Un sacerdote Hmong della Thailandia missionario negli USA

0
115

(Milwaukee, USA) – Peter Tran ha profilato il Redentorista p. Chakrit Micaphitak in “Ispirato dal missionario americano, il sacerdote Hmong segue le orme del suo mentore negli Stati Uniti”, pubblicato il 23 novembre su National Catholic Reporter, www.ncronline.org.

Un sacerdote missionario Hmong della Thailandia ha scoperto che il ministero per la gente della tribù della collina in una parrocchia di Milwaukee nel centro città, dove vivono nuovi immigrati e rifugiati, non è molto diverso dal suo lavoro in chiesa con la gente della tribù della collina nella regione montuosa del suo paese d’origine.

La differenza potrebbe essere più nello “stile pastorale e impostazione”, non nella “sostanza”, afferma il Redentorista p. Chakrit Micaphitak. Altrimenti, il suo ministero sarebbe lo stesso, vale a dire: fare visite a domicilio e benedizioni a casa, visitare anziani e malati, celebrare la messa, ascoltare confessioni e presiedere ai matrimoni, ha detto. Le persone a cui si rivolge qui sono fondamentalmente “khon doi”, o tribù delle colline, per lo più rifugiati dal Myanmar e dal Laos.

Nell’articolo della National Catholic Reporter si racconta la genesi storica dei paesi asiatici origine dei migranti negli USA e come si sono formati le comunità di rifugiati o migranti nella zona del Milwaukee. Padre Chakrit racconta non solo il suo lavoro pastorale con questi gruppi ma la sua vocazione redentorista vicino ai più deboli.

Padre Chakrit riferisce che a San Michele ci sono circa 70 famiglie Hmong, 45 famiglie Karen, 45 famiglie Karenni e 20 altre famiglie etniche. Quando ha iniziato il suo lavoro, ha scoperto che gli anziani adoravano partecipare a picnic di gruppo o attività sociali simili. A loro piace riunirsi per parlare e ricordare la loro vita in passato. Padre Chakrit ha affermato che la connessione sociale è più facile in un villaggio che in città. In un villaggio, hanno appena camminato lungo la strada e hanno parlato con i loro vicini. Gli anziani qui in genere non guidano, quindi dipendono dai membri della famiglia per potere spostarsi.
Il sacerdote Hmong ha lasciato un’impronta sul popolo. Quando la gente gli ha chiesto di visitare i malati e gli anziani, è andato. Quando gli hanno chiesto di venire a pregare o benedire le loro case, è andato. Quando i giovani hanno avuto un evento, ha anche partecipato. Quando una persona Karen è morta di cancro e ha ricevuto una chiamata all’una del mattino per venire a pregare con la famiglia, si è alzato e è andato a pregare con loro…

[Peter Tran lavora presso il Redemptorist Renewal Center a Tucson, Arizona.]

articolo pubblicato in denverlink UPDATE – Si può leggere altro nella versione inglese di Scala News

Print Friendly, PDF & Email