Solidarietà con Haiti

0
892
foto Haiti (Oxfam Italia)

Mentre si sta ancora riprendendo dal devastante terremoto di undici anni fa e dall’impatto causato dall’assassinio del suo presidente lo scorso luglio, Haiti viene nuovamente colpita da un altro terremoto di magnitudo 7,2 il 14 agosto. E per di più, appena due giorni dopo, la pioggia dell’uragano tropicale Grace ha generato inondazioni nella stessa area colpita. Gli ultimi rapporti della Protezione civile haitiana parlano di 2.200 morti e 12.200 feriti; 60.000 case sono state distrutte e più di 77.000 sono state colpite. Secondo alcune proiezioni, questi numeri sono in realtà molto più alti. Circa 800.000 persone sono state colpite e si stima che circa 650.000 persone nell’area colpita abbiano bisogno di assistenza umanitaria urgente.

Il Padre Generale Michael Brehl ha lanciato un appello alla solidarietà e alcune unità e istituzioni stanno rispondendo a questo appello. Il superiore ad Haiti, p. Petuel, ha visitato le comunità colpite per valutare i danni e coordinare la risposta a questo nuovo disastro. Intanto la provincia di San Juan ha inviato aiuti finanziari per l’acquisto di tende, coperte e indumenti impermeabili. L’ONG Acoger y Compartir, da parte sua, sta dando i suoi contributi diretti nell’area e ultimamente ha inviato un container con alimenti non deperibili, mentre svolge campagne per progetti futuri sull’isola. Anche altre ONG redentoriste hanno coordinato gli sforzi per rispondere a questo appello alla solidarietà.

Continuiamo a pregare per Haiti e continuiamo a motivare la solidarietà in ogni comunità con i nostri fratelli, i più piccoli e i più svantaggiati in questo momento.

Cristiano Bueno

Commissione di Pastorale Sociale – Giustizia, Pace e Integrità del Creato (PS-JPIC)