25 anni di presenza delle Redentoristine a Kiri, Burkina Faso

0
360

Cari fratelli e sorelle, è con grande gioia, fervore e preghiera che abbiamo vissuto oggi a Kiri, la celebrazione del 25° anniversario dell’apertura del Monastero del Santissimo Redentore di Kiri a Bobo-Dioulasso.

A questa celebrazione hanno partecipato le Redentoristine di Diabo, i Redentoristi della Vice Provincia dell’Africa Occidentale e i discepoli del Santissimo Redentore che sono laici associati alle Redentoristine, una dozzina di sacerdoti dell’Arcidiocesi di Bobo Dioulasso, religiosi e molti altri fedeli amici del Monastero di Kiri.

La storia dell’istituzione delle Redentoristine a Kiri ci permette di conoscere che la richiesta è stata fatta più volte dal Vescovo Anselme SANOU a partire dal 17 novembre 1980, ed è stato dopo 17 anni di attesa che è diventata realtà.

Durante la messa, presieduta dal Vicario Generale di Bobo, in rappresentanza del Vescovo Paul OUEDRAOGO, il cappellano del Monastero ha dato il benvenuto a tutti ricordando le parole del Vescovo Anselme SANON definendo il Monastero il giorno prima (24/4/2023). Infatti, questo Prelato vede il Monastero di Kiri come “un parafulmine per proteggere la Chiesa di Dio e il mondo”. Infatti, secondo l’attuale cappellano del Monastero, p. Bonaventura HIEN, è la preghiera che fa del Monastero questo parafulmine.

Per questo il Vicario Generale, p. Jacques DEMBELE, nella sua omelia, dalle letture del giorno, festa di San Marco, ha mostrato che le Redentoristine hanno obbedito all’ordine di Gesù di andare ad annunciare la Buona Novella fino a stabilirsi a Kiri per la principale missione di preghiera della Diocesi, la Chiesa e il mondo. Ha invitato tutti i fedeli, e in modo particolare i sacerdoti, a far conoscere le suore perché poco conosciute dalla maggior parte dei cristiani della diocesi.

In questa solenne occasione di ringraziamento, le Redentoristine hanno rinnovato i loro voti per un nuovo inizio nella loro alleanza con il Signore. Terminata la celebrazione eucaristica, le monache hanno offerto a tutti un calice di amicizia con una festa fraterna nella cappellania del Monastero.

Che Dio benedica le nostre monache con tante sante vocazioni!

P. Simeon Chabi BIAOU