Il programma sabbatico dei Redentoristi offre riposo, rinnovamento spirituale, immersione e divertimento nel deserto

0
184

di Peter Tran

TUCSON, Arizona – Blanca è madre di tre figli. Originaria dello Stato sud-occidentale di Guerrero, in Messico, ha fatto le valigie con i suoi tre figli ed è fuggita a nord verso il confine tra gli Stati Uniti e il Messico dopo aver assistito all’omicidio del marito. I quattro sono stati attaccati da un gruppo di membri di una gang. “Hanno sparato contro il nostro veicolo, più di 30 proiettili. Grazie a Dio, io e i miei tre figli siamo stati risparmiati, ma non mio marito”, ha detto Blanca con gli occhi pieni di lacrime.

Blanca stava raccontando la sua storia ai partecipanti allo “Studio Contemplativo e Ritiro sabbatico” della primavera 2023, in visita alla Kino Border Initiative di Nogales, in Messico. I 10 sacerdoti e le suore provenienti da tutto il mondo stavano visitando questo centro gestito dalla Chiesa in Messico, che fornisce riparo, assistenza educativa e legale e pasti giornalieri agli aspiranti richiedenti asilo. I sacerdoti e le suore hanno trascorso una giornata a fine aprile, servendo il pranzo ai migranti e offrendo intrattenimento ai bambini migranti. 

Questo ministero di immersione nella frontiera fa parte dell’esperienza del programma sabbatico organizzato dai Redentoristi presso il Centro di Rinnovamento Redentorista di Tucson, in Arizona. I partecipanti a questo programma primaverile erano un australiano, quattro irlandesi, un portoricano e quattro americani.

Descrivendo gli obiettivi dell’anno sabbatico, il padre redentorista Stephen Rehrauer, direttore ad interim del Centro di Rinnovamento Redentorista, ha detto: “Vogliamo che i partecipanti, la maggior parte dei quali svolge il proprio ministero da molti anni, spesso in apostolati difficili o impegnativi, abbiano l’opportunità di fare ciò che non sono stati in grado di fare a causa delle continue richieste del ministero:  riposare, riflettere su come Dio è stato e continua ad essere presente e attivo nella loro vita, ricollegarsi alla loro chiamata vocazionale, alla missione e al carisma del loro ordine religioso o della loro diocesi, e formare insieme una piccola comunità religiosa di persone condividendo ciò che hanno imparato come servitori del Signore e del popolo di Dio. ” 

Per raggiungere questo obiettivo, ha detto P. Rehrauer, i Redentoristi offrono un programma rilassato ed equilibrato in un ambiente di bellezza naturale e di tranquillità, che li aiuta a sviluppare e a vivere un “atteggiamento contemplativo” durante il loro soggiorno di 10 settimane.  “Chiediamo loro, durante il loro soggiorno qui, di riflettere e riconoscere continuamente la presenza e l’attività creativa di Dio nella loro storia di vita, nel ministero che hanno svolto, negli eventi del mondo, nella bellezza e nella potenza della natura, persino nel cosmo”. Il Centro del Rinnovamento Redentorista si trova ai piedi delle Tucson Mountain Ranges, a circa 13 miglia a nord-ovest del centro di Tucson e a 80 miglia a nord del confine tra Messico e Stati Uniti. La città si trova nel Deserto di Sonoran, una regione arida che si estende per circa 100.000 miglia quadrate nell’Arizona sud-occidentale e nella California sud-orientale, oltre che nella maggior parte della Baja California e nello stato occidentale di Sonora, in Messico. 

Il RRC organizza ogni anno due programmi sabbatici di dieci settimane, uno in primavera (marzo-maggio) e uno in autunno (ottobre-dicembre). “Nel nostro programma incoraggiamo i partecipanti, per lo più sacerdoti, religiosi e religiose, a riposare, a ricaricare le batterie fisiche e spirituali, ad esplorare temi di interesse che forse desideravano fare da molto tempo di ministero attivo”, ha detto p. Rehrauer.