Oblate del Santissimo Redentore: Il XXII Capitolo Generale si conclude con l’approvazione delle nuove Costituzioni

0
183

A Ciempozuelos, dove sempre ritroviamo le nostre radici carismatiche, si è concluso il 23 ottobre il XXII Capitolo Generale Straordinario.

Per un mese, 40 suore provenienti da paesi diversi si sono incontrate e hanno condiviso vita e lavoro, con il desiderio di scoprire e sognare l’orizzonte migliore per la nostra vita. E con l’obiettivo di studiare e approvare le nuove Costituzioni, che riflettono la nostra identità e il nostro modo di organizzarci. Ma soprattutto le Costituzioni, come si legge nel documento, “sono per noi un riferimento vitale che ci aiuta a vivere nella fedeltà la nostra consacrazione” come Oblate.

Il Capitolo è stato un cammino di interiorizzazione, di ascolto attivo e generativo, percorso in tre ambiti, lavoro personale, alle tavole e in plenaria, con una metodologia di “conversazione nello Spirito”, che ci ha aiutato a interiorizzare, condividere con il cuore e raggiungere il consenso.

Tutta la Congregazione, insieme ai laici, ha iniziato questa riflessione nel 2017, ed è stato un processo partecipativo fino ad arrivare a questo momento. Abbiamo contribuito da realtà diverse, sentendoci in comunione, a costruire insieme il testo definitivo delle Costituzioni. Il prossimo passo, una volta ultimata l’ultima stesura, sarà consegnarlo al Dicastero per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica (DIVCSVA), per la sua approvazione definitiva, perché siamo parte di una Chiesa, che ci affida la “missione liberatrice”. Testimoniare con la vita e il servizio l’amore redentore dell’umanità, soprattutto delle donne nel contesto della prostituzione”, come citato nelle nostre Costituzioni.

Ritorniamo alle nostre comunità con la speranza e la responsabilità di condividere tutto ciò che abbiamo vissuto con le sorelle e con tutta la Famiglia Oblata. E con il desiderio di rendere realtà il messaggio che Lourdes Perramon, Superiora generale, ci ha trasmesso in chiusura del Capitolo, per far sì che “il nuovo testo delle Costituzioni, quell’ideale da raggiungere, il volo da intraprendere ancora una volta, approdando , vivendolo” con autenticità, con generosità e significato, tutto ciò che abbiamo approvato ed espresso”.

(hermanasoblatas.org)

Print Friendly, PDF & Email