Eventi nella Viceprovincia di Matadi

0
205

Ci sono stati eventi come i voti perpetui, le ordinazioni, i ritiri spirituali e l’accoglienza dei novizi nella vice provincia di Matadi che hanno impreziosito la settimana dal 30 luglio al 6 agosto 2021. Si trattava della preparazione ai voti perpetui dei nostri tre confratelli, la presa dei voti, l’ordine sacro e il ritiro di tutti i confratelli della vice-provincia guidati da Mons. Jean Crispin Kimbeni, vescovo ausiliare di Kinshasa. Molti eventi si sono susseguiti durante questo lungo periodo.

Voti perpetui

Dopo un periodo di discernimento e di impegno nelle comunità parrocchiali redentoriste, i fratelli Kiangebeni Léandre, Mukala Jonas e Fidèle hanno fatto un ritiro di preparazione ai voti perpetui per un mese senza uscire o riposarsi. Quattro confratelli erano stati nominati per accompagnarli con insegnamenti speciali, sacramenti e celebrazioni per condurli ad approfondire il significato del loro impegno per la comunità redentorista e la vita apostolica. Padre Victor Mampuya, vice consigliere provinciale, ha curato l’introduzione a questo momento ricco e decisivo, padre Paul Kiaku, il cappellano li ha guidati per la seconda settimana, padre Daniel Bongo, formatore del Pre-Postulato, ha trascorso la terza settimana nella loro formazione e insegnamento e padre Moïse, vicario provinciale, ha chiuso con una doppia preparazione alla ricezione dei voti perpetui e poi diaconato e ordinazione sacerdotale consecutivamente. È in quest’ultima settimana che il diacono Trésor Nlemo si è unito al gruppo di altri fratelli per trascorrere insieme del tempo preparandosi per gli ordini sacri. La celebrazione è iniziata il 5 luglio presso il centro Saint Gérard di Kola a Mbanza-Ngungu, questo tempo di ritiro è stato coronato con la ricezione dei voti perpetui il 30 luglio 2021, alle 17:00. presso la parrocchia del Sacro Cuore di Mbanza-Ngungu. Il molto reverendo p. Jean Robert Diyabanza, vice superiore provinciale, ha presieduto la celebrazione eucaristica e ha ricevuto i voti perpetui e l’impegno per la perseveranza dei nostri tre confratelli che ora hanno tutto in comune con i Redentoristi. Alla presenza del nostro confratello Ky Raphaël accompagnato da sei fratelli trattenuti dalla Viceprovincia dell’Africa Occidentale, per cominciare, gli altri cinque della Viceprovincia di Matadi un tempo di noviziato nella Repubblica Democratica del Congo.

Diacono e ordinazione sacerdotale

Domenica 1 agosto 2021, festa di Sant’Alfonso alle ore 9.00, si sono svolte le celebrazioni presso la stessa parrocchia del Sacro Cuore dove Sua Eccellenza Jean Crispin Kimbeni, vescovo ausiliare dell’arcidiocesi di Kinshasa, i fedeli cristiani, famiglie, sacerdoti, religiosi e religiose e tutti i Redentoristi erano presenti per celebrare l’ordinazione diaconale dei nostri fratelli Jonas, Leander, Fidèle e l’ordinazione sacerdotale di p. Trésor Nlemo. Allo stesso modo, 23 anni fa la Viceprovincia di Matadi ha celebrato il centenario della presenza dei Redentoristi in Congo, ordinando tre confratelli nella nostra festa patronale. Va ricordato che questi 4 giovani Redentoristi avevano svolto tutti i loro studi filosofici a Kinshasa, il noviziato in Madagascar, e il ciclo teologico presso l’Università Saint Augustin di Kinshasa creato dal consorzio delle congregazioni religiose del Congo. Proprio per questo motivo il viceprovinciale ha scelto la data del 1° agosto. Era per celebrare la festa del nostro Fondatore e Padre Sant’Alfonso Maria de Liguori e per onorarlo nel giorno del Signore. Nella sua omelia, Mons. Crispin ha sottolineato e ricordato a tutti la necessità delle vocazioni sacerdotali nella Chiesa. “Non smettiamo mai di desiderare di arricchire la Chiesa con gli uomini di cui il Signore ha bisogno per la sua missione di evangelizzare il mondo”, ha affermato il vescovo Jean Crispin. Dopo questa bella e ricca celebrazione eucaristica, tutti i nostri ospiti, i parenti degli ordinati, alcuni laici Redentoristi e confratelli della Viceprovincia si sono riuniti presso il Centro Saint Gérard dove si trova il Noviziato. Poi la nostra inseparabile orchestra “Amici del Redentore” ci ha aiutato a lodare il Signore con la danza. E tutti hanno condiviso un pasto festivo. Lunedì 2 agosto alle 18:30 il neo ordinato Padre Trésor Nlemo alla presenza di tutti i Confratelli Redentoristi e il Vescovo si sono riuniti nella cappella del Centro Saint Gérard, e hanno celebrato la sua prima Messa, poco prima dell’inizio del ritiro di tutti i Confratelli Redentoristi della Viceprovincia di Matadi.

Il ritiro di tutti i Redentoristi

Se c’è un tempo per gioire, per festeggiare, per spettegolare, c’è anche tempo per riposare e ritirarsi per pregare e meditare. Il vice consiglio provinciale aveva ritenuto giusto approfittare della numerosa presenza dei nostri confratelli agli eventi della settimana dal 30 luglio al 1 agosto per programmare un ritiro spirituale per tutti i confratelli della vice provincia come è consuetudine fin dai padri fondatori di questa vice provincia. Approfittando della presenza di Mons. Crispin, il Vice Provinciale aveva ritenuto opportuno trattenerlo, dopo le ordinazioni, per animare il ritiro annuale dei Redentoristi. Il vescovo Jean Crispin aveva accettato di parlarci con il cuore aperto. Un uomo di profonda fede e che si autodefiniva amico dei Redentoristi poiché il Seminario San Giovanni XXIII di Kinshasa beneficiava dell’accompagnamento spirituale del nostro confratello belga Eddy Bijloos, professore di liturgia a suo tempo al Seminario. Mons. Jean Crispin ha animato questo ritiro mentre disfaceva il suo bagaglio spirituale con ricche esperienze e profondi insegnamenti. Con il tema: “Ripartire per stare con il Signore”. Il tema ha attraversato tutti e cinque i giorni di preghiera e riflessione.

Accoglienza dei novizi

Va anche notato che la Viceprovincia di Matadi ha ricevuto nello stesso periodo sei fratelli della Viceprovincia dell’Africa occidentale e padre Raphaël Ky come maestro dei novizi, per cominciare, altri cinque fratelli congolesi hanno fatto un periodo speciale di noviziato in Congo. I nuovi arrivati sono di nazionalità burkinabè, togolese e beninese. In ordine di nazionalità e importanza di diversi gruppi per il noviziato possiamo citare: dalla RDC Sébastien Ndombasi, Jean-Paul Luwesi, Romain Muanda, Baudrick Mansianitima, Augustin Buempanga / dal BURKINA FASO Charles Bassano, Pascal Tandamba, Victor Sawadogo / dal BENIN Jean Batcho, Bernard Fanou / e dal TOGO Désiré Berandao. Padre Raphaël Ky del Burkina Faso sarà il loro maestro dei novizi e padre Eudes Bisambu della RDC come loro socius. L’inizio del noviziato è previsto per il 15 agosto 2021.

Padre Roger MBIYAVANGA, CSsR

Print Friendly, PDF & Email