I Missionari Redentoristi Canadesi “la fecero conoscere” tra i vietnamiti

0
294

Il 26 aprile 1866, il Papa Pio IX, donando l’icona della Madre del Perpetuo Soccorso al Padre Superiore Generale Nicolas Mauron, incaricò la Congregazione Redentorista di “Farla conoscere in tutto il mondo”. Da allora, i Redentoristi di tutto il mondo l’hanno “accolta nelle loro case”, e in vari modi, l’hanno onorata con tutto il cuore e hanno lavorato insieme per “farla conoscere al mondo”.

La devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso in Vietnam all’inizio del XX secolo

I cattolici vietnamiti, fin dall’inizio, hanno avuto una devozione speciale per la Madonna. Tuttavia, secondo i missionari canadesi, fino al 1925, anno in cui i primi missionari arrivarono a Hue, era abbastanza sicuro che “il titolo di Madre del Perpetuo Soccorso non fosse venerato pubblicamente” in Vietnam.

Eppure, circa 20 anni dopo, nel 1946, da Saigon, padre Marcel Bélanger poté affermare: “Di tutte le chiese che ho visitato, non c’è chiesa senza l’icona di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso”. Padre Louis Roy ha persino dichiarato: “Credo che non ci sia una chiesa cattolica in Vietnam che non abbia un’icona della Madonna del Perpetuo Soccorso. Ciò dimostra quanto sia diffusa la devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso”.

Parlando della devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso, sicuramente nessuno può dimenticare la foto di due donne in fuga dalla zona controllata dal comunista nel 1954. A parte i miseri averi che portavano, il loro bene più importante è un’icona di Nostra Madre del Perpetuo Soccorso che tengono tra le mani. Questa foto mostra l’amore verso la Madre di Dio tra il popolo vietnamita e mostra quanto sia profonda la devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso. Durante la sua vita, dopo molte prove accadute alla Chiesa nel nord del Vietnam, il primo cardinale del Vietnam, Joseph Trinh Nhu Khue, una volta osservò: “Nel Nord, dal 1954, rimangono solo due attività eccezionali: il Movimento Eucaristico Giovanile e il devozione alla Madonna del Perpetuo Soccorso”.

Quindi, in circa 20 anni, come sono riusciti i primi missionari redentoristi vietnamiti? “Non c’è una sola chiesa cattolica in Vietnam che non abbia un’icona di Nostra Signora del Perpetuo Soccorso”.

(Si può leggere l’articolo completo con le note nella versione inglese)

Print Friendly, PDF & Email