Celebrare la vita religiosa e il sacerdozio

0
202

(Indonesia) Il 10 ottobre 2023, intorno alle 09:00, i confratelli e gli ospiti sono arrivati alla nostra casa del Noviziato da vari luoghi di missione dell’isola di Sumba. Alcuni provenivano dall’est e dall’ovest, altri dal nord.

Oggi è un giorno speciale. La Provincia dell’Indonesia celebra il Giubileo d’argento e i 40 anni di vita religiosa dei suoi membri. Sono p. Nuel Gesi, p. Mans Watun, p. Heribert Fred Bora, p. Aste Zangu Ate, p. Sius Kaki e p. Giovanni Don Bosco Wora (Giappone) festeggiano il loro anniversario d’argento come religiosi.

Intanto è stato celebrato il 40° anniversario di vita religiosa da p. Barnaba Bili Ngongo, p. Thomas Wungo e p. Sebastian Ani (Giappone).

Allo stesso tempo, p. Arnold Yansen Tao, p. Remigius Sila e p. Willy Ng Pala hanno celebrato il giubileo d’argento del loro sacerdozio.

Tutte queste celebrazioni sono state unite nella Celebrazione Eucaristica presieduta da P. Jack Umbu Warata, Redentorista Provinciale dell’Indonesia. Lo hanno accompagnato tutti.

A questa gioiosa celebrazione hanno partecipato, oltre ai confratelli, anche genitori e familiari, sorelle, amici e conoscenti.

Nella sua omelia, p. Remi Sila, ex missionario samoano, ha invitato i presenti a riflettere e imparare da Marta e Maria per diventare ascoltatori della volontà di Dio e operatori di essa.

“Prendendoci un momento per ascoltare la volontà di Dio e poi preparandoci a fare ciò che deve essere fatto, siamo pronti a svolgere la nostra missione di predicazione, anche se è difficile, con entusiasmo, come esemplificano le nostre figure nella lettura di oggi”, Egli ha detto.

Nel suo discorso davanti ai fratelli e alle sorelle, il provinciale ha invitato confratelli e fedeli a imparare sempre a credere fedelmente. “La fedeltà di Dio e la vostra lealtà sono cose importanti e fondamentali per continuare a perseverare nelle nostre attuali scelte di vita”, ha affermato.

“Nella convivenza ascoltiamo sempre la parola di Dio e continuiamo a coltivare uno spirito umile. Ciò che non è meno importante è non dimenticare l’Eucaristia, prestare attenzione alla vita comunitaria e non dimenticare la salute”, ha proseguito.

Dopo la messa, come di consueto, tutta la celebrazione si è conclusa con il pranzo comune e la ricreazione nel cortile di Wanno Gaspar.

Congratulazioni a tutti voi. Continua a celebrare la tua vita religiosa e sacerdotale servendolo fedelmente. Sii un missionario della speranza che segue le orme del redentore per un’abbondante redenzione.

P. Willy Ng Pala, C.Ss.R.