Una nuova casa redentorista in Suriname

0
226

Padre Fagner Dalbem, C.Ss.R. e p. Ricardo de Carvalho, C.Ss.R., il 12 luglio 2021, si sono trasferiti in una nuova casa parrocchiale annessa alla Chiesa di Sant’Alfonso, vicino al centro della città di Paramaribo, capitale del Suriname. Questa casa era un tempo il monastero dei Missionari Redentoristi, e quando i nostri confratelli olandesi se ne andarono, fu trasformata in casa parrocchiale. Provvidenzialmente, ora è di nuovo una casa religiosa redentorista.

La casa è carina e ben arredata. C’è un ufficio e una sala al piano terra dove si svolgono alcuni lavori parrocchiali. Al piano superiore abita la Comunità Redentorista, che dispone di tre camere da letto, un bagno, una lavanderia, una cucina e un ampio soggiorno, dove c’è anche un tavolo per i pasti. Tuttavia, poiché i confratelli sono pochi, i pasti vengono consumati a un tavolo nella veranda che circonda l’intera lunghezza della casa. E… la vista è piuttosto bella.

Presto nella casa vivrà anche padre Patricio, che vive più a nord della città. I confratelli della Missione in Suriname sono molto contenti di questo cambiamento perché la casa e la sua posizione offrono più qualità di vita e più contatto con la gente.

INSTALLAZIONE COME PARROCCHI

Il 1° agosto, festa di Sant’Alfonso, p. Ricardo ha assunto la cura pastorale della Parrocchia di Sant’Alfonso. Monsignor Karel Choennie ha presieduto l’Eucaristia. In questa parrocchia, oltre alla chiesa principale di S. Alfonso, vi sono altre due cappelle, una dedicata a S. Paolo e l’altra a Zaccheo.

Domenica 8 agosto, p. Fagner è stato insediato come parroco della Parrocchia di San Clemente Maria Hofbauer, composta dalla chiesa di San Clemente e dalla cappella dedicata al nostro confratello San Gerardo Magela. Questa cappella si trova all’interno di una casa per anziani dove gli anziani residenti e i parrocchiani vicini partecipano alle celebrazioni.

Padre Fagner esercita per la prima volta il ministero di parroco e sta ancora imparando, oltre alla lingua, la cultura ei costumi locali, molto diversi da quelli brasiliani, compresi i riti.

Padre Patricio continua come parroco della parrocchia di Nostra Signora di Nazareth, che serve la comunità dei brasiliani.

Con questo, la Missione Redentorista in Suriname ha il compito di rivitalizzare tre parrocchie. Ma fa ancora parte del progetto lavorare con i migranti di lingua spagnola celebrando una messa settimanale in spagnolo in una delle nostre parrocchie. C’è anche il desiderio di fare un lavoro missionario all’interno del Paese, dove i brasiliani lavorano nelle miniere.

Che Dio benedica i nostri confratelli che evangelizzano nella Missione del Suriname!

(www.provinciadorio.org.br)

Print Friendly, PDF & Email