Indonesia: Celebrare la vita nuova in Cristo a Pasqua

0
213

A Waimamongu, 43 bambini hanno ricevuto il sacramento del battesimo.

La pioggia cadeva dolcemente ma insistentemente dalla notte precedente. Lunedì mattina, 10 aprile, il sole è apparso solo momentaneamente all’orizzonte. Poi è piovuto di nuovo. Anche così, nulla avrebbe potuto impedire ai genitori di portare i propri figli in chiesa. La Pasqua è il momento giusto per celebrare il sacramento del battesimo.

Una settimana prima i genitori avevano partecipato a un ritiro preparatorio. Durante questo periodo, sono stati invitati a riflettere e a realizzare i propri doveri e responsabilità di genitori. Secondo il loro impegno matrimoniale, l’educazione alla fede e ai valori nella famiglia è un compito nobile dei genitori.

Il lunedì di Pasqua era il momento per loro di venire davanti all’altare e presentare i loro figli alla fede che professavano. Furono battezzati quarantatré bambini.

Alle 7.30 i genitori e i padrini sono arrivati alla chiesa di Saint Herman Yosep Waimamongu. I loro volti felici non potevano essere nascosti. Sebbene alcuni genitori seguano ancora la religione “Marapu”, hanno deciso di far battezzare i propri figli nella Chiesa cattolica.

Proprio alle 8,30 è iniziata la celebrazione eucaristica e poi il sacramento del Battesimo. La celebrazione è stata presieduta da p. Willy Ngongo Pala, CSsR. A questa santa messa erano presenti, oltre al animatore della celebrazione, anche p. Novri, p. Yosep Manu Lena, p. Nuel, p. Paolo, p. Antoni e p. Laurens. I missionari condividono il compito di celebrare i battesimi. Un coro di bambini cantava, rendendo la celebrazione ancora più toccante.

Questa celebrazione ha visto la partecipazione della famiglia e il sostegno di parenti lontani e del popolo di Dio. Dopo la celebrazione dell’Eucaristia, il banchetto offerto dai genitori ha segnato il nostro spirito di unità e solidarietà in questo luogo.

Di p. Willy Ngongo Pala, CSsR