Una settimana di celebrazioni in onore di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso presso il Santuario Nazionale di Baclaran

0
177

(Filippine) Come studente di teologia che sta vivendo un anno di immersione nella vice-provincia di Manila, nelle Filippine, ho avuto la possibilità di partecipare all’atmosfera sacra e gioiosa della recente grande celebrazione in onore di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso presso il Santuario Nazionale di Baclaran.

Nove giorni prima, i Redentoristi di Manila hanno organizzato una settimana di novena solenne per preparare la mente e il cuore della comunità. Ogni sera alle 17.30 si è tenuta una Messa di pellegrinaggio, nota come Messa della Novena, in onore di Nostra Madre. Ogni giorno, un sacerdote ospite è stato invitato a condividere un’omelia, come i vescovi, il nunzio papale, così come il superiore generale e il superiore provinciale.

La provincia di Manila ha anche organizzato una conferenza di tre giorni sul rapporto tra devozione e missione, con la partecipazione di oltre 250 delegati provenienti da diverse comunità e parrocchie della Congregazione Redentorista nelle Filippine, oltre a rappresentanti di altri Paesi come Giappone, Indonesia, Vietnam, Australia, Isole del Pacifico, India, e in particolare il superiore generale e il consultore generale per la Regione Asia-Pacifico. La conferenza ha offerto una piattaforma di discussione, ascoltando le testimonianze di fede di molti individui ed esperti, consentendo ai partecipanti di acquisire una comprensione più profonda del rapporto tra devozione ed evangelizzazione.

La sera di sabato 24 giugno, la viceprovincia di Manila ha organizzato una straordinaria serata culturale. Attraverso una combinazione di musica, danza, teatro e accattivanti esibizioni di cori filippini, il pubblico è stato immerso nel vibrante patrimonio culturale delle Filippine.

Accanto al Santuario è stata allestita una mostra di manufatti e immagini storiche che illustrano la formazione e lo sviluppo del Santuario di Baclaran. Partito da un incontro di preghiera in pellegrinaggio con soli 75 partecipanti 75 anni fa, il Santuario di Baclaran è ora diventato un santuario nazionale, diffondendo la devozione e l’amore per Nostra Madre del Perpetuo Soccorso in tutto il Paese. Ogni mercoledì è conosciuto come il Giorno del Baclaran, poiché in questo giorno i devoti di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso provenienti da tutto il mondo si riuniscono qui per partecipare a continui pellegrinaggi dalla mattina presto fino a sera. La chiesa di Baclaran non chiude mai le sue porte perché 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la gente va e viene da 75 anni.

Nell’area dell’ufficio del santuario si trova anche una collezione unica di varie immagini della Madonna del Perpetuo Soccorso in diversi materiali e dimensioni. L’icona di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso è splendidamente raffigurata.

La sera di lunedì 26 giugno si è tenuta la presentazione di un libro commemorativo sulla storia, la formazione e lo sviluppo del Santuario di Baclaran. Il libro è stato meticolosamente studiato e preparato da un gruppo di membri di vari settori provenienti da Filippine, Giappone, Singapore e Vietnam. L’Orchestra Sinfonica dell’Università Nazionale delle Filippine è stata invitata a contribuire alla grandezza dell’evento di lancio del libro.

Martedì 27 giugno, il Museo Nazionale delle Filippine (NMP) ha ufficialmente riconosciuto il Santuario Baclaran di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso come uno dei patrimoni culturali più preziosi del Paese. Alla cerimonia di riconoscimento hanno partecipato, tra gli altri, l’archeologa Mary Jane Louise Bolunia e padre Rogerio Gomes, superiore generale della Congregazione Redentorista. La dottoressa Bolunia ha espresso la sua gioia nell’onorare il santuario come “parte della cultura del Paese dopo molti anni di formazione e sviluppo”. Spero che questo evento ci ricordi di apprezzare il dono della fede che abbiamo ricevuto e il luogo in cui questa fede si è radicata”.

Le impressioni durature della grande celebrazione hanno lasciato un’impronta profonda nel mio cuore, piena di amore e devozione per Nostra Madre del Perpetuo Soccorso che non svanirà mai. Questo amore e questa devozione sono la forza trainante che porta i bambini a intraprendere il cammino dell’evangelizzazione, proprio come la stessa Madre Maria si affretta a fare nel suo viaggio.

In silenzio ringrazio Dio ed esprimo gratitudine alle generazioni di Redentoristi che hanno coraggiosamente intrapreso il cammino dell’evangelizzazione 75 anni fa e che permettono a noi, generazioni successive, di gustare i frutti del loro lavoro.

Duc Trung Vu, CSsR

Foto da Facebook della Chiesa di Baclaran