Le Suore Oblate festeggiano i 100 anni di missione in Messico

0
345

Le Suore Oblate del Santissimo Redentore hanno celebrato i 100 anni di presenza missionaria in Messico. Il 21 novembre 2022 la famiglia delle Oblate ha celebrato l’anniversario in grande stile, con una Messa e alcune attività festive. È stato un esempio del lavoro svolto negli anni in cui le suore hanno camminato non solo con donne in situazione di prostituzione ma anche con benefattori e istituzioni che hanno arricchito il progetto e il carisma del Centro Madre Antonia.

Con affetto, hanno donato il loro tempo, fatica, risorse… e questo si rifletteva in ogni fiore che addobbava la parrocchia, affinché la festa quel giorno celebrasse davvero il cammino delle suore e dell’équipe centrale. “È stata una bella esperienza” in cui le donne hanno condiviso la loro gioia con le suore e “come una bella famiglia si è divertita a ballare con sorrisi e rumore”, ricorda una delle suore che l’ha vissuta.

Messa celebrata dal Cardinale Primate del Messico

Come non poteva essere altrimenti, l’anniversario è stato celebrato con l’Eucaristia, nella parrocchia di Santo Tomás, presieduta dal Cardinale Primate del Messico, Carlos Aguiar Retes e dai suoi vescovi ausiliari, Carlos Enrique Samaniego e Salvador Méndez. Inoltre, hanno concelebrato alcuni sacerdoti delle parrocchie del VII Decanato, tra gli altri, il Vicario episcopale, Federico Albatch, il coordinatore del decanato, padre Ro Gerardo Almeida e il parroco di Santo Tomás, Victoriano Martínez Navarro.

Abbiamo potuto godere della partecipazione di suore di comunità di diversi paesi: Guatemala, Repubblica Dominicana e Stati Uniti. Anche le suore della comunità di Ciudad Juárez, benefattrici, ex alunne delle scuole di Guadalajara, Puebla e Tlalpan, luoghi dove c’erano comunità di suore Oblate, ci hanno onorato della loro compagnia.

Festa per le donne

Allo stesso modo, è stata significativa la presenza di donne accompagnate dal progetto di Città del Messico. Tanti auguri sono arrivati ​​anche dalle comunità della provincia, dalla congregazione e dagli amici.

La comunità, insieme ai volontari, ai laici e all’équipe di lavoro del progetto “Casa Madre Antonia”, ha preparato con cura questo grato ricordo, per la presenza e i passi missionari delle suore in terra messicana.

L’Eucaristia e la festa sono state animate con la musica e coro dalla estudiantina La Salle. Da segnalare il gesto di solidarietà di fratel Pedro, mettendo a disposizione gratuitamente questo gruppo musicale.

Le suore che vivono nella comunità del Messico hanno detto: “è stata una giornata segnata dalla gratitudine al Dio della Vita che accompagna il cammino della Congregazione in questo Paese e guida, illumina e guida l’alba di nuove anniversari centenari, al servizio della missione, nelle terre messicane.”

(www.hermanasoblatas.org)

Print Friendly, PDF & Email