Settimana Laudato Si’ – 16 – 25 maggio 2021

0
293

“Sappiamo che le cose possono cambiare” (LS 13)

La Settimana della Laudato Si’ 2021 è un evento che avrà luogo dal 16 al 25 maggio e concluderà l’Anno Speciale Laudato Si’ e la celebrazione dei progressi che la Chiesa ha fatto in termini di conversione ecologica. Il Papa ci ha chiamato ad una conversione ecologica che avviene attraverso una conversione comunitaria (LS 219). Come stiamo raccogliendo questa chiamata noi Redentoristi?

Nel secondo capitolo delle nostre costituzioni, al numero 43, si afferma che la comunità apostolica deve essere aperta al mondo affinché, attraverso i contatti umani, conosca meglio i segni dei tempi e dei luoghi e possa meglio adattarsi alle esigenze dell’evangelizzazione. È proprio questa qualità di apertura che permette alle comunità locali in particolare e alla Congregazione in generale di comprendere la sua vocazione nel mondo ferito di oggi e la porta a raccogliere la chiamata alla conversione ecologica.

Forse qualcuno può pensare che i termini “conversione ecologica” ed “ecologia integrale” siano concetti alla moda che hanno poco a che fare con gli elementi essenziali della nostra fede e pratica cristiana. Ma è proprio questo atteggiamento che Papa Francesco ci invita a superare perché disloca le relazioni tra Dio, la persona umana, l’umanità e tutta la creazione. Inoltre, “vivere la vocazione ad essere protettori dell’opera di Dio è una parte essenziale di un’esistenza virtuosa, e non è né opzionale né un aspetto secondario dell’esperienza cristiana” (LS 217).

Papa Francesco interpreta la Dottrina Sociale della Chiesa e la realtà del mondo ferito di oggi nella prospettiva della conversione ecologica e dell’ecologia integrale. Per i Redentoristi questa è un’opportunità per rileggere la nostra spiritualità alla luce degli eventi attuali. Ma è anche una sfida a coltivare una spiritualità integrativa che riconosca i legami tra giustizia sociale e giustizia ambientale. Nell’enciclica Laudato Si’ vengono articolate le connessioni tra giustizia ambientale, conflitti, rifugiati e povertà, considerando che un approccio ecologico è sempre un approccio per il sociale e lo spirituale. Ecco perché il grido della terra e il grido della terra sono in definitiva uno solo. Il nostro ministero apostolico, visto da una prospettiva ecologica, può aprirci delle sfide, ma allo stesso tempo grandi possibilità per interpretare il nostro carisma e incarnarlo nella realtà di oggi. La chiamata alla conversione ecologica e l’ecologia integrale rappresentano quindi le forze che stanno plasmando il nostro essere redentorista nel mondo ferito di oggi.

Il ministero apostolico dei Redentoristi oggi comporta la ricerca di un’ecologia integrale che sia capace di riconoscere la stretta relazione tra la predicazione della Buona Novella ai più abbandonati e la protezione della nostra Casa comune. E implica anche la ricerca, come afferma Papa Francesco in LS 217, di una conversione ecologica che permetta a tutte le conseguenze dell’incontro con Gesù Cristo di emergere nelle nostre relazioni con il mondo che ci circonda.

Molte delle nostre comunità locali hanno già iniziato a muoversi in questa direzione, ma c’è ancora molto da interiorizzare e realizzare. La Commissione Generale di PS-JPIC spera che la Settimana della Laudato Si’ sia un’opportunità per esplorare e generare idee e iniziative che ci portino a integrare creativamente i valori della Laudato Si’ nella nostra spiritualità redentorista.

Link correlati:
www.laudatosiweek.org
www.catholicclimatemovement.global

Commissione Generale per la Pastorale Sociale – Giustizia, Pace e Integrità del Creato

Print Friendly, PDF & Email