La Commissione Fede e Ordine del WCC pubblica due volumi sul discernimento morale

0
580

Le attuali tensioni all’interno e tra le chiese sono spesso il risultato di disaccordi su questioni morali. Le chiese quindi affrontano sfide per preservare l’unità e incontrare ostacoli per ripristinare l’unità. Vedendo l’urgenza della questione, la Commissione Fede e Ordine del Consiglio Mondiale delle Chiese (WCC) ha assunto il compito di aiutare le chiese a trovare un modo per approfondire la comprensione reciproca che porta al dialogo. Il suo gruppo di studio sul discernimento morale presenta due pubblicazioni.

Sono il frutto di un processo di studio ecumenico multilaterale che include studiosi e leader ecclesiastici di diverse tradizioni: ortodossi orientali e orientali, cattolici romani, anglicani e cattolici antichi, oltre a diversi protestanti e pentecostali.

“Chiese e discernimento morale. Volume 1: Imparare dalle tradizioni”, fornisce auto-descrizioni su come 14 diverse tradizioni ecclesiastiche si impegnano nei processi di discernimento morale. Ognuno riflette sulle fonti che utilizza, su come queste fonti interagiscono tra loro e su chi partecipa effettivamente al processo.

“Chiese e discernimento morale. Volume 2: Imparare dalla storia”, esamina esempi storici concreti in cui le chiese hanno modificato o cambiato la loro comprensione di una specifica questione morale. Esaminano le occasioni e i criteri dei cambiamenti all’interno delle tradizioni. Esperti storici, teologi e studiosi di etica esaminano l’usura, la schiavitù, la libertà di religione, il matrimonio, il suicidio, nonché le relazioni tra Stato e Chiesa e il coinvolgimento dei cristiani nella guerra e nella costruzione della pace. I contributi mostrano somiglianze e differenze nei modi in cui le chiese hanno affrontato queste sfide in passato.

More information: web of the WCC >>