Secondo Capitolo Vice Provinciale di Madagascar

0
296

La prima sessione del Secondo Capitolo della Vice-Provincia di Madagascar ha avuto luogo nella Casa Spirituale Tsimanarisoa Pascal, Antananarivo, dal martedì 24 fino al venerdì 27 gennaio 2023 scorso. Quattordici capitolari sono stati presenti, tra i quali vi è come massimo esponente il padre Serafino Fiore, Provinciale di Napoli, Provincia Madre del Madagascar. Mancava a questo Capitolo, purtroppo, la delegazione della COREAM.

In generale è stato proposto il rinnovamento del Governo Vice-Provinciale, cioè del consiglio ordinario e straordinario, dei Segretariati e dei Responsabili delle Commissioni,  dopo il mandato ordinario di quattro anni la cui attenzione ci ha tenuti impegnati nel corso di tutta la prima parte di questa prima sessione del secondo Capitolo. Il Capitolo ha avuto inizio con la S. Messa ad onore dello Santo Spirito nella sera del 24 gennaio e si conclude la sera del venerdì 27 gennaio 2023 con la Celebrazione Eucaristica propedeutica alla presa in carico del nuovo Governo. Segue l’elenco dei confratelli eletti a formare il Governo Vice-Provinciale nei prossimi quattro anni:

– Nel Consiglio Ordinario e straordinario, composti da cinque confratelli: pp. BARY Théophile (Vice Provinciale), RANDRIANANTENAINA Rémi Jean Ferdinand (Vicario Vice-Provincial), RAKOTOARISOA Lantoarivelo Herisambatra Eric (Consiglio ordinario), TOMBOFENO Michel (Consiglio straordinario), RAKOTONDRASOA Jean Yves (Consiglio straordinario).

– Nei Segretariati e Commissioni: pp. Be Gilbert (Apostolato), RAHARSON Gaetan (Formazione), Fr RABEMIAFARA Albert (Economia), RAKOTONDRASOA Jean Yves (PJVR), RAMAROLAHY Jean Émile (Testi e Documenti), RAKOTOSOLOFO Jean Rémi André (Laici).

Oltre a questi, partendo dalla relazione stilata dal Governo precedente con la firma del Padre Vice-Provinciale uscente (p. BEFANIVANA Germain) e da una breve condivisione del padre Provinciale (p. Serafino Fiore) facente riferimento al XXVI Capitolo Generale scorso, il Capitolo si è incentrato sullo studio della  vita della giovanissima Vice-Provincia di Madagascar, in generale.  Sono state particolarmente sottolineate: – le formazioni sia iniziali che permanenti, – Rafforzamento della collaborazione con la Provincia madre (Napoli), proponendo ai confratelli, secondo le possibilità, ad aprirne una o più comunità della Vice-Provincia, – Analisi e miglioramento della cooperazione all’interno della COREAM, – Analisi e miglioramento della vita economica della Vice-Provincia, – Modifica e aggiornamento di alcuni statuti vice-provinciali secondo le esigenze del Magistero e la realità o esperienza della Vice-Provincia.

Grazie a Dio, il seme gettato dai missionari redentoristi napoletani cinquantasei anni fa sta lentamente germogliando e crescendo nella terra malagasy. Sono trascorsi ventidue anni dall’arrivo dei primi missionari nel 1967, anno in cui è iniziata la formazione dei giovani redentoristi malagasy, attualmente abbiamo la gioia di poter comunicare che ci sono sessantotto professi, di cui quarantasei sacerdoti, cinque diaconi, sei fratelli coadiutori e undici studenti, con l’età media meno di cinquanta. Oltre questi ultimi, ci sono quattro novizi, tredici postulanti e tredici pre-postulanti. Nonostante tutto ciò, l’indipendenza economica è ancora una grande sfida per la recente Vice Provincia. La sua giovinezza e quella dei suoi membri rivelano contemporaneamente potenzialità e speranza, ma indicano anche fragilità e mancanza di esperienza in molti campi.

Dopo il Capitolo, il nuovo Governo Vice Provinciale si è subito attivato, fissando il calendario dell’anno e dialogando con confratelli e con alcuni Vescovi che collaborano direttamente con la Vice Provincia. Che San Gerardo, il Patrono speciale della Vice Provincia insieme a sant’Alfonso, fondatore della Congregazione, a Maria Madre del Perpetuo Soccorso e ai santi e beati redentoristi continuino a benedire ed accompagnare questa meravigliosa realtà Missionaria tanto amata dall’Altissimo.

p. Vahiny Venance CSsR