Segni di speranza in Mozambico

0
174

Padre Dan Baragry C.Ss.R., Superiore della Provincia di Dublino, in Irlanda, scrive della sua recente visita nel loro nuovo campo di missione, il Mozambico.

Ho avuto il privilegio di essere presente lo scorso settembre a Maputo, la capitale del Mozambico, a una riunione dei Redentoristi che lavorano in quel paese. Ho trovato l’incontro stimolante ed edificante ed è stato riempito con un senso di speranza per il futuro di questa giovane missione. Nove Redentoristi lavorano attualmente in Mozambico, sei argentini, due irlandesi e uno brasiliano in tre parrocchie grandi e impegnative. Sebbene provenienti da culture e contesti diversi, stanno compiendo seri sforzi per collaborare più strettamente insieme e per rafforzare la missione redentorista in Mozambico. Sono convinti che il futuro della missione dipende dallo sviluppo della chiesa locale e dalla promozione delle vocazioni locali ai Redentoristi. Come ricorderanno le persone, il Mozambico ha subito inondazioni molto gravi all’inizio dell’anno che hanno avuto un impatto sulla vita di centinaia di migliaia di persone; mentre le parrocchie redentoriste non sono state colpite da questa terribile tragedia, siamo stati felici di poter offrire un aiuto a coloro che lo erano.

Il momento clou della visita per me è stata la benedizione della nuova casa di formazione redentorista alla periferia di Maputo. Questo era un progetto comune delle tre province coinvolte nella missione ed è un segno tangibile che i Redentoristi stanno mettendo radici in Mozambico che, si spera, produrrà un raccolto che porterà molte benedizioni alla gente e alla chiesa di questo paese travagliato. Attualmente ci sono 11 giovani nel programma di formazione, tutti nelle primissime fasi; tuttavia uno ha fatto già la sua prima Professione durante l’estate, il primo Redentorista mozambicano, e si spera che altri quattro saranno pronti per iniziare il loro noviziato nel 2020; un grande segno di speranza per il futuro.

I nostri confratelli irlandesi, insieme a p. Eridian dal Brasile, continua a prestare servizio nella parrocchia di Furancungo. Da quando hanno assunto la responsabilità di questa grande parrocchia rurale nel 2012 hanno stabilito solide radici con la popolazione locale. La costruzione della nuova chiesa, grazie al sostegno e alla generosità di così tanti qui in Irlanda, è stata un risultato significativo ed è ora al centro di una comunità di fede vibrante e vivace.

Quest’anno ha visto alcuni cambiamenti nel personale irlandese a Furancungo. Dopo quattro anni di servizio dedicato, p. Derek Ryan è tornato nella provincia di origine ed è attualmente a cura della parrocchia di St. Joseph a Dundalk. Padre Brian Holmes, dopo quattro anni come Economo Vice Provinciale a Fortaleza (Brasile), è tornato alla missione in Mozambico. Padre Brian faceva parte del gruppo originale per arrivare a Furancungo nel 2012 e gli auguriamo ogni bene mentre torna a vivere nella vita e nel suo ministero. Padre John Bermingham continua come Parroco.

Un importante sviluppo nella vita di Furancungo è stata la decisione all’inizio di quest’anno delle suore di Nostra Signora della Consolazione di aprire una casa nella parrocchia. Da allora tre suore del Mozambico hanno preso residenza e stanno già lasciando il segno. Sono stati completamente integrati nella squadra parrocchiale e hanno aperto nuove possibilità per raggiungere la popolazione locale, in particolare le donne.

Mentre è ancora una missione molto giovane, di fronte a enormi sfide, ci sono veri segni di ottimismo mentre guardiamo al futuro. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno sostenuto questa missione in Mozambico, materialmente o spiritualmente, negli ultimi anni, e spero con fiducia che possiamo continuare a fare affidamento sulla vostra generosità e preghiere.

Testo e immagini sono stati pubblicati nella Newsletter dei Redentoristi irlandesi “The Reds” Vol. 9, n. 2, dicembre 2019.

Print Friendly, PDF & Email