COREAM: 5ª Riunione del Network per l’Africa e il Madagascar

0
81

Il 5° incontro del Network per l’Agenda Africa e Madagascar, dal 3 al 5 giugno 2024, si è svolto a Kola Mbanza-Ngungu (Viceprovincia di Matadi), nella Repubblica Democratica del Congo (RDC). Il 3 giugno alle 7:00 del mattino, ora locale, p. Rogerio Gomes, il Superiore Generale della Congregazione Redentorista, ha presieduto la messa allo Spirito Santo.

All’incontro del Network COREAM (Conferenza dei Redentoristi dell’Africa e del Madagascar) erano presenti P. Rogerio GOMES – Superiore Generale, P. Nicolas AYOUBA – Consultore Generale, P. Noël SOTTIMA – Coordinatore COREAM, P. Kenneth MACHARAG – Consultore COREAM, P. Godwin ABBAH-Consultore COREAM, sei superiori maggiori delle Province madri (P. Désiré ZANTE-Europa Sud, P. Richard REID-Londra, P. Brendan O’ROURKE-Dublino, P. Jan HAFMANS-San Clemente, P. Kevin ZUBEL-Denver e P. Edward J. KANDALAKUNTA-Bangalore).

Erano rappresentate anche diverse unità all’interno dell’Africa e del Madagascar: cinque viceprovince (Matadi-2, Sudafrica-1, Angola-1, Nigeria-2 e Afrique de l’Ouest-2), la regione dello Zimbabwe-2, e tre missioni (Kenya-1, le due missioni del Mozambico-1), la signora Judith rappresentante dei partner laici, un traduttore/due notai francese e inglese.

Durante questi tre giorni i membri presenti hanno analizzato la realtà delle Unità COREAM concentrandosi maggiormente sulla sostenibilità economica, sulla continuità della missione e sulla ricerca di nuove modalità di relazione con le Province materne durante e dopo la riconfigurazione.

Nel suo discorso di apertura, P. Rogerio Gomes, Superiore Generale, ha indicato che, soprattutto, la ragione stessa di questo incontro di rete è quella di assicurare che le strutture della Congregazione rispondano alle necessità urgenti della missione. Ha inoltre ringraziato le Province madri per il loro continuo sostegno e per quello che continueranno a fare in futuro per le unità in Africa e Madagascar. Ha esortato tutti i membri presenti e li ha incoraggiati a mettere da parte le loro paure, ad andare avanti con coraggio, speranza e carità, e a credere che la Congregazione è opera dello Spirito Santo, una famiglia di Missionari della Speranza sulle orme del Redentore.

P. Francis Sila CSsR
Missione del Kenya.