Cosa dice oggi Sant’Alfonso ai Redentoristi? – Superiori Maggiori in pellegrinaggio a Pagani e Ciorani

0
328

In che modo Sant’Alfonso ci ispira oggi? Come o in che modo ci incoraggia oggi? E parla ai nostri cuori per rispondere ai segni del nostro tempo? – In questo modo, P. Rogério Gomes, CSsR, pregando sulla tomba del Fondatore della nostra Congregazione, ha invitato i Superiori Maggiori a riflettere con lui sulla missione redentorista nel mondo di oggi. 

Sabato scorso, 11 marzo, a conclusione del loro incontro a Roma, i Superiori Provinciali, Viceprovinciali e Regionali e il Consiglio Generale si sono recati in pellegrinaggio a Pagani e Ciorani, le prime case redentoriste fondate da Sant’Alfonso de Liguori.

P. Rogério Gomes, Superiore Generale, ha presieduto la Messa concelebrata dai Superiori Maggiori nella Cappella di Sant’Alfonso nella basilica di Pagani. Nella sua omelia, il P. Generale ha sottolineato alcuni modi in cui il Fondatore della nostra Congregazione ispira i Redentoristi a continuare il carisma e la missione. Non dobbiamo avere paura dei tempi difficili in cui viviamo e mantenere viva la nostra dedizione al Santissimo Redentore; non dimenticare le persone abbandonate; avere fiducia in Dio e lasciare spazio alla Provvidenza nella nostra programmazione. 

Dobbiamo essere molto attenti quando abbiamo tutte le risposte. – ha detto padre Rogério. – Spesso la risposta si trova lungo il cammino, quando si cammina insieme. Spesso le risposte nascono sulle nostre strade di Emmaus e non nei nostri uffici o templi. Camminare e lavorare insieme per essere un corpo missionario con gli altri è un processo di apprendimento costante.

I Superiori Maggiori hanno visitato il Museo Alfonsiano di Pagani, guidati da P. Ivel Mendanha, CSsR, che ha fornito informazioni preziose e spiegato dettagli interessanti mentre i pellegrini percorrevano le stanze segnate dalla presenza di Sant’Alfonso e guardavano le memorie conservate della sua vita.

Successivamente, i pellegrini si sono recati a Ciorani, dove sono stati accolti da P. Serafino Fiore, CSsR, superiore della Provincia di Napoli e da P. Maurizio Iannuario, maestro dei novizi con sei novizi. 

A Ciorani, i Superiori Maggiori hanno visitato il museo alfonsiano e la cosiddetta Sala Capitolare, dove Sant’Alfonso e i suoi primi compagni fecero il loro voto privato di perseveranza. È stato un momento commovente quando i confratelli in visita hanno tenuto un momento di preghiera silenziosa su invito di P. Ivel a rinnovare il loro impegno nel carisma redentorista. 

Al termine della visita a Ciorani, i Superiori Maggiori hanno pregato i vespri nella cappella del Beato Gennaro Sarnelli, dove riposano le sue reliquie.

Scala News

Si può leggere l’omilia completa in questo link: homily by Fr General at St. Alphonsus’ tomb in Pagani

Print Friendly, PDF & Email