Primo incontro dei Missionari Laici del Santissimo Redentore

0
293

Il 27 novembre si è tenuto il Primo Incontro dei Missionari Laici del Santissimo Redentore della nostra Congregazione. Si è svolto attraverso la piattaforma Zoom ed ha visto la partecipazione di più di 160 partecipanti, tra cui il Superiore Generale, i Coordinatori, i Superiori Maggiori, Religiosi e Laici che accompagnano la Missione Condivisa nella Congregazione, e un gran numero di Laici Missionari del Santissimo Redentore (MLSR).

Dopo aver accolto tutti i partecipanti, padre Pedro López, Consultore Generale e Capo del Segretariato per l’Evangelizzazione, ha ricordato il cammino percorso dalla Congregazione nel campo della Missione Condivisa e le ultime realizzazioni con la preparazione del Direttorio e della Ratio Formationis per la Condivisa Missione.

Dopo aver ricordato che esistono diversi e legittimi modi di vivere la Missione condivisa nella Congregazione, ha ricordato le ragioni che hanno portato alla celebrazione di questo incontro con i MLSR, una delle modalità, istituite dal XXI Capitolo Generale del 1991: “ sono l’espressione più piena della collaborazione e della partecipazione dei laici alla vita apostolica della Congregazione”, come diceva P. Lasso de la Vega nella sua Communicanda 4.

Anne Walsh, Responsabile dell’Ufficio della Missione Condivisa e della Commissione Generale, ha presentato gli obiettivi dell’Incontro, rispondendo al desiderio espresso da alcuni membri della Commissione che hanno proposto di avere un primo incontro con i Missionari Laici del Santissimo Redentore (MLSR): conoscerci tra noi, sapere come stiamo vivendo la nostra vocazione di MLSR, e studiare percorsi futuri. Ha poi presentato le dinamiche dell’incontro.

Dopo una Preghiera introduttiva animata da Rafael Junquera e Pili Hernán, MLSR della Provincia di Madrid, P. Michael Brehl, Superiore Generale ha preso la parola per manifestare la sua gioia per la celebrazione di questo incontro, “il primo incontro mondiale a livello di Congregazione che riunisce tanti laici e religiosi redentoristi”. Ha ricordato che, sebbene la Famiglia Redentorista sia più grande di noi, l’incontro MLSR abbraccia gran parte della Famiglia e rappresenta un forte impegno per essere presenti in questo mondo ferito. Ha incoraggiato i MLSR a incarnare la propria vocazione nella sua realtà concreta nel momento in cui viviamo e quindi a partecipare attivamente alla vita apostolica delle comunità, nella preghiera e nella missione.

Durante il resto del pomeriggio, lungo e intenso, i MLSR di tutte le Unità in cui si è formata questa vocazione laicale e altri Associati Laici che partecipano attivamente alla spiritualità e alla missione della Congregazione, hanno presentato ai loro gruppi, esperienza della loro vocazione nelle rispettive Unità e della loro attività missionaria. Un tempo prezioso con mille esperienze che hanno mostrato la ricchezza laicale che esiste nella nostra Congregazione.

Ad un successivo incontro è stata rimandata la presentazione del Direttorio e della Ratio Formationis per la Missione Condivisa. Allo stesso modo, è stato deciso di continuare con questi incontri che riuniscono annualmente i MLSR.

Con il buon sapore che ha lasciato questo incontro, il nostro ringraziamento va a tutti coloro che vi hanno partecipato, ai traduttori, che hanno facilitato la comunicazione, e alla Commissione Generale per la Missione Condivisa, che ha ideato e reso possibile la sua celebrazione.

Padre Pedro López, CSsR

Print Friendly, PDF & Email