P. Rogério Gomes incontra gli aspiranti della nuova Provincia Madre del Perpetuo Soccorso

0
130

Esperienza di immensa gioia in Repubblica Dominicana con la Conferenza d’America e dei Caraibi delle Province riconfigurate

La presenza redentorista nella Repubblica Dominicana risale al settembre 1946. “La sua fondazione in questo Paese proviene dai frati che già lavoravano a Porto Rico. Siamo presenti in quattro luoghi del Paese: Barahona, Azua, Santo Domingo e Sanchez Ramirez.

Proprio a Cotuí, uno dei comuni di Sánchez Ramírez, nella Casa San Gerardo, abbiamo ricevuto il primo Consiglio della Conferenza dell’America Latina e dei Caraibi, per le Province riconfigurate. Alla presenza di tutti i Provinciali e del Generale, p. Rogério Gomes, si è manifestata ancora una volta l’affermazione di continuare il cammino guidato dallo Spirito Santo, “che non è provocato da noi, ma dallo Spirito che ci chiama ad andare avanti, a cambiare le cose, le strutture per la missione” (p. Rogério Gomes).

L’intera esperienza di questo incontro è stata di grande beneficio per noi aspiranti, aiutandoci a conoscere meglio tutti i membri della nostra Congregazione. Inoltre, per i padri della Conferenza è stato un rinnovamento spirituale. Come ha detto p. Mauricio, provinciale della Provincia andino-caraibica, “abbiamo vissuto questo incontro in comunione, con un senso di partecipazione e di voglia di andare in missione”.

Durante questo incontro di preghiera, fraternità e comunione, tutti noi abbiamo testimoniato che “nessuno è proprietario della Congregazione, ma seguaci dell’Unico Redentore, che ci guida, non possiamo assumere la Congregazione come nostra, sarebbe fatale, ne dichiareremmo la morte” (p. Rogério Gomes).

Nella Provincia della Nuova Madre del Perpetuo Soccorso, dove accogliamo la Conferenza, la Casa San Gerardo ha ospitato la fase iniziale della formazione redentorista. Il p. Rogerio Gomes ha incontrato i quattro aspiranti che vivono lì, per dialogare. È stato un incontro caloroso e fraterno, in cui il Padre ci ascolta con attenzione e ci consiglia come un buon Pastore. Ci dice: “di approfondire la nostra vita redentorista, che è cristocentrica, e che la formazione permanente è qualcosa di fondamentale per noi”.

A nome di tutti noi della Casa San Gerardo di Cotuí, siamo molto grati a Dio e a Nostra Madre del Perpetuo Soccorso per aver permesso questo importante incontro che ci aiuta a rimanere svegli, ma anche un’enorme opportunità per noi studenti, perché la presenza dei padri provinciali e del Padre Generale ci stimola a progredire nelle nostre rispettive realtà.

Dilcio Nerby, postulante
Repubblica Dominicana