, a partire da quando erano piccoli come chierichetti nelle celebrazioni della Parrocchia “madonna del Perpetuo Soccorso”, della città di Tarija.

Tale gioia si è prolungata fino a domenica 30 aprile con le prime messe dei neo-sacerdoti. Accompagniamo il  P. Alan Alexis Rearte, nella sua città natale, Salao del Naranjal, dove una celebrazione commovente ha riunito le famiglie del popolo per ringraziare Dio per la vocazione e l’ordinazione di P. Alexis. La celebrazione è iniziata quando in ginocchio P. Alexis ha ricevuto la benedizione dei suoi genitori, che dopo averlo benedetto ed abbracciato lo hanno accompagnato fino all’altare dove ha celebrato la sua prima eucarestia.

 Di ritorno dalla città di Tarija viviamo la prima messa di P. Juan Carlos Urzagaste, che si trovava nella stessa Parrocchia della “Madonna del Perpetuo Soccorso”, la celebrazione molto partecipata da un simile inizio, P. Juan Carlos, alla fine della processione iniziale ha ricevuto la benedizione dei suoi genitori, che lo hanno accompagnato  fino all’altare dove ha presieduto per la prima volta una eucarestia.

La grazia e la benedizione di Dio in questi tre eventi importanti per la Famiglia Redentorista si estendono a tutti quelli che hanno partecipato e accompagnato le diverse celebrazioni.

Padre Boris Calzadilla, C.Ss.R.

Print Friendly, PDF & Email