Professione perpetua e ordinazioni diaconali in Colombia

0
217

Professione perpetua.

Venerdì 3 marzo, presso le strutture del Seminario San Alfonso di Bogotà, è stata emessa la professione perpetua di quattro giovani disposti a dare la vita per l’abbondante Redenzione; I nostri confratelli della Provincia di Bogotá hanno dato il loro sì definitivo alla Congregazione: Sergio Andrés Guerrero Buitrago, Juan Sebastián Criollo Puentes e Jovani Cuellar Peña. Insieme a loro, Ely Saúl Millán Hereira, della Viceprovincia di Caracas.

In un clima fraterno e con la presenza dei Redentoristi provenienti da diverse parti della Colombia, dell’Ecuador e del Venezuela, è iniziata la celebrazione eucaristica, presieduta da Padre Luis Carlos Jaime Murillo, animatore della Provincia di Bogotá, che ha ricevuto i voti a nome della Congregazione di questi quattro giovani pieni di speranza e desiderosi di seguire le orme del Redentore. Alla celebrazione hanno partecipato anche familiari, amici, studenti in formazione (junior e postulanti) e laici identificati con il nostro carisma.

Con alcune parole incoraggianti, il padre provinciale ricorda ai neoprofessi che è Dio che li ha scelti, e che per quanto difficile possa sembrare il cammino, Lui stesso che li ha chiamati, darà loro la grazia di perseverare, come fece sant’Alfonso, che fu un uomo innovativo nell’annuncio del Vangelo. Al termine della Santa Eucaristia è stata condivisa una cena festosa con l’animazione dei neoprofessi e del superiore locale della comunità, padre Luis Alberto Roballo.

Ordinazione diaconale.

Nel pomeriggio del 4 marzo, la parrocchia San Gerardo Mayela di Bogotá, ha ospitato l’ordinazione diaconale dei giovani: Sergio Andrés Guerrero Buitrago, Juan Sebastián Criollo Puentes e Jovani Cuellar Peña, che il giorno prima hanno professato perpetui i voti di povertà, castità , obbedienza e perseveranza. L’ordinazione diaconale è stata ricevuta dalle mani di Mons. Raúl Alfonso Carrillo Martínez, Vicario Apostolico di Puerto Gaitán e Vescovo Amministratore del Vicariato di Puerto Carreño, Vichada, che si occupa dei Redentoristi.

In questa solenne celebrazione, Monsignor Raúl Carillo ha ripetutamente espresso la gioia che ha provato nel presiedere questa celebrazione, per la vicinanza che ha avuto con i missionari redentoristi in Colombia. Si sottolinea l’importanza di questo ministero, che, pur essendo transitorio, fa la differenza nella vita di ogni ministro consacrato a Cristo, e questo sta nel servizio, che è, tra le tante altre, la funzione essenziale del diacono.

Il superiore della comunità ospitante, padre José Rafael Prada Ramírez, ha rivolto alcune parole ai partecipanti e in particolare ai neodiaconi, dove è stato sottolineato l’invito ad essere servitori del popolo di Dio. I nuovi diaconi eserciteranno il loro ministero nelle tre comunità redentoriste della città di Bogotà, vale a dire le Parrocchie: Santísimo Redentor, San Alfonso e San Gerardo.

Infine, in questi giovani riuniti, contempliamo la continuità della missione iniziata da San Alfonso e auspichiamo che Maria, Madre del Perpetuo Soccorso, interceda nel cammino verso la loro ordinazione sacerdotale.

da Dixon David Alvarez

Print Friendly, PDF & Email