Accogliere, proteggere, promuovere ed integrare

0
420
Confratelli della Provincia dell'Indonesia che lavorano a Singapore e postulanti della Malesia cantano gli inni a Bahasa.

La Conferenza dell’Asia-Oceania, nell’elaborazione del suo Piano Apostolico, ha posto il ministero dei migranti, degli itineranti, dei rifugiati e degli sfollati al primo posto delle sue priorità missionarie. A Singapore ci sono più di due milioni di migranti nel piccolo stato insulare; la maggior parte dei quali impegnati in lavori manuali a bassa retribuzione o come collaboratrici domestiche. Molti vengono a lavorare qui per disperazione e per la necessità di sostenere le proprie famiglie. Sicuramente sono tra i più abbandonati e poveri della società.

Per la Settimana Santa di quest’anno, la Vice-Provincia di Malesia e Singapore ha prodotto questa Via Crucis con i Migranti. È stato davvero un lavoro di squadra: i Redentoristi, professi e postulanti, hanno lavorato insieme alla Commissione per i Migranti e gli Itineranti dell’Arcidiocesi di Singapore (ACMI) e St. Max Media, una società di produzione di media cattolica. L’obiettivo era riflettere sulla Passione di Cristo e offrire ai lavoratori migranti l’opportunità di condividere le loro storie, permettendo allo spettatore di incontrare Cristo in esse.

Una delle cinque testimonianze dei migranti è quella di p. Alvinrex, CSsR, membro della Provincia di Bangalore, attualmente assegnato a Singapore come Direttore dei Postulanti. Condivide la sua esperienza di vivere il carisma redentorista come migrante egli stesso, chiamato a servire i più abbandonati in terra straniera.

Potete seguire la Via Crucis con i Migranti a questo link:

La Chiesa della Novena ha fornito una splendida cornice per la solenne liturgia.
da Gerard Louis, C.Ss.R.