Il nuovo gruppo di novizi a Lipa, nelle Filippine

0
282

(Filippine) – Il Mahatma Gandhi disse una volta: “Ogni bambino appena nato ci porta il messaggio che Dio non ha perso la sua speranza nell’umanità”. Forse è vero quando vediamo ogni nuovo ingresso di candidati nella nostra Congregazione Redentorista, così Dio ha ancora un piano e uno scopo per noi nel mondo di oggi. Attualmente, tredici candidati hanno iniziato il loro programma di formazione al noviziato nel nostro Noviziato Inter (V) Provinciale San Gerardo Majella della Conferenza di Asia-Oceania a Lipa, nelle Filippine. Provengono dalle Viceprovince di Manila, Cebu, Thailandia, Singapore-Malesia, Canada, Dublino e Colombo. (Tra l’altro, il loro Maestro dei Novizi, p. George, proviene dalla Provincia di Bangalore e il Socius, p. Mario Petyolus Tua, è della Provincia di Indonesia!) L’attuale comunità di novizi è composta da quindici membri di dieci nazionalità diverse. La ristrutturazione della Congregazione sta davvero prendendo forma!

Nella sua omelia durante la Messa inaugurale, citando Paul Hitz, p. Raymond, Vice Provinciale dell’Unità di Manila, ha invitato a seguire Gesù, che è sceso fino al luogo dei morti, per portare i morti alla gloria della Risurrezione. È, come Alfonso, entrare nel mondo dei morti a Scala, per annunciare e portare loro l’abbondante redenzione che Gesù ha compiuto per noi. Così ha accolto calorosamente tutti i presenti e ha apprezzato la generosità di ciascuno.

La formazione nelle Filippine, in particolare il Noviziato, è ben nota per la sua attenzione all’orientamento missionario, che è il segno distintivo dei Redentoristi fin dai tempi della sua fondazione da parte di Alfonso. Oltre ai fondamenti biblici della vita consacrata, i novizi saranno introdotti al carisma dei nostri Padri Fondatori e alla spiritualità della C.Ss.R., alla luce della quale sono in grado di leggere con precisione i segni dei tempi e i bisogni della gente, specialmente dei poveri e dei più abbandonati, per essere per loro messaggeri di speranza. I novizi seguono anche un programma di formazione denominato “Exodus” insieme ad altri novizi di questa regione appartenenti ad altre Congregazioni. Si tratta di un programma molto ben elaborato per la formazione integrale da parte di persone esperte, negli ultimi 36 anni. La nostra vita nel Noviziato comune, con il sostegno di una comunità missionaria e tutte le esposizioni, permette ai Novizi di superare molte delle loro inibizioni e di rompere le barriere e i confini e di coltivare un atteggiamento missionario per essere messaggeri della speranza appartenenti alla Congregazione Redentorista.

Desideriamo e preghiamo che il buon lavoro che il Signore ha iniziato in questi giovani novizi possa essere portato a compimento e portare i suoi frutti nei giorni a venire.

P. George Puthenpura C.Ss.R.